Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Agnoli Francesco M.

Lo splendore che ci trascende. Alexander Grothendieck, l'Einstein della matematica alla ricerca di Dio

di Francesco Agnoli

editore: Gondolin

pagine: 64

Il 13 novembre del 2014 moriva, in un piccolo villaggio dei Pirenei, dove si era ritirato a vita eremitica, Alexander Grothend
9,00

Il misticismo dei matematici. Da Pitagora al computer

di Francesco Agnoli

editore: Cantagalli

pagine: 144

Il legame tra matematica e misticismo è alle origini della matematica stessa
12,00

Filosofia, religione, politica in Einstein

di Francesco Agnoli

editore: ESD-Edizioni Studio Domenicano

19,00

Leonardo Eulero «il» matematico dell'età illuminista. Un grande scienziato contro Voltaire e i philosophes materialisti

di Agnoli Francesco

editore: Cantagalli

pagine: 93

Il libro è dedicato a Leonhard Euler (1707-1783), un gigante della matematica che contro le mode del suo tempo, in cui l'illum
8,00

Indagine sul cristianesimo. Come si è costruito il meglio della civiltà

di Francesco Agnoli

editore: La Fontana di Siloe

pagine: 220

I cattolici conoscono poco la storia della loro Chiesa
18,50

Scienziati, dunque credenti. Come la Bibbia e la Chiesa hanno creato la scienza sperimentale

di Francesco Agnoli

editore: Cantagalli

pagine: 216

C'è compatibilità tra scienza sperimentale e fede in un Dio Creatore? Se ne dibatte spesso, per lo più in termini filosofici. Lo si farà anche in questo libro, discutendo su Dio, l'anima, i miracoli, la Chiesa. Ma soprattutto si interrogheranno i grandi fisici, astronomi, matematici e si scoprirà che tutti i padri della scienza hanno creduto in Dio.
14,90

Chiesa e pedofilia. Colpe vere e presunte. Nemici interni ed esterni alla Barca di Pietro

di Francesco Agnoli

editore: Cantagalli

pagine: 112

Agnoli mette piede in quella sdrucciolosa e torta vicenda dello scandalo pedofilia tra i preti, per dar conto del "panico morale" e, soprattutto, del "dagli all'untore!" scatenato dal circuito mediatico giudiziario internazionale. Chiaro che sotto la polvere c'è anche tanto "male presente dentro la Chiesa", come ha ammesso papa Benedetto XVI; ma v'è pure il dichiarato obbiettivo di liberarsi di quell'antico cascame che si frappone tra popolo e potere.
9,90

Case di Dio e ospedali degli uomini. Perché, come e dove sono nati gli ospedali

di Francesco Agnoli

editore: Fede & cultura

pagine: 120

Agli ospedali siamo tutti abituati
13,50

Storia del Movimento per la vita. Fra eroismi e cedimenti

di Francesco Agnoli

editore: Fede & cultura

pagine: 112

Verso la metà degli anni '70 in Italia i radicali e le sinistre lanciano una forte offensiva contro la famiglia e la vita. Piano piano persone di ogni ceto e di ogni provenienza si organizzano per contrastare la nuova cultura imperante: sono i pro life, come si dice in America, o i pro vita, come amano definirsi molti di loro, in Europa. Sono per lo più cattolici, ma non solo. Hanno entusiasmo, volontà, idee nuove, ma sono economicamente deboli, politicamente piuttosto soli e divisi tra loro: aderiscono all'"Unione delle iniziative civili", ad "Alleanza Cattolica", al "Movimento per la Vita", al "Criv"... Promuoveranno un referendum, quello del 1981, da cui usciranno sconfitti anche a causa, appunto, delle inutili divisioni e delle strategie minimaliste promosse da alcuni. Ma daranno vita anche a grandi opere di carità, in aiuto alle famiglie, alle donne incinte, alla vita: i cav, il Progetto Gemma, il Telefono SOS Vita, i cassonetti per la vita...
13,00

La grande storia della carità

di Agnoli Francesco

editore: Cantagalli

pagine: 180

14,00

Scienziati, dunque credenti. Come la Bibbia e la Chiesa hanno creato la scienza sperimentale

di Agnoli Francesco

editore: Cantagalli

pagine: 224

C'è compatibilità tra scienza sperimentale e fede in un Dio creatore? Tra scienza e Chiesa? Se ne dibatte spesso
14,00

Sentinelle nel post-Concilio. Dieci testimoni controcorrente

editore: Cantagalli

pagine: 160

"Il concilio che si inizia sorge nella Chiesa come un giorno foriero di luce splendidissima." Così Giovanni XXIII apriva il Concilio Ecumenico Vaticano II l'11 ottobre 1962. Purtroppo gli anni che seguirono furono meno splendenti di quel che ci si augurava, la ricezione del concilio più difficile di quel che si sperava, eppure l'esaltazione di un certo 'spirito conciliare' ha caratterizzato la vita della Chiesa per quasi cinquant'anni. Lo stesso Paolo VI si mostrò allarmato della situazione post-conciliare, poi Giovanni Paolo II e ora Benedetto XVI hanno più volte messo in guardia da erronee interpretazioni. C'è il rischio però che il dibattito sul Vaticano II rimanga solo in ambito specialistico, mentre la natura di queste derive pastorali e dottrinali è importante possa essere conosciuta da tutti, per questo la testimonianza di alcune grandi personalità può essere utile. Si propone allora non un trattato teologico, né storico, ma una specie di inchiesta da cui far emergere il ruolo di alcune 'sentinelle' che nel post-concilio hanno rappresentato una voce fuori dal coro. Personalità spesso controcorrente, etichettate con troppa facilità: Eugenio Corti, Romano Amerio, Giovannino Guareschi, S. Pio da Pietralcina, P. Tomas Tyn, Don Divo Barsotti, P. Cornelio Fabro, il Card. Giuseppe Siri, Mons. Brunero Gherardini, sono le 'sentinelle' tratteggiate da vari autori in questa breve indagine.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.