Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Carlo Lizzani

Il mio lungo viaggio nel secolo breve

di Carlo Lizzani

editore: Castelvecchi

pagine: 285

La lotta politica nel Pci e le prime prove come sceneggiatore e aiuto regista con Rossellini in Germania anno zero e con De Santis in Riso amaro; l'esordio come regista con Achtung! Banditi! e il successo internazionale di Cronache di poveri amanti, poi una lunga marcia documentaristica nella Cina di Mao e nel mondo in cambiamento, tra movimenti contestatari e neoavanguardistici. L'autobiografia di Carlo Lizzani, cineasta-intellettuale poliedrico, non è solo un libro di memorie, ma anche un singolare e moderno romanzo di formazione senza fine, come gli esiti di un secolo che ha visto sorgere e crollare la fiducia nelle certezze più solide ma non il dovere, al termine del viaggio, di ricominciare daccapo.
22,00

Storia del cinema italiano. Dalle origini agli anni Settanta

di Carlo Lizzani

editore: Castelvecchi

pagine: 281

"Non ho vissuto per il cinema, ma ho usato il cinema per vivere e comprendere il mondo"
25,00

Il giro del mondo in 35 mm

Un testimone del Novecento

di Lizzani Carlo

editore: Rai eri

pagine: 205

Perché rivisitare velocemente, con queste note quasi sempre essenziali, gli ultimi decenni da me vissuti? Necessità, a novant'
10,00

Il mio lungo viaggio nel secolo breve

di Carlo Lizzani

editore: Einaudi

pagine: 340

Dagli anni della formazione intellettuale tra i cinefili del Cineguf all'approdo nell'orbita della fronda e della lotta politica. Dallo sconforto del dopoguerra in una Roma dove il cinema è agonizzante, alla scoperta di una nuova frontiera di cultura europea in una Milano bohémien. Dalle prime prove come sceneggiatore e aiuto regista con Rossellini in "Germania Anno zero" e nella stesura di "Riso amaro" di De Santis, così l'autobiografia di Carlo Lizzani è una ricostruzione minuziosa delle tappe fondamentali di un cammino accidentato: tra fedeltà alle istanze estetiche ed etiche di un cinema risorto dalle macerie della guerra e apertura verso i generi più disparati; tra impegno politico attivo nelle file del Pci e bisogno di narrare, da un osservatorio privilegiato e libero, il recente passato così come le stagioni più calde di un presente tutto da decifrare. Tra faticosa ricerca di sotterfugi per aggirare le strettoie di una censura occhiuta e i contraccolpi di un maccartismo strisciante; tra radicali ripensamenti sotto l'urto dei movimenti contestatari e neoavanguardistici, e riassestamenti, infine, per non soccombere dinanzi al diktat del mercato. Il tutto rievocato attraverso un gioco continuo di rimandi al passato (custodito in lettere, note di diario, articoli, interventi) e riflessioni sul presente.
17,50

Cinema Italiano. Dalle Origini Agli Anni Ottanta (il)

di Lizzani Carlo

editore: Editori riuniti internazionali

11,88

Annali

editore: Futura

pagine: 150

10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.