Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Edith Bruck

Lettera alla madre

di Edith Bruck

editore: La nave di teseo

pagine: 128

Scritto all'indomani della morte di Primo Levi, Lettera alla madre è un "dialogo in forma di soliloquio" in cui, accanto a tem
16,00

Andremo in città

di Edith Bruck

editore: La nave di teseo

pagine: 176

Tra le vite dei personaggi di Edith Bruck, cariche di entusiasmo e fiducia nella fraternità degli uomini, incontriamo Silvia,
16,00

Tempi

di Edith Bruck

editore: La nave di teseo

pagine: 80

«Sono diversi i tempi chiamati a raccolta da Edith Bruck in questo libro, che si lascia leggere d'un fiato e che, con altretta
15,00

Il pane perduto

di Edith Bruck

editore: La nave di teseo

pagine: 128

Per non dimenticare e per non far dimenticare, Edith Bruck, a sessant'anni dal suo primo libro, sorvola sulle ali della memori
16,00

Chi ti ama così

di Edith Bruck

editore: Marsilio

pagine: 112

«Quando ero nei campi di concentramento e nessuno veniva a liberarmi, mi chiedevo: come può il mondo essersi dimenticato di no
8,00

Ti lascio dormire

di Edith Bruck

editore: La nave di teseo

pagine: 125

"Ti lascio dormire" è una lunghissima, commovente lettera d'amore: dal giorno della perdita del marito Nelo Risi, Edith Bruck
15,00

La rondine sul termosifone

di Edith Bruck

editore: La nave di teseo

pagine: 140

Testimone dell'orrore della Shoah, cui ha dato voce nelle sue opere tradotte e premiate in tutto il mondo, Edith Bruck torna con un memoir tenero e struggente, in cui la grande storia e le sue tragedie si affacciano come sfondo al racconto intimo dell'amore e della dedizione per suo marito, il poeta Nelo Risi, scomparso nel 2015. Edith Bruck ha scelto di stargli accanto sino alla fine, trascorrendