Le Lettere: FUORI FORMATO

Al limite. Con DVD

Al limite. Con DVD

di Bukovaz Antonella

editore: Le Lettere

pagine: 120

Quella di Antonella Bukovaz è la nuova voce della nostra poesia
32,00
L'Orestea di Gibellina e altri testi per il teatro

L'Orestea di Gibellina e altri testi per il teatro

di Isgrò Emilio

editore: Le Lettere

pagine: 632

Da cinquant'anni Emilio Isgrò segna in modo indelebile la scena culturale italiana, non solo con le famigerate "Cancellature"
48,00
Ogni cinque bracciate

Ogni cinque bracciate

di Vincenzo Frungillo

editore: Le Lettere

pagine: 136

Cosa si può immaginare di più inattuale, oggi, di un poema epico in ottave? Basterebbe questo a indicare in Ogni cinque bracciate, work in progress iniziato nel 2002 e concluso nel 2007, la più rara delle aves in un panorama poetico, come il nostro degli ultimi decenni, contrassegnato per lo più da gabbie strenuamente chiuse, finissimi lavori di cesello, fenomenologie microscopiche. L'originalità di Frungillo è stata quella di cogliere la chiave d'accesso a una dimensione epica, allegorica e mitopoietica. Quello di Renate, Karla, Lampe è il corpo dell'utopia socialista e, più in generale, di una modernità che ha preteso di spingersi, in tutti i sensi, oltre i propri limiti. Proprio come nelle Vite degli altri, film di Florian Henckel von Donnersmarck, c'è in questa storia anche un "agente doppio": l'inquietante dottor Starkino che canta le magnifiche sorti e progressive dei corpi da record. La sua retorica ci turba perché non possiamo non risentirvi gli accenti degli epinici antichi, delle odi pindariche. L'inganno della parola e quello della storia sono lo stesso inganno.
20,00
L'ora di Praga. Scritti sul dissenso e sulla repressione in Cecoslovacchia e nell'Europa dell'Est (1963-1973)

L'ora di Praga. Scritti sul dissenso e sulla repressione in Cecoslovacchia e nell'Europa dell'Est (1963-1973)

di Ripellino Angelo M.

editore: Le Lettere

pagine: 326

Sono tornato da Praga con disperazione e con rabbia
22,00
Diario dell'occhio

Diario dell'occhio

di Belpoliti Marco

editore: Le Lettere

pagine: 228

Un libro, amava dire Giorgio Manganelli, non è altro che il supporto della sua copertina
28,00
Alice disambientata

Alice disambientata

editore: Le Lettere

pagine: 160

Bologna, primavera 1977
15,00
Le strade che portano al Fucino

Le strade che portano al Fucino

di Tommaso Ottonieri

editore: Le Lettere

pagine: 280

Ogni narrazione è un territorio. L'immaginazione dell'autore ne esplora la latitudine, la sua lingua ne sviscera la profondità. Quel territorio non lo "descrive" lo inventa. Disegna uno spazio virtuale, ombra e specchio di quello reale: che la "realtà" strania e, insieme, misteriosamente convalida. Così è il Fùcino di Tommaso Ottonieri. Terra piatta, orizzontale, geometricamente sezionata da uno sguardo che plana dall'alto, aereo o forse celeste; ma che incastonata com'è fra ruvidi spalti appenninici cela in sé smisurate profondità, invasi vertiginosi, immani universi ctonî percorsi da Creature Che Sospirano Nel Buio. Uno scrittore "angelico e infero" che viene "dalla sesta luna di Saturno": così, profetico, Giorgio Manganelli ne aveva salutato l'esordio. Poeta che s'è scelto la prosa come "plastica" infinitamente duttile. Sirena sempre tentante e sempre sfuggente, per un onnipotenziale linguistico come lui.
24,00
La casa esposta

La casa esposta

di Giovenale Marco

editore: Le Lettere

pagine: 168

Il riparo è figura ossessiva nella poesia di Marco Giovenale
20,00
Nel gasometro

Nel gasometro

di Sara Ventroni

editore: Le Lettere

pagine: 133

18,00
Prosa in prosa

Prosa in prosa

editore: Le Lettere

pagine: 216

24,00
Non sempre ricordano. Poesia prosa performance. Con DVD

Non sempre ricordano. Poesia prosa performance. Con DVD

di Vicinelli Patrizia

editore: Le Lettere

pagine: 375

Dopo Vittorio Reta e Corrado Costa, fuoriformato prosegue la sua "restituzione" dei poeti di una generazione perduta, quella c
38,00
Questa e altre preistorie

Questa e altre preistorie

di Pecoraro Francesco

editore: Le Lettere

pagine: 288

Francesco Pecoraro - ossia, com'è assai più noto in rete, Tashtego - raccoglie in questo volume gli scritti pubblicati all'int
23,00