Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Davide Giacalone

Leali all'Italia

di Davide Giacalone

editore: Rubbettino

pagine: 196

In queste pagine si parte dalla realtà, con fatti e numeri, e si arriva alle ricette per cambiarla
14,00

Arrivano i barbari

di Davide Giacalone

editore: Rubbettino

pagine: 144

Sono arrivati, i barbari
12,00

Viva l'Europa viva

di Davide Giacalone

editore: Rubbettino

pagine: 247

Europei si nacque. Europeisti si era. Antieuropeisti o euroscettici lo si è diventati. Europeisti lo eravamo per normalità, molto anche per retorica, certo. Antieuropeisti lo si è diventati dopo avere goduto dei benefici dell'integrazione, i quando i molti errori commessi e l'affermarsi dei vincoli parametrali hanno consentito di operare la più fantastica delle falsificazioni: i conti dissestati, la spesa pubblica improduttiva, il debito stellare, la connessa demoniaca pressione fiscale, non erano più conseguenza delle scelte i che si erano fatte, del diffondersi dell'assistenzialismo, delle reclamate elemosine di Stato, dei contrasti al dispiegarsi del libero mercato e della tenace difesa delle rendite di posizione, ma erano tutte colpe dell'Europa. Ciliegiona sulla torta: la viltà delle classi dirigenti, politica e non solo, che anziché assumersi il compito di richiamare alla ragionevolezza e all'ordine hanno provato a scaricare il peso delle cose dovute su un'entità astratta e prevalente: ce lo chiede l'Europa. C'è del buono, in questo percorso degenerativo, che buono non è. Una delle cose buone è che dirsi europeisti non è più lo scontato e indistinguibile luogo comune, praticabile in qualche adunanza domenicale o in qualche rituale celebrazione scolastica. Dirsi europeisti è diventato un problema, un'affermazione che desta reazioni vivaci. Taluni credono sia quasi segno di follia. E io sono un europeista.
15,00

Rimettiamo in moto l'Italia

di Davide Giacalone

editore: Rubbettino

pagine: 147

L'Italia è un Paese solido. Il nostro debito pubblico era divenuto troppo alto, ma negli anni della crisi quello degli altri è cresciuto assai più del nostro. Abbiamo un patrimonio largamente superiore ai debiti, ponendoci a un livello di sicurezza che compete con la Germania, lasciando indietro tutti gli altri. Eppure il racconto pubblico è assai diverso, oscillando fra la geremiade e la rassegnazione. Il fatto è che non essere stati capaci di risolvere i nostri mali ci rende incapaci di riconoscere le nostre forze. Un corpo forte, l'Italia, grazie ai molti che continuano a correre per il mondo. Ma con un sistema nervoso vicino al tilt. È la nostra vita collettiva a dare il peggio. In politica, certo, ma non solo: c'è un deficit impressionante di classe dirigente. Così va a finire che si spezzano le ginocchia a chi corre e si protegge e consola chi s'accascia alla nascita, indebolendo tutti. Il libro contiene ricette specifiche. Alcune, dopo averle lette, sembreranno ovvie. Il problema non è che debbano essere complicate, per sembrare dotte, ma che non ci sia la forza di trasformarle in altrettanto ovvia realtà.
12,00

Terza Repubblica

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 304

Le tifoserie politiche animano scontri continui, con accuse sempre più forsennate, generando incattivimento o indifferenza
15,00

L'Italia dei 1000 innovatori

editore: Rubbettino

pagine: 86

Il valore delle idee e delle innovazioni italiane è superiore a quel che si crede e racconta
10,00

Good morning Italia!

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 396

Ogni mattina, Rtl 102
13,00

Una voce alla radio

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 698

Seguire la vita pubblica italiana, metterla a confronto, giorno dopo giorno, con quel che succede nel mondo, documentare l'and
13,00

Non stop views

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 620

Il libro vuole essere un "giornale di bordo" scritto dalla "nave Italia"; un giornale civile che vuole evitare luogo comune e
15,00

Diario civile

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 338

Le pagine di Diario Civile sono fuori da ogni possibile coro
12,00

Digiradio

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 84

6,00

L'Italia come bugia

di Giacalone Davide

editore: Rubbettino

pagine: 482

28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.