Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di B. Amato

Storia del design. Dal Novecento al terzo millennio. Ediz. MyLab

di Gabriella D'Amato

editore: Pearson

pagine: 350

Il volume ripercorre gli eventi più significativi del design dalla fine del XIX secolo a oggi
29,00

L'altra trattiva. La vera storia del fallito accordo Stato-Camorra

di Amato Massimiliano

editore: Cento autori

pagine: 164

Analogamente a quanto ha fatto Cosa Nostra dopo le stragi di Capaci e via D'Amelio, anche la camorra ha provato a trattare con
9,00

Davide e il mistero Qwerty

di Stefano Amato

editore: Verbavolant

pagine: 160

Età di lettura: da 7 anni
13,00

Bastaddi

di Amato Stefano

editore: Marcos y marcos

pagine: 232

Avete presente Bastardi senza gloria, di quel genio di Tarantino? Otto uomini feroci e selvatici, caricati a odio puro, minano
16,00

Gregorio di Narek. Dottore della Chiesa

di Amato Angelo

editore: Libreria Editrice Vaticana

pagine: 48

Il Cardinale Angelo Amato nel presente volume traccia la biografia di San Gregorio di Narek, proclamato dottore della Chiesa u
10,00

Gender (d)istruzione. Le nuove forme d'indrottinamento nelle scuole italiane

di Amato Gianfranco

editore: Fede & cultura

pagine: 192

San Paolo esorta i Filippesi ad avere coraggio contro gli avversari, a non avere paura di proclamare la Verità anche quando è
16,00

Gli etruschi. Una storia militare. IX-II secolo a. C.

editore: LEG Edizioni

pagine: 102

L'antica Roma aveva profonde radici nella cultura etrusca, una civiltà la cui origine può essere fatta risalire al 900-750 a
18,00

La guardia Varangiana 988-1453

di D`amato Raffaele

editore: Leg - libreria editrice goriziana

pagine: 99

La Guardia varangiana - il reggimento di guerrieri vichinghi che proteggeva l'imperatore di Bisanzio - fu uno dei più famosi c
16,00
16,00

Rivoluzione Youtuber. Sogni e affari. Le star del web si raccontano

editore: Paperfirst

pagine: 156

Non era mai successo che le più famose webstar si confidassero svelando il segreto del loro successo
14,00

Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani

di Alessandro Amato

editore: Codice

pagine: 238

Dopo ogni terremoto c'è sempre qualcuno che lo aveva previsto: i Maya, la zia Santuzza, il cane del vicino. I previsori non si fidano della scienza, ma credono che i rospi scappino prima dei terremoti, che la Nato e le trivelle possano scatenarli, che gli scienziati sappiano prevederli ma non lo dicano perché odiano vincere i premi Nobel. Per orientarsi in ouesto groviglio di scienza e pseudoscienza, "sotto i nostri piedi" ci accompagna in un viaggio attraverso la storia dei terremoti e dei tentativi di prevederli, costellata da pochi acuti e tanti fallimenti. Storie di scienziati e filosofi (da Aristotele a Kant), di terremoti e terremotati (dalla Cina alla Russia, dalla California all'Aquila), di bizzarre teorie e personaggi pittoreschi. Fino al più recenti passi avanti compiuti dalla ricerca sismologica, che se non consentono ancora la previsione dei terremoti ci offrono però la conoscenza e gli strumenti per una fondamentale riduzione del rischio.
15,00

Politica e tragedia. La filosofia del giovane Nietzsche

di Pierandrea Amato

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 158

Il vortice di tensioni teoriche, estetiche, politiche e culturali che si libera dall'impressionante compattezza degli scritti giovanili di Nietzsche si proietta, secondo l'autore di questo volume, verso un orizzonte di questioni cruciali che guarda ben oltre lo stesso autore de "La nascita della tragedia". Da Socrate a Sloterdjik, esso investe il destino di un'intera cultura filosofica, all'interno della quale il giovane Nietzsche rappresenta al tempo stesso l'artefice e la vittima stupefacente di un universo che, trasfigurando le proprie coordinate tradizionali, sperimenta, anche e soprattutto attraverso la sua opera, l'invenzione di nuove configurazioni estetiche e culturali in grado di fare i conti con la dispersione del senso che caratterizza l'età moderna. Nella filosofia dionisiaca del giovane Nietzsche, infatti, si coagulano ipotesi concettuali che daranno i loro frutti più maturi solo nel Novecento, lungo direttrici identificabili nei nomi contrapposti di Heidegger e Deleuze e riassumibili nella prefigurazione di un'ontologia dell'evento da cui si sprigiona un'istanza politica radicale e una critica senza quartiere a qualsiasi declinazione della logica del fondamento. Attraverso una densa analisi dei nodi fondamentali della filosofia del giovane Nietzsche - dal dionisiaco come nome dell'urgenza di rappresentare, senza tradirla, l'irrappresentabile lacerazione dell'umano nella modernità, alla critica delle categorie tradizionali del sapere storico e delle sue implicazioni politiche.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.