Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Antonio Imbasciati

Una vita «con» la psicoanalisi. La costruzione del cervello e il futuro dell'umanità

di Antonio Imbasciati

editore: Mimesis

pagine: 344

Con questo ultimo testo, l'autore intende lasciare un testamento scientifico in una prospettiva antropologica, con la trattazi
32,00

Sei seminari di psicoanalisi integrata

di Antonio Imbasciati

editore: Alpes Italia

pagine: 233

Freud fondò la psicoanalisi oltre cento anni fa: inventò un metodo che gli permise alcune scoperte sulla natura della mente um
19,00

Quindici brevi lezioni di psicologia integrata

di Antonio Imbasciati

editore: Alpes Italia

pagine: 130

In una cinquantennale esperienza di docente universitano, l'Autore ha riscontrato, negli studenti di Psicologia e ancor più nei giovani psicologi in cerca di sistemazione, situazioni di incertezza e confusione rispetto ai differenti approcci e metodi delle diverse scienze della mente, nonché di fronte a differenti Scuole della medesima disciplina o rispetto a discipline diverse che sono state incluse entro la stessa dizione disciplinare ufficiale degli ordinamenti universitari. Tale eterogeneità e mancanza di integrazione si rivela in modo particolare nell'indirizzo clinico, il più scelto dagli psicologi: qui, oltre-tutto, si riscontrano mistificazioni sulla psicoanalisi e mancanza di una conoscenza sufficiente circa le neuroscienze. Usufruendo delle sue molteplici competenze, di ricercatore laboratorista e clinico, di neuropsichiatra infantile, di psicoanalista e di direttore di ricerca, Antonio Imbasciati propone un esempio di come si possano condurre lezioni di "Psicologia Integrata", che, approfondite dalla relativa bibliografia possano offrire, non solo allo studente, ma anche ai numerosi specializzandi e comunque ai neolaureati, una competenza che abitui a un pensiero che superi le differenze, pur inevitabili tra le diverse scienze che studiano la complessità della mente umana.
13,00

Nuove teorie sul funzionamento della mente. L'istituzione psicoanalitica e gli psicoanalisti

di Antonio Imbasciati

editore: Franco Angeli

pagine: 224

In questo testo l'autore critica l'isolazionismo delle associazioni psicoanalitiche tradizionali rispetto alle altre scienze psicologiche e la loro diffidenza di fronte alle neuroscienze. Queste oggi indagano l'affettività inconsapevole, come da sempre la psicoanalisi, con altri strumenti e altro linguaggio. In questo quadro l'autore rileva come la teoria energetico-pulsionale di Freud, pur contraddetta dal progresso scientifico, sia rimasta a caratterizzare, quasi mostro sacro, una religiosità che si rileva sottesa allo spirito delle istituzioni psicoanalitiche: l'icona di Freud. Un tale spirito si accompagna a una confusione tra teorie psicoanalitiche diverse e tra di loro spesso incompatibili. A questa confusione teorica e a una orgogliosa chiusura entro una propria presunta unica ortodossia, l'autore imputa una cattiva immagine sociale, in cui la psicoanalisi è andata incontro in questi ultimi anni. Al disordine teorico l'autore si è dedicato progressivamente in un lavoro di integrazione tra psicoanalisi, psicologia sperimentale, psicologia dello sviluppo, scienze cognitive, teoria dell'attaccamento e ora neuroscienze. In questo quadro ha elaborato una nuova metapsicologia, diversa da quella che Freud ideò cent'anni fa con la spiegazione pulsionale del funzionamento della mente umana.
28,00

Dalla strega di Freud alla nuova metapsicologia. Come funziona la mente

di Antonio Imbasciati

editore: Franco Angeli

pagine: 272

Freud pubblicò nel 1915 la sua Metapsicologia, testo divenuto celebre perché delineava i concetti fondamentali della psicoanalisi: pulsioni, inconscio, rimozione, sessualità infantile e adulta, investimento libidico e via dicendo; concetti cardine che tuttora caratterizzano la psicoanalisi nella cultura generale. La Metapsicologia, che Freud chiamava ironicamente la Strega, alludendo all'aspetto "speculativo" del concetto, ne decretò il successo, perché spiegava come si originasse e come funzionasse la mente in base a principi scientifici di scoperte note in altre scienze (elettrofisiologia, termodinamica, idraulica, endocrinologia). Il geniale metodo inventato dal Maestro per curare i pazienti: sogni, libere associazioni, lapsus, sentimenti e comportamenti, sperimentato con successo, lo aveva portato a cercare una spiegazione delle condotte degli esseri umani, così spesso contraddittorie e soggette alle passioni. Freud congegnò allora una teoria che le spiegasse, sulla base delle scienze dell'epoca. Spiegare soprattutto perché esistesse una mente inconscia: concetto a quel tempo contrario a tutta la tradizione filosofica e pertanto rivoluzionario. Tale concezione, oggi scontata, rivoluzionò tutte le scienze umane e sociali, e la cultura generale stessa. Ancor oggi, a livello popolare si associa la psicoanalisi agli originari concetti freudiani malgrado i relativi fondamenti siano stati da più parti criticati.
34,00

