Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di E. Borello

Maestra, che ne sarà di me? La parola ai bambini

di Angela Maria Borello

editore: Sonzogno

pagine: 268

Angela Maria Borello ha raccolto una collezione di frasi, riflessioni e pensieri pronunciati da bambini dai due anni in su, tr
16,50

Il posto di ciascuno. Fratelli, sorelle e fratellanze (XVI-XIX secolo)

di Benedetta Borello

editore: Viella

pagine: 266

Cosa significava avere un fratello o una sorella nell'Europa di antico regime? In che modo funzionava la rete dei sostegni parentali in un mondo di rapporti poco "liquidi", nel quale il familismo non aveva una connotazione negativa? Questo libro affronta tali questioni osservando anzitutto come si comportavano i fratelli tra loro e quanto litigavano sulle cose di casa; ma si occupa anche dell'amore fraterno come ideale cristiano e dello spirito che animava le fratellanze di mestiere o che serrava i ranghi dei fratelli in armi. Ogni relazione tra fratelli e sorelle aveva e ha una doppia vita: quella delle esistenze quotidiane, che lo scavo negli archivi restituisce nella sua materialità; e quella pensata, immaginata, idealizzata nei discorsi e raffigurata nei dipinti. I quadri, la disposizione delle stanze nelle piante degli architetti, i trattati giuridici, quelli di medicina e di geografia, le decisioni dei tribunali e persino gli atti notarili servivano infatti a definire la posizione da ricoprire all'interno di un gruppo coeso di simili: un posto ben preciso che ciascuno poteva accettare o negare, ma che era inequivocabilmente il suo.
26,00

Maestra, ma che ne sarà di me? Pensieri pensati dai bambini

di Angela M. Borello

editore: Grantorino libri

pagine: 222

"Angela Maria Borello, fondatrice e direttrice didattica della scuola paritaria Saint Denis di Str. Val San Martino a Torino, attiva dal 1978, ha dedicato la sua vita all'educazione dei bambini, basando il suo percorso sui valori della socialità, della non violenza e della creatività cognitiva. In questo libro è riuscita in un'impresa impossibile: fare diventare scrittori dei bambini che formalmente non sanno ancora scrivere, ma hanno già una incredibile capacità di dialogare con le loro maestre e di comunicare, facendoci riflettere, sorridere, ridere di cuore, a volte vergognare." Prefazione di Massimo Recalcati.
20,00

La seconda vita di Majorana

editore: Chiarelettere

pagine: 186

"Chi ha visto Majorana?" A rispondere ci hanno provato in tanti, Mussolini pretese subito la verità senza ottenere soddisfazione, Sciascia vi dedicò uno dei suoi libri più importanti (La scomparsa di Majorana), Gianni Amelio lo raccontò nel film I ragazzi di via Panisperna, Paolo Borsellino aprì un'inchiesta sul caso. Film e indagini giornalistiche si sono susseguiti nel tempo ma la verità su Ettore Majorana (Catania 1906-?), geniale fisico italiano, non è mai venuta fuori: tante ipotesi, le più svariate, dal suicidio alla fuga in altri paesi, al ritiro in un convento. Questo libro ci offre una nuova verità. Gli autori si sono mossi sulle tracce del ricercatore, hanno viaggiato in Sud America, incontrato i figli e i nipoti degli ultimi testimoni che hanno visto Majorana ancora in vita dopo la fuga, e hanno finalmente ricostruito i misteri di una scomparsa legata a molti e inquietanti motivi. Un vero scoop internazionale dopo che nel 2015 la magistratura, sulla base di una nuova testimonianza, aveva accertato la permanenza del grande scienziato italiano in Venezuela. Non restava che andare laggiù e indagare, ed è quello che gli autori hanno fatto. Un racconto agile, ricco di colpi di scena, un reportage, tra attualità, storia e verità giudiziarie, con un inserto fotografico e documentario in parte inedito. A centodieci anni dalla nascita. Prefazione di Salvatore Maiorana.
16,90

