Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Benasayag Miguel

Il cervello aumentato, l'uomo diminuito

di Miguel Benasayag

editore: Il Margine (Trento)

pagine: 248

Se l'amore, la libertà, la memoria sono effetti più o meno illusori di processi fisiologici cerebrali, è la stessa unità dell'
16,50

Corpi viventi. Pensare e agire contro la catastrofe

editore: Feltrinelli

pagine: 272

Tutti ci accorgiamo di una trasformazione del mondo verso una maggiore complessità
22,00

Del dialogo nella complessità

editore: Pensa Multimedia

pagine: 144

15,00

Il ritorno dall'esilio. Ripensare il senso comune

editore: Vita e pensiero

pagine: 136

Proveniamo da un lungo periodo storico, quello della modernità, il cui imperativo era realizzare il sogno di un mondo discipli
16,00

La singolarità del vivente

di Miguel Benasayag

editore: Jaca Book

pagine: 184

Dal mondo del digitale e della biologia molecolare ci viene annunciato che tutti i meccanismi biologici potranno essere finalm
20,00

La tirannia dell'algoritmo

di Miguel Benasayag

editore: Vita e pensiero

pagine: 112

Miguel Benasayag, il filosofo e psicanalista di origine argentina che ci ha insegnato a difenderci dalle 'passioni tristi' ali
13,00

Cinque lezioni di complessità

editore: Fondazione giangiacomo feltrinelli

pagine: 128

La Modernità, con le sue promesse universali di progresso, è finita
13,00

Funzionare o esistere?

di Miguel Benasayag

editore: Vita e pensiero

pagine: 102

Anziani considerati ormai 'vecchi', fuori dal ciclo produttivo e soprattutto da quello del consumo
13,00

Il cervello aumentato, l'uomo diminuito

di Benasayag Miguel

editore: Erickson

pagine: 200

Da Platone in poi, la tradizione occidentale ha da sempre visto nel cervello la sede del pensiero, un organo con un ruolo del
16,50

Elogio del conflitto

editore: Feltrinelli

pagine: 206

Nella nostra vita pubblica e privata l'idea stessa di conflitto è stata bandita
9,50

Oltre le passioni tristi. Dalla solitudine contemporanea alla creazione condivisa

editore: Feltrinelli

pagine: 160

Miguel Benasayag riprende la celebre diagnosi formulata dodici anni fa con "L'epoca delle passioni tristi"
9,00

Oltre le passioni tristi. Dalla solitudine contemporanea alla creazione condivisa

editore: Feltrinelli

pagine: 151

Miguel Benasayag riprende la celebre diagnosi formulata dodici anni fa con "L'epoca delle passioni tristi". La approfondisce, la radicalizza, ma ne fa anche un osservatorio da cui guardare al futuro con forza e speranze inedite. Benasayag descrive un paesaggio sociale devastato dal neoliberismo, dominato dall'individualismo sfrenato, dal mito della prestazione illimitata, dalla competizione senza quartiere. Tutto questo, ci spiega, si traduce in un profondo dolore individuale e in una radicale impotenza collettiva. Siamo vittime di questo malessere, e allo stesso tempo non ce ne rendiamo conto. Un intero mondo costruisce sistematicamente la nostra solitudine, e noi scambiamo questa violenta espropriazione per una perenne inadeguatezza individuale. Di fronte a questo panorama, da un lato Benasayag denuncia la collusione di tutti quei saperi che dovrebbero aiutarci ad affrontare questo oceano di sofferenza individuale e collettiva. Dall'altro lato, Benasayag ci insegna a leggere in filigrana questo scenario di distruzione per valorizzarne le potenzialità inespresse. E, soprattutto, per mostrarci che quelle potenzialità sono alla portata di chiunque di noi. Se le catene del neoliberismo inchiodano ciascuno al proprio posto, Benasayag ci spiega come trasformare quelle catene in legami interpersonali. I vecchi rapporti di potere diventano così il terreno di una nuova comunità di esperienze. E l'epoca delle passioni tristi si rivela come il tempo della creazione condivisa.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.