Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di A. Risi

Empiria. Metodi e tecniche della ricerca sociale

editore: Hoepli

pagine: 280

Un manuale per studenti universitari e professionisti interessati alla metodologia e alle tecniche di ricerca sociale, una del
34,90

Chi ha paura della matematica? Con adesivi

di Alice Risi

editore: Erickson

pagine: 48

Ciao, sono la strega Vanessa! Entra nella mia casa e scopri insieme a me e ai miei amici mostruosi un modo davvero originale p
7,90

Spot & post del terzo settore. Quando la comunicazione sociale diventa anche social

editore: Hoepli

pagine: 136

Come si stanno evolvendo i linguaggi e i temi della comunicazione del terzo settore? Gli enti italiani sono stati capaci di co
17,90

I miei mostri

di Risi Dino

editore: Mondadori

pagine: 235

A ottantasette anni Dino Risi si è seduto davanti alla sua vecchia Lettera 32 per ripercorrere avanti e indietro, intrecciando
9,50

Né il giorno né l'ora

di Nelo Risi

editore: Mondadori

pagine: 99

Una raccolta scritta in tempi brevi, come se le poesie che la compongono fossero spinte da un lampo, un chiarore, una "vertigine", mettendo in campo altre prospettive dettate da un unico tempo capace di riassumerli tutti nel punto dantesco "a cui tutti li tempi son presenti". Nell'ultimo stadio della sua poetica si può osservare come lo stilista dell'usuale lasci il posto allo stilista dell'universale. La vita, la morte, il tempo, i rapporti con la scienza e i problemi filosofici e letterari che a essi si legano sono un tema che scorre come un fiume sorgivo, un lungo ragionamento che, come una goccia d'acqua nel fondo di una grotta, si fa lago, fiume, stalattite. Tutto resta cristallizzato nel vero di un pensiero che s'irradia sul presente, giorno dopo giorno, ora dopo ora, fino al punto finale, oltre al quale esiste solo "la memoria del futuro". In un mondo "abbrunato a mezz'asta", Nelo Risi offre così il suo silenzio ricco di sonorità, lasciando una traccia di un suo presente aeternitatis, di un attimo fuggente che Orazio aveva celebrato come un momento irripetibile, eterno, libero dalla prospettiva del futuro. Questa visione laica dell'ineffabilità reca il marchio di una forma letteraria che sprigiona un'energia radiante senza ricorrere a orpelli linguistici. Queste sono le note che Nelo Risi ha sentito vibrare, giorno dopo giorno, nel comporre questa sua sonata, "per cogliere l'istante di vero che talvolta mi da luce". (Dal saggio introduttivo di Giovanna Ioli)
14,00

Di certe cose (poesie 1953-2005)

di Nelo Risi

editore: Mondadori

pagine: 479

Ripercorrere per intero l'opera di Nelo Risi qui per la prima volta riunita in un solo volume è come compiere un viaggio nel tempo, che dagli anni Quaranta del secolo scorso ci porta ai giorni nostri. Uno dei meriti di questo autore, infatti è quello di fornirci, in una efficacissima sintesi poetica, lo spirito, le atmosfere e il senso dei mutamenti di un ampio e quanto mai contraddittorio periodo della nostra recente storia, e di farlo con gli strumenti dell'acutezza e dell'ironia della grazia e dell'eleganza. Nelo Risi, infatti è un poeta civile e pariniano, che dai suoi esordì fino ai suoi libri più recenti, ha coltivato con accenti di impeccabile limpidezza, una sua originale vena di "stilista dell'usuale", di poeta che affronta, appassionato e risentito, la realtà che lo circonda e che ci parla di certe cose, che dette in versi suonano meglio che in prosa.
14,00

Ruggine

di Nelo Risi

editore: Mondadori

pagine: 85

Il tema intermittente, in questo nuovo libro di Nelo Risi, è il tempo. Del resto l'autore ne parla spesso, e senza alcuna reticenza. "Il tempo è un virus latente" dice ad esempio con la consueta acutezza definitoria; con la sua capacità di sintesi paradossale. Oppure constata, con disillusa pacatezza, che "il tempo si fa breve". Ma questo gioco, con il tempo o contro il tempo, offre a Risi una risorsa, che in fondo gli è familiare da sempre. Ed è quella che gli consente di collegare passato e presente, e di avvistare un futuro in ipotesi. Così riporta a galla ricordi o fantasmi di ricordi, scendendo giù giù fino ai tempi milanesi, mentre altrove torna a orientarsi criticamente sui guasti di un'epoca.
12,00
1,55
4,65

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.