Psicoanalisi senza teoria freudiana

di Antonio Imbasciati

editore: Borla

pagine: 240

La psicoanalisi è molto cambiata dai tempi di Freud: gli psicoanalisti operano oggi in modo diverso da come lavorava il Maestro cento anni fa. Lo sviluppo è avvenuto nella clinica, mentre la teoria è stata trascurata, per lo meno in una sua chiara formulazione. Questa teorizzazione, non più in sintonia con lo stato attuale delle altre scienze, risulta oggi obsoleta e criticabile, generando una immagine negativa della psicoanalisi, che nuoce agli stessi psicoanalisti. Nel presente libro, l'autore, sulla scorta delle relazioni presentate a un Congresso Internazionale intitolato appunto "Psicoanalisi senza teoria freudiana", elabora un commento che costituisce il filo conduttore dell'intero testo e che intende dimostrare che: la psicoanalisi clinica attuale non è più compatibile con l'originaria metapsicologia freudiana; v'è un uso confuso del termine "teoria"; mancano adeguati criteri epistemologici e si confondono le teorie con le scoperte; manca un adeguato confronto con le neuroscienze; occorre estrarre dalla clinica psicoanalitica attuale una adeguata e unitaria teoria sulle origini, lo sviluppo e il funzionamento della mente, cioè una nuova metapsicologia. Freud rimane il geniale inventore di un metodo che ha fondato una scienza, che nel suo sviluppo può oggi prescindere dalla teoria che egli poté formulare cento anni fa.
30,00
62,39

Storie del nonno. Per chi vuole farsi ascoltare dai bambini

di Antonio Imbasciati

editore: Espress edizioni

pagine: 95

Come rispondere alle domande imbarazzanti dei bambini? Ci aiuta un nonno
9,90

Prendersi cura dei bambini e dei loro genitori. La ricerca clinica per l'intervento

editore: Springer Verlag

pagine: 311

Questo testo, prosecuzione del precedente volume "La relazione genitore bambino", dedica particolare attenzione, nell'ambito d
39,51

L'emozione sessuale. Psicoanalisi e neuropsicofisiologia di un'emozione negata

editore: Liguori

pagine: XXIV-415

Nella concezione corrente, purtroppo anche in ambito sanitario, la sessualità viene considerata inerente a un funzionamento fi
31,49

Perché la sessualità?

di Antonio Imbasciati

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 204

Il volume è indirizzato in primo luogo agli specialisti dell'argomento, i sessuologi, agli psicologi clinici che vi fanno ricerca e a quelli che professionalmente si trovano a fronteggiarlo, nonché ai medici, che su questi temi, ancorché non aggiornati sono di fatto i consulenti più frequenti. Pur attenendomi a rigorosità scientifica, ho curato un'esposizione chiara, accessibile a qualunque pubblico colto: credo pertanto che il libro, nella sua visione interdisciplinare, possa essere utilizzato da tutti coloro che operano nel campo dell'educazione, della salute, dei servizi sociali, nonché da chi voglia a livello personale documentarsi su propri problemi, o più ancora da chi, pensando ai propri figli nella società attuale, ne abbia a cuore un loro sano sviluppo.
20,00

Povero bimbo. Come viene a costituirsi un nevrotico

di Antonio Imbasciati

editore: ANTIGONE

pagine: 133

La psicoanalisi ha studiato e descritto il formarsi della soggettività irripetibile dell'individuo a partire dalle esperienze dei primi anni di vita: esperienze determinanti, perché ogni evento esterno - anche se, in apparenza, trascurabile - si carica di un indelebile significato interiore. Lo sviluppo mentale e affettivo è condizionato dalle relazioni del bambino con le persone che più gli sono vicine, in particolare i genitori e i nonni. Ce lo illustra con grande immediatezza questo "romanzo psicoanalitico", elaborazione dell'autobiografia di un paziente che ha ricostruito passo dopo passo, in lunghi anni di trattamento, le vicende della sua infanzia e la storia della sua famiglia attraverso tre generazioni.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.