Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di A. Sbardella

Barcelona desnuda. Fuga nella città: letteratura, luoghi comuni e insoliti cammini

di Amaranta Sbardella

editore: Exòrma

pagine: 189

Nella Barcellona dei nostri giorni, un giovane stagista bibliotecario si è chiuso a lavorare nel suo appartamentino malandato,
14,90

Il mostro e la fanciulla. Le riscritture di Arianna e del Minotauro nel Novecento

di Amaranta Sbardella

editore: Quodlibet

pagine: 248

Sin dall'antichità, artisti, studiosi e politici si sono persi nei meandri del Labirinto alla ricerca del Mostro, e di rispost
20,00

Abitare il slilenzio. Un'antropologa in clausura

di Francesca Sbardella

editore: Viella

pagine: 247

un'antropologa e storica delle religioni entra nel mondo claustrale cattolico, per motivi di ricerca, come se fosse una postulante. Il limite di accesso, fisico e simbolico, che caratterizza di solito i monasteri, ha spesso prodotto dei lavori di riflesso, in cui l'esperienza di campo, in quanto ambiente comunicativo di incontro, è del tutto assente o deformata. Tali luoghi sono di solito conosciuti attraverso i testi scritti e i racconti dei religiosi che vivono in quel mondo ma che non permettono ad altri di entrarvi. Questo lavoro nasce da un'etnografia partecipata, in veste di attrice sociale protagonista, all'interno di due monasteri francesi di Carmelitane scalze. L'autrice sperimenta e racconta, in prima persona, quelle "minuzie della vita quotidiana" delle monache che sfuggono di solito agli occhi dello studioso, ma che danno forma a processi comunitari e, nel tempo, costruiscono la donna religiosa. L'ideale a cui tende il gruppo monastico non è dato esclusivamente dai testi, che lo definiscono e lo descrivono, ma soprattutto dalla pratica, che costruisce un proprio modello applicativo e che nasce dall'agire stesso. Questo porta la studiosa a vedere come la regola sia applicata nella pratica e quali sfasature si vengano a creare tra ortodossia e ortoprassi.
25,00

Antropologia delle reliquie. Un caso storico

di Sbardella Francesca

editore: Morcelliana

pagine: 256

Le "reliquie" si impongono - siano esse resti corporei oppure oggetti appartenenti alla persona in vita - come veicoli della s
20,00

Antropologia dell'Europa

di Sbardella Francesca

editore: Pàtron

pagine: 176

15,00

Controcorrente. La mia storia di cristiano e di manager

di Giuseppe Sbardella

editore: Città Nuova

Il racconto della lunga esperienza lavorativa in una grande azienda multinazionale di una persona come tante altre, nelle varie fasi della sua carriera: un'esperienza composta non tanto di fatti quanto di emozioni, di considerazioni, di condivisioni d'animo, che ci viene offerta come contributo personale a leggere la realtà di ieri e di oggi e, per quanto possibile, a cambiarla in meglio, nella convinzione che vale la pena lottare, impegnarsi per vivere e diffondere, anche sul luogo di lavoro, i valori in cui si crede. A queste pagine va il merito di farci vivere, con umiltà e fermezza, quanto la dimensione etica può essere veicolata dall'esperienza di vita concreta fatta singolarmente e in unità con altri: l'idea dell'impresa, anche multinazionale, come casa comune.
14,00

Oralità

Da Omero ai mass media

di Sbardella Livio

editore: Carocci

pagine: 143

La comunicazione verbale umana nasce con il puro uso della voce, non mediato da alcuna tecnologia: degli uomini si riuniscono
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento