Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Le Lettere: LE VIE DELLA STORIA

Il nazista che salvò gli ebrei. Storie di coraggio e solidarietà in Danimarca

di Andrea Vitello

editore: Le Lettere

pagine: 200

Quando il 28 settembre 1943, il nazista tedesco Georg Ferdinand Duckwitz, membro dell'ambasciata tedesca a Copenaghen, venne i
19,00

La crociata nel Rinascimento. Mutazioni di un mito 1400-1600

di Pellegrini Marco

editore: Le Lettere

pagine: 216

Tra i molti aspetti che contraddistinsero l'età del Rinascimento, vi fu il ritorno in vita della crociata, in forme parzialmen
19,00

Clotilde tra due guerre

di Canino Elena

editore: Le Lettere

pagine: 416

Felice incrocio fra invenzione e autobiografia, tra personaggi e vicende inventati o adattati e la storia vera di una famiglia
26,00

Franco Ferrara. Una vita nella musica

di Tosi Silvia

editore: Le Lettere

pagine: 236

Questa monografia su Franco Ferrara raccoglie, per quanto possibile, "tutti i dati che restano della sua opera, sia d'insegnan
25,00
23,50

Il mio cammino. 1936-1956 giorno dopo giorno, il drammatico racconto in prima persona di una donna internata nei gulag staliniani

di Olga Adamova-Sliozberg

editore: Le Lettere

pagine: 222

Questo non è un libro di memorie, anche se sulla memoria dell'autrice si basa la narrazione. E non è neppure un racconto autobiografico, anche se è tutto costruito su un'esperienza personale. I protagonisti sono gli uomini e le donne che Olga ha avuto in sorte di incontrare dal momento dell'arresto che, nel 1936, la portò da una casa della borghesia intellettuale sovietica ad un lager della Kolymá. Il racconto parte nel 1937, tra le mura della prigione di Kazan', fatta per "distruggere psichicamente e fisicamente". Da quel giorno cominciò ad "annotare" mentalmente, in attesa del momento in cui, finalmente libera, avrebbe potuto trascrivere tutto sulla carta. Questo sarebbe poi avvenuto solo diciannove anni più tardi, nel 1956.
16,00

Il ribelle

di Arthur Journo

editore: Le Lettere

pagine: 210

Questa è la vita vera di un ebreo nella Libia del secolo scorso: la sua infanzia in una Tripoli dagli esotici costumi, ma dove il fascismo detta legge; la giovinezza, in cui Arthur si arricchisce commerciando nelle materie più diverse; la guerra, durante la quale si trasforma in spia al servizio dei francesi e salva dai nazisti una famiglia di comunisti italiani condannati a morte; l'Aliah Bet, l'operazione grazie alla quale fa partire clandestinamente per la Palestina migliaia di giovani correligionari; la guerra per la nascita dello stato di Israele alla quale partecipa nel 1948; il ritorno a Tripoli e l'abbandono definitivo all'arrivo di Gheddafi... Il libro contiene un'introduzione di Miriam Mafai.
18,00

Marina Cvetaeva. L'eterna ribelle

di Troyat Henri

editore: Le Lettere

pagine: 256

Marina Cvetaeva nasce nel 1892 e, ad appena diciotto anni pubblica la sua prima raccolta di poesie
16,00
14,50
14,00

Introduzione all'Islam

di David Waines

editore: Le Lettere

pagine: 292

26,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.