Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Agamben Giorgio

Studiolo

di Giorgio Agamben

editore: Einaudi

pagine: 146

«Studiolo» si chiamava nei palazzi rinascimentali la piccola stanza in cui il principe si ritirava per meditare o leggere, cir
20,00

Stasis. La guerra civile come paradigma politico. Homo sacer

di Giorgio Agamben

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 114

Stasis è il nome della guerra civile nella Grecia antica
15,00

Il regno e il giardino

di Giorgio Agamben

editore: Neri Pozza

pagine: 120

Da più di due millenni il paradiso terrestre, il giardino piantato da Dio in Eden, è stato per il mondo occidentale il paradig
14,50

Homo sacer (1995-2015)

di Giorgio Agamben

editore: Quodlibet

pagine: 1367

Solo ora, raccolti insieme nella loro integralità, i nove libri che formano il progetto "Homo sacer" acquistano il loro vero s
70,00

Creazione e anarchia. L'opera nell'età della religione capitalistica

di Giorgio Agamben

editore: Neri Pozza

pagine: 139

Nella cultura occidentale, principio, creazione e comando sono strettamente intrecciati
12,50

Autoritratto nello studio

di Agamben Giorgio

editore: Nottetempo

pagine: 174

Il titolo "Autoritratto nello studio" un tema iconografico familiare alla storia della pittura - va qui inteso alla lettera: i
20,00

Karman. Breve trattato sull'azione, la colpa e il gesto

di Giorgio Agamben

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 148

Azione e colpa sono concetti-soglia, a tal punto fondativi del pensiero giuridico, morale e politico dell'Occidente da rimaner
14,00

Che cos'è la filosofia?

di Giorgio Agamben

editore: Quodlibet

pagine: 156

Alla domanda "che cos'è la filosofia" - una questione che si pone tardi e di cui si può parlare solo fra amici - Agamben, in q
16,00

Pulcinella ovvero Divertimento per li regazzi

di Giorgio Agamben

editore: Nottetempo

pagine: 150

"Divertimento per li regazzi" è il titolo dell'album di centoquattro tavole in cui Domenico Tiepolo, rinchiuso nella sua villa di Zianigo come Goya nella Quinta del Sordo, illustra la vita, le avventure, la morte e la resurrezione di Pulcinella. Ma chi è Pulcinella? Un uomo, un demone o un dio? Che cosa si nasconde sotto la sua maschera nera, che non si toglie mai? E che rapporto c'è fra la filosofia e la commedia? Come Tiepolo alla fine della sua vita, così Agamben sembra annodare nella figura enigmatica di Pulcinella i vari fili del suo pensiero in una sorta di immaginaria autobiografia filosofica. Forse la commedia non soltanto è più antica e profonda della tragedia, ma anche più vicina alla filosofia così vicina che, come avviene in questo libro, pare quasi confondersi con essa. Illustrato con le tavole su Pulcinella di Giambattista e Giandomenico Tiepolo.
25,00

Che cos'è reale? La scomparsa di Majorana

di Giorgio Agamben

editore: Neri Pozza

pagine: 78

Quarant'anni dopo il libro di Sciascia, il mistero della scomparsa di Ettore Majorana, avvenuta il 25 marzo 1938, è rimasto immutato. Com'è possibile che il più promettente e geniale fra i fisici riuniti intorno a Enrico Fermi sia sparito senza lasciare traccia? Sciascia aveva ipotizzato che la decisione di scomparire e di abbandonare la fisica fosse stata presa da Majorana nel momento in cui si era reso precocemente conto che le ricerche di Fermi avrebbero portato alla bomba atomica, ma la sua ipotesi è stata sempre smentita dai fisici. Agamben in questo libro affaccia un'altra e più persuasiva ipotesi. Analizzando attentamente un articolo postumo di Majorana sul "Valore delle leggi statistiche nella fisica e nelle scienze sociali", che dimostra che nella fisica quantica la realtà deve dissolversi nella probabilità, Agamben suggerisce che Majorana, scomparendo senza lasciare tracce, ha fatto della sua persona la cifra stessa dello statuto del reale nell'universo probabilistico della fisica contemporanea e ha posto alla scienza una domanda che aspetta ancora la sua risposta: che cos'è reale?
12,50

Stasis. La guerra civile come paradigma politico Homo sacer, II, 2

di Agamben Giorgio

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 84

Stasis è il nome della guerra civile nella Grecia antica
14,00

Gusto

di Agamben giorgio

editore: Quodlibet

pagine: 61

Un luogo comune vuole che il gusto sia l'organo con cui conosciamo la bellezza e godiamo delle cose belle
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.