Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Daphne Rooke

Germogli

di Daphne Rooke

editore: Elliot

pagine: 314

Dall'autrice di "Io e Mitee", una saga familiare ambientata in Sudafrica tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, nella quale le vicende di una ricca famiglia di coltivatori di canna da zucchero si mescolano a quelle di una comunità di servitori indiani che tenta di riscattarsi dalla propria misera condizione. Ne sono protagoniste Helen Angus e la sua amica indiana Leela, entrambe prigioniere di un mondo nel quale la violenza e l'odio gareggiano con l'amore, la passione e l'infinita bellezza della loro terra. Helen è ancora un'adolescente quando si innamora di Chris e ne rimane incinta. Prima ancora che possa confidarlo a qualcuno, Chris parte per la guerra angloboera, mentre l'amatissima madre di Helen muore nel dare prematuramente alla luce un maschietto. Quando poco dopo anche il bambino muore, l'irascibile e imprevedibile padre di Helen, John, si appropria del figlio illegittimo della ragazza, nato nel frattempo, e lo riconosce come proprio erede. Da quel momento Helen è costretta a vivere custodendo molti segreti. Un romanzo di grande respiro, con una trama ricca di riferimenti storico-politici alla situazione del Sudafrica e alla condizione dei lavoratori indiani, importati come schiavi dagli inglesi. Una storia basata in parte sulle esperienze personali dell'autrice, come rivela lei stessa nell'introduzione a questa edizione.
18,50

Io e Mittee

di Daphne Rooke

editore: Elliot

pagine: 350

Ambientato alla fine del XIX secolo nella provincia sudafricana del Transvaal, il romanzo ha come protagoniste due giovani donne, Mittee e Selina, cresciute insieme come sorelle ma divise dal colore della pelle e dalla posizione sociale. Il loro rapporto oscilla tra amore e odio, generosità e cattiveria, sentimenti che vengono acuiti dalla passione che Selina nutre segretamente nei confronti del ricco Paul Du Plessis, promesso sposo di Mittee. Il triangolo amoroso si rivela ben presto insostenibile, divenendo fonte di infelicità per tutti, mentre sullo sfondo infuria la guerra tra boeri e inglesi. Interamente narrato dal punto di vista di Selina, "Io e Mittee" è il racconto di un'amicizia senza tempo, un'appassionante storia d'amore, un vivido e inconsueto affresco storico del Sudafrica di fine Ottocento - all'epoca terra di incontro tra razze e culture diverse - all'interno del quale spicca un personaggio complesso e affascinante, dotato di uno sguardo profondo e di una voce che riesce a trasmettere con efficacia il dolore e l'umiliazione legati alla propria condizione.
16,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.