Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Davide Maffi

La cittadella in armi. Esercito, società e finanza nella Lombardia di Carlo II 1660-1700

di Davide Maffi

editore: Franco Angeli

pagine: 368

Considerata come un'epoca di mera decadenza, l'età di Carlo II non ha mai goduto di una grande reputazione presso la storiografia spagnola e internazionale. Dopo i fasti del Cinquecento e i grandi conflitti della prima metà del secolo, il ripiegamento della Spagna dalla posizione di primato ad un rango inferiore all'interno delle grandi potenze continentali portò ad un forte disinteresse nei confronti del lungo e non particolarmente fortunato regno dell'infelice monarca asburgico. Dimenticato per decenni, solo nel corso dell'ultimo ventennio si è potuto assistere ad un rinnovato interesse per lo sventurato governo dell'ultimo sovrano degli Austrias. All'interno di questo nuovo revisionismo storiografico, pur tuttavia, scarsa attenzione è stata rivolta all'elemento militare della Monarchia, soprattutto per quel che riguarda una delle regioni chiave, il Milanesado per l'appunto, sede di uno degli eserciti più imponenti della corona. Scopo del presente lavoro è pertanto quello di analizzare il dispositivo bellico spagnolo schierato nella regione, la sua struttura e le relazioni con l'universo locale.
37,50

Il baluardo della corona. Guerra, esercito, finanze e società nella Lombardia seicentesca

di Davide Maffi

editore: Mondadori education

pagine: 480

Sin dalla sua costituzione, all'indomani dell'ingresso nei domini asburgici, l'esercito di Lombardia ha costituito uno dei pilastri su cui si è fondato il potere dei sovrani spagnoli, come massa di manovra nella politica della Monarchia non solo all'interno della penisola italiana. Lo scopo del presente lavoro è quello di analizzare la costituzione di tale esercito in uno dei momenti più significativi della storia lombarda e del vecchio continente: quello della fase francese della guerra dei Trent'anni e della lotta per l'egemonia in Europa fra gli Asburgo e i Borbone. Dalla sua organizzazione, alle strategie, sino ad arrivare alle relazioni, non propriamente idilliache, coi civili, e al problema del suo finanziamento. A dispetto delle numerosissime critiche dei contemporanei e della visione successiva legata al mito della decadenza militare spagnola, l'esercito di Lombardia dimostrò di possedere notevoli risorse e un'organizzazione, per il tempo, di prim'ordine, tanto da frustrare per decenni i tentativi di penetrazione francese nella Pianura Padana.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.