La scuola di Pitagora: Biblioteca Di Studi Umanistici

Introduzione a Eraclito

Introduzione a Eraclito

di Matteo Sozzi

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 109

Qual è il segreto delle parole di Eraclito, che più passano gli anni più sembrano attuali? Il motivo è che Eraclito ha cattura
12,00
Nozioni giuridiche fondamentali europee

Nozioni giuridiche fondamentali europee

di Umberto Aleotti

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 205

Il progetto di un'Europa unita, così come elaborato dai padri fondatori dell'Unione europea, conserva sempre il suo irresistib
20,00
Misticismo matematico e scienza matematica della natura. Considerazioni sulla storia delle origini della scienza esatta (1940)

Misticismo matematico e scienza matematica della natura. Considerazioni sulla storia delle origini della scienza esatta (1940)

di Ernst Cassirer

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 64

Apparso per la prima volta sulla rivista "Lychnos" nel 1940, il saggio "Mathematische Mystik und mathematische Naturwissenscha
10,00
Angelo Fortunato Formiggini. Profilo di un editore. «Un signore che si diverte a pubblicare dei libri belli»

Angelo Fortunato Formiggini. Profilo di un editore. «Un signore che si diverte a pubblicare dei libri belli»

di Maria Agnese Ariaudo

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 178

In questo volume si accosta la figura, dallo straordinario fascino, dell'editore modenese, di origine ebraica, Angelo Fortunat
18,00
Sfiducia e sragione. Trattato teologico-politico

Sfiducia e sragione. Trattato teologico-politico

di Antonio Carulli

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 231

"Nel suo nuovo libro Antonio Carulli sembra voler portare il suo contributo a quel particolare genere di letteratura filosofic
21,00
Vita breve di Trilussa

Vita breve di Trilussa

di Lucio Felici

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 104

Trilussa, al secolo Carlo Alberto Camillo Salustri (1871-1950), fu poeta romanesco, coltissimo e raffinato, maestro della cont
10,00
Il cinema delle stanze vuote

Il cinema delle stanze vuote

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 89

Questo volume fonda le proprie trame sulla "malinconia" e dentro lo sguardo che taluni capolavori della cinematografia mondial
11,00
Tra parola e silenzio. Landolfi, Perec, Beckett

Tra parola e silenzio. Landolfi, Perec, Beckett

di Matteo Moca

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 79

È possibile che un'opera d'arte, sia essa un romanzo, un racconto o una pièce teatrale, parli al lettore attraverso il silenzi
8,00
John Rawls nel dibattito filosofico contemporaneo

John Rawls nel dibattito filosofico contemporaneo

di Angela M. Recupero

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 93

John Rawls ha innescato uno dei dibattiti filosofici più accesi dell'età contemporanea, rivendicando la necessità del dovere delle istituzioni di elargire delle risorse, di là dal merito o dal talento, ai soggetti svantaggiati. Certamente con la sua teoria egli ha colmato quel vuoto dovuto all'inaridimento del concetto di distribuzione, basato sul mero calcolo aritmetico. Il concetto di eguaglianza ha conosciuto così un'inedita rivisitazione che si interroga ampiamente sui doveri delle istituzioni al fine di garantire, e di non violare, i diritti umani. La teoria del filosofo americano, tanto fortunata nella divulgazione, evolve tuttavia da una fase più propriamente caratterizzata dalla visione socialdemocratica ad una più matura, meno apprezzata, nella quale l'autore approda ad una parziale revisione di essa, convergendo verso una visione più schiettamente liberale.
11,00
Orazio lirico. Con antologia delle Odi

Orazio lirico. Con antologia delle Odi

di Enrico Flores

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 228

La lirica oraziana si ispira alla lirica greca arcaica di Saffo, Alceo, Anacreonte ed altri poeti melici. Orazio ammette sicuramente l'influsso dei poeti eolici sulla propria ispirazione, ed essi sono il suo riferimento costante nei primi tre libri delle Odi. La lirica monodica greca (ad una sola voce) era per definizione accompagnata dalla musica degli strumenti a corda e, con tutta probabilità, lo era anche molta poesia oraziana. In verità il rapporto della lirica di Orazio con la musica è ancora oggi oggetto di discussione tra i critici, italiani e tedeschi soprattutto, molti dei quali non tengono nella giusta considerazione talune dichiarazioni del poeta che, in modo piuttosto esplicito, alludono alla "musicalità" delle sue composizioni.
20,00
De optimo genere degende vite. Testo latino a fronte

De optimo genere degende vite. Testo latino a fronte

di Girolamo Aliotti

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 448

Girolamo Aliotti, figura rappresentativa delle inquietudini che, all'alba del mondo moderno, attraversarono il monachesimo tradizionale, volle intervenire, col dialogo De optimo genere degende vite, nel dibattito sul miglior genere di vita che, tra '300 e '500, costituì uno dei più rilevanti nodi problematici attorno a cui gli umanisti si diedero convegno. Il messaggio che l'autore aretino consegna alle pagine del suo dialogo è un invito al buon senso e alla misura: egli propugna, infatti, da un lato, l'astratta superiorità della vita del chiostro, ma lascia intendere, dall'altro, che essa non costituisce la via privilegiata per la salvezza e esorta gli uomini a non far torto alla propria natura e a seguire le proprie reali inclinazioni, condicio sine qua non, questa, di un'esistenza vissuta con consapevolezza e genuinità, al riparo dalla perniciosa colpa dell'ipocrita simulazione.
35,00
Pace e guerra giusta nella riflessione di Erasmo da Rotterdam

Pace e guerra giusta nella riflessione di Erasmo da Rotterdam

di Gagliano Giuseppe

editore: La scuola di Pitagora

pagine: 96

Un'Europa divisa da lotte e guerre interne, lontana dalla pace e dalla fratellanza tra i popoli, è il contesto storico che isp
11,00