Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lapis: Arte tra le mani

Matisse. L'uomo che parlava con i colori

di Donatella Gobbi

editore: Lapis

pagine: 12

Henri matisse 1869-1954 sa parlare la lingua dei colori e non serve l'interprete per comprenderla: gli occhi afferrano il messaggio e sanno tradurlo in emozioni. Le sue opere sono come "una buona vecchia poltrona su cui sedersi" e dimenticare le fatiche di una giornata di lavoro, lasciando affiorare fantasie piacevoli. Talvolta però Matisse non può fare a meno di "gridare" con colori vivaci e tinte sature. Ma poi le emozioni si placano e i colori imparano a "cantare" e un nuovo sguardo, fresco come quello di un bambino, si posa sugli oggetti e li trasforma in una festa. Età di lettura: da 7 anni.
6,50

Giorgio de Chirico. Perché mettere tutto in piazza?

di Marabotto Paolo

editore: Lapis

pagine: 18

Giorgio De Chirico (1888-1978) è nato sul mare in Grecia
6,50

Pablo Picasso. Dora si è montata la testa

di Paolo Marabotto

editore: Lapis

pagine: 8

Pablo Ricasso
7,00

Edward Hopper. La luce del sole sulla realtà

editore: Lapis

pagine: 8

Edward Hopper (1882-1967) pittore statunitense, è famoso per aver ritratto luoghi privati e pubblici del suo paese e creato immagini che ci raccontano storie di tutti i tipi. I suoi soggetti sono stati le strade cittadine e i paesaggi naturali illuminati dal sole o dai lampioni, animati da persone intente alle cose di tutti i giorni. Hopper è riuscito a rendere magicamente l'atmosfera di ogni istante grazie all'abilità nel fissare la luce sulla tela. Convinto che la poesia si nascondesse nelle cose più semplici a chi gli chiedeva quale fosse il suo traguardo rispondeva: "Quello che vorrei dipingere è la luce del sole sulla parete di una casa". Età di lettura: da 6 anni.
6,50

Renoir. Pioggia di luce in un pomeriggio d'estate

editore: Lapis

pagine: 12

Pierre-Auguste Renoir non è un artista come tutti gli altri. Inizia a dipingere decorando piatti e tazzine per guadagnarsi da vivere, ma poi scopre che la pittura è qualcosa di grande e nobile, capace di dar vita alle cose e di conservare per sempre i momenti migliori. I suoi quadri sono piccoli mondi pieni di vita, dove minuscole particene di luce si rincorrono e, come fiocchi di neve in una sfera di cristallo, si posano lentamente sugli oggetti. Non c'è traccia di tristezza nelle sue opere: il sole splende alto nel cielo e le ragazze non si stancano mai di giocare sul prato e di suonare dolci melodie. Un mondo perfetto, quello di Renoir, proprio come lo vorremmo noi. Età di lettura: da 7 anni.
6,50

Paul Gauguin. Il paradiso oltre il mare

di Gobbi Donatella

editore: Lapis

pagine: 7

Gauguin cercava il paradiso e l'ha trovato
6,50

Andy Warhol. Dentro il carrello: arte!

di Francesca Mancini

editore: Lapis

pagine: 7

Questo volume invita a scoprire il personaggio piu tipico della pop art americana: Andy Warhol. Attraverso le sue creazioni ci si accorge di come le immagini più comuni possano diventare simboliche, scegliendole tra quelle più famose del cinema, dei fumetti e della pubblicità. Entrati nel supermercato della cultura di massa dove la zuppa di pomodoro è un'immagine interessante come quella di Marilyn Monroe. Tra scaffali e detersivi si percorre con il carrello di idee i corridoi affollati della visione di un artista. Età di lettura: da 9 anni.
6,50

Edvard Munch. Il riflesso che non riflette ci fa riflettere

di Paolo Marabotto

editore: Lapis

pagine: 8

Edvard Munch è stato uno dei primi artisti a concepire la pittura come diario intimo, in cui le personali esperienze si fondono con la riflessione sul significato dell'esistenza umana. A questo pittore di figure e di paesaggi presi dal vero o citati dalla memoria è dedicato questo tredicesimo libro di questa collana di libri d'arte per bambini. Paolo Marabotto è nato e lavora a Roma dove svolge l'attività di grafico e illustratore. È autore di libri per l'infanzia pubblicati in Francia e Corea e ideatore, illustratore e curatore della collana Arte tra le mani, vincitrice del premio Andersen 2001 come miglior collana di divulgazione.
6,00

Edouard Manet. Il mistero della pittura svelata

di Donatella Gobbi

editore: Lapis

pagine: 8

Un libro-gioco che propone ai ragazzi un modo nuovo e divertente per avvicinare i grandi artisti contemporanei. Attraverso l'osservazione, il gioco, la sperimentazione dei concetti, la fantasia, i giovani lettori scopriranno l'affascinante pittura di Edouard Manet.
6,00

Filippo De Pisis. La voce delle cose

di Donatella Gobbi

editore: Lapis

pagine: 8

Nobile ferrarese, per gli amici solo Pippo. "Un ragazzetto un poco matto, un pittore", dicevano i suoi compaesani. "L'uomo più originale del mondo", diceva l'amico Giorgio de Chirico. Per noi oggi e Filippo De Pisis, pittore e poeta capace di cogliere con uno sguardo fulmineo l'essenza delle cose e di rappresentarle con pochi tratti veloci e lievi macchie di colore. La sua storia inquieta si svolge prevalentemente tra Ferrara, Parigi e Venezia ed è una storia fatta di grandi gioie e amori folgoranti, ma anche profonda solitudine e immensa tristezza. "Gigin dal cuore dolce", detto "il mite", come gli piaceva definirsi, ha inseguito per tutta la vita il sogno di rendere eterna la bellezza di pochi attimi. Lui non lo sa, ma forse ci e riuscito.
6,00

Edgar Degas. Frammenti di danza

di Giovanna Giaume

editore: Lapis

pagine: 8

Edgar Degas, come gli altri pittori Impressionisti, osserva la vita che scorre intorno e coglie la bellezza in ogni frammento della realtà. Dal 1874 al 1886 espone con loro, in spazi alternativi rispetto a quelli ufficiali, pur mantenendo la propria autonomia: un indipendente tra gli indipendenti. L'immagine, apparentemente spontanea e casuale, è in realtà attentamente studiata attraverso il disegno. Il suo sguardo gira, sale, scene, cercando punti di vista sempre nuovi. Ama rappresentare le persone assorte, intende nella lettura, nel pettinarsi, nei propri pensieri, ignare di un osservatore. Cerca il movimento espressivo: la figura si chiude, "accartocciata" in sé stessa, o si apre come se volesse "srotolarsi" nello spazio attorno.
6,00

Vassilij Kandinskij. Il tratto tratto dal ritratto è diventato astratto!

di Paolo Marabotto

editore: Lapis

pagine: 12

È possibile dipingere l'invisibile? Una domanda affascinante, da cui partire per un viaggio nel mondo colorato di Vasilij Kandinskij. Questo grande artista credeva che anche utilizzando solo linee e punti, forme semplici e colori, i quadri potessero comunicare sensazioni, raffigurare persone e cose, raccontare storie. Un'immagine esprime il mondo invisibile che è dentro di noi. I colori sono mezzi potentissimi per far accadere cose dentro di noi... "Il colore è un mezzo che consente di esercitare un influsso diretto sull'anima. Il colore è il tasto, l'occhio il martelletto, l'anima è il pianoforte dalle molte corde", diceva. All'interno del volume, un inserto con diverse proposte per attività manuali da svolgere insieme ai bambini. All'interno del volume, un inserto con diverse proposte per attività manuali da svolgere insieme ai bambini. Età di lettura: da 7 anni.
6,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.