Gli italiani e le lingue straniere

di Luise Borello

editore: UTET Università

pagine: 216

21,00

La mappa della strategia aziendale

di Antonio Borello

editore: McGraw-Hill Education

pagine: 175

La strategia delle imprese è argomento sempre al centro dell'attenzione di manager e imprenditori, così come di ricercatori e studiosi che cercano di apportare il loro contributo alla materia. Negli ultimi decenni sono emerse molte teorie e si sono affermati diversi modelli che consentono di interpretare sia il contesto (settori, mercati) che gli attori (concorrenti, clienti, fornitori, finanziatori ecc.). Il loro intento comune è stato quello di isolare i fattori e le relazioni in grado di assicurare alle imprese il successo della loro azione in qualità di operatori sia economici che sociali. Il presente testo nasce proprio dallo studio del panorama delle varie teorie economiche in materia di strategia d'impresa, una indagine la cui sintesi si ritrova nella redazione di una mappa, definita Modello del Quadro Strategico Integrato. Tale modello ricostruisce le relazioni di causa-effetto tra alcuni modelli elaborati nel tempo da autorevoli studiosi e apporta altresì integrazioni teoriche originali che consentono il raggiungimento di un quadro organico sulla materia. Il testo è indirizzato sia a manager e imprenditori che desiderano disporre di un modello di riferimento nella elaborazione delle proprie strategie, sia a studenti e ricercatori che vi ritrovano un utile strumento di classificazione e interpretazione di varie teorie economiche affermatesi sull'argomento.
21,00

Nostra Signora della Salute

di Laura Borello

editore: Omega

pagine: 126

9,50

Santuari mariani dell'arco alpino italiano

editore: Priuli & Verlucca

36,15

Teoria e tecnica delle comunicazioni di massa

editore: Firenze University Press

pagine: 168

Negli ultimi anni l'interesse per gli studi sulla comunicazione, stimolato anche da richieste provenienti dal mondo del lavoro, è cresciuto enormemente e ha dato vita a un vivace dibattito a cui partecipano, con posizioni spesso contraddittorie, numerose discipline. Questa situazione rende difficile trattare il complesso degli aspetti legati alla comunicazione in una prospettiva coerente e che possa essere universalmente accettata. L'opera si propone però di fare un tentativo in questo senso e, partendo da una ricognizione storica quanto più possibile completa, offrire una serie di ipotesi di lavoro riconoscibili come unificanti. La prima parte del volume esamina quindi i principali modelli comunicativi e presenta le posizioni che, in base alla nozione di competenza comunicativa, sembrano più valide. La seconda parte illustra invece le applicazioni di alcuni modelli comunicativi alla comunicazione pubblicitaria e alla comunicazione del sistema moda, contribuendo quindi a dare soluzioni anche a problemi pratici di management.
15,50

L'offerta linguistica in Italia

editore: UTET Università

pagine: 288

18,00

Catalogo del Fondo librario Achille Loria

editore: Vita e pensiero

pagine: 182

La biblioteca privata di un personaggio ci parla del suo pensiero e della sua vita, dei suoi gusti, delle sue scelte di lettura e degli ambienti frequentati. Costituisce di per sé un patrimonio e un documento importante e carico di suggestioni. Nel nostro caso, il fondo librario inventariato appartenne al mantovano Achille Loria (1857-1943), uno degli economisti di maggiore spicco e più controversi dell’Otto-Novecento italiano: docente di economia a Siena, a Padova e per trent’anni a Torino, autore di oltre novecento pubblicazioni, di cui molte tradotte in inglese, tedesco, spagnolo, russo, ungherese e giapponese, studioso in grado di ‘colloquiare ad alto livello’ con molti colleghi europei. Loria non catalogò la sua biblioteca e non sembrò darsi preoccupazione del disordine, forse solo apparente, che vi regnava. Tuttavia essa ci appare come un’autentica ricchezza, con volumi italiani e stranieri, alcuni assai rari e di indubbio valore, opuscoli e periodici. Dalla sua comparsa sul mercato librario ha continuato a ‘solleticare l’appetito’ degli studiosi: oggi volumi appartenuti a Loria si ritrovano in alcune tra le più importanti biblioteche accessibili al pubblico, ma anche sugli scaffali di tante librerie private disseminate nel mondo. All’offerta di questo patrimonio librario da parte dell’antiquaria Ada Peyrot, alla fine degli anni Cinquanta, accorsero bibliofili e studiosi; tra questi ci fu chi rispose guardando con profondo senso storico e lungimiranza all’intero complesso: si trattò di Vincenzo Saba, direttore del Centro Studi della Cisl di Firenze, di Mario Romani ordinario di Storia economica nell’Università Cattolica di Milano e di Franco Bonelli, allora stretto collaboratore al Centro Studi Cisl. Fu grazie a costoro che la biblioteca venne salvaguardata dal completo smembramento. La sezione da loro acquistata è conservata presso l’Istituto di Storia economica e sociale dell’Università Cattolica e l’inventariazione dei volumi che la compongono, corredata da utili indici, è il contenuto specifico di questo libro. Le vicende del Fondo Loria, acquisito dal Centro Studi Cisl negli anni Cinquanta, vengono qui ripercorse attraverso testimonianze orali e la documentazione raccolta nelle Appendici. L’opera di ricostruzione storica svolta conduce, inoltre, a prefigurare, auspicabilmente, il progetto dell’elenco dell’intera biblioteca.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.