Libri di D. Gamba

Alfredino. L'Italia nel pozzo

Alfredino. L'Italia nel pozzo

di Massimo Gamba

editore: Sperling & kupfer

pagine: 264

Un afoso pomeriggio di giugno del 1981 il piccolo Alfredo Rampi precipita in un pozzo artesiano nei pressi di Vermicino, fuori
10,90
Viva la pappa... Ee via i capricci!

Viva la pappa... Ee via i capricci!

editore: La Coccinella

pagine: 12

Un libro per bambini e genitori
7,90
Viva la nanna... e via la paura!

Viva la nanna... e via la paura!

editore: La Coccinella

pagine: 12

Un libro per bambini e genitori
7,90
Viva il fratellino... e via la gelosia!

Viva il fratellino... e via la gelosia!

editore: La Coccinella

pagine: 12

Un libro per bambini e genitori
7,90
Biribibò cagnolino piccino piccino picciò

Biribibò cagnolino piccino piccino picciò

editore: La Coccinella

pagine: 32

Un libro tenero e prezioso, che racconta storie
8,90
Pippo Fava. Un antieroe contro la mafia

Pippo Fava. Un antieroe contro la mafia

di Massimo Gamba

editore: Sperling & kupfer

pagine: 262

Pippo Fava era un giornalista a caccia di notizie
17,50
Leggere la città. Indizi di contaminazioni sociologiche
20,99
Dal vangelo ai vangeli

Dal vangelo ai vangeli

Una proposta di cammino

di Gamba Giuseppe G.

editore: Las

pagine: 326

20,00
Musicoterapia per crescere. Percorsi riabilitativi dall'infanzia all'adolescenza

Musicoterapia per crescere. Percorsi riabilitativi dall'infanzia all'adolescenza

di Laura Gamba

editore: Carocci

pagine: 183

A partire da una ricca e dettagliata documentazione relativa a un'attività di musicoterapia di gruppo, vengono definiti con precisione obiettivi e modalità di svolgimento dell'attività, seguendo una differenziazione in base all'età. Viene inoltre resa disponibile una dettagliata descrizione dell'attività con numerosi esempi di giochi ed esercizi e con riferimenti agli obiettivi riabilitativi ed educativi e alle funzioni implicate, oltre a schede e griglie per l'osservazione e la valutazione.
15,00
Il siciliano. Giuseppe Fava, antieroe contro la mafia

Il siciliano. Giuseppe Fava, antieroe contro la mafia

di Massimo Gamba

editore: Sperling & kupfer

pagine: 276

Come si diventa un eroe? Giuseppe Fava, per tutti Pippo, nella sua vita non si deve essere mai posto questa domanda. Ma quando, giornalista e scrittore all'apice della fama, sceglie di tornare in Sicilia per raccontare la sua Catania, la semplice scelta di fare con passione il proprio mestiere diventa una sfida eroica, lanciata contro il sistema di potere mafioso che governa la città. "Il Siciliano" racconta questa sfida, portata avanti prima con l'esperienza del "Giornale del Sud" e poi con quella de " I Siciliani", rivista senza soldi e senza padroni, che fin dal primo numero esprime una forza di denuncia travolgente e diventa in poco tempo un insuperato esempio di giornalismo antimafia. Pippo Fava pagherà con la vita, e il potere criminale cercherà di ucciderlo una seconda volta, seminando sospetti, calunnie e menzogne sulla sua morte. Troverà giustizia solo dieci anni dopo, quando l'antieroe che amava la vita e odiava Cosa nostra si sarà trasformato, suo malgrado, in un eroe. "Il Siciliano" ricostruisce i suoi ultimi anni, raccontando la lotta, titanica e disperata, in nome della libertà di stampa, unica arma che, ieri come oggi, può cambiare la realtà.
17,00
La legalità del sentimento puro. L'estetica di Hermann Cohen come modello di una filosofia della cultura

La legalità del sentimento puro. L'estetica di Hermann Cohen come modello di una filosofia della cultura

di Ezio Gamba

editore: Mimesis

pagine: 352

È questa la prima monografia sull'estetica di Hermann Cohen, un aspetto della sua filosofia in gran parte trascurato dagli studiosi. La disamina dei principi fondamentali dell'estetica coheniana è guidata, nella presente ricerca, dalla tesi interpretativa per cui solamente attraverso la considerazione dell'estetica è possibile comprendere autenticamente il valore del sistema filosofico coheniano nel suo presentarsi come un sistema di filosofia della cultura, non semplicemente della scienza. A questa tesi interpretativa si unisce la tesi teoretica che il metodo dell'estetica coheniana abbia ancora un interesse per la filosofia contemporanea, in qualità di modello metodico per una filosofia della cultura che intenda affrontare i diversi ambiti culturali senza negare il loro intrinseco pluralismo e la ricchezza del loro concreto divenire storico, ma al tempo stesso senza abdicare relativisticamente al compito filosofico di fornirne una fondazione ideale.
19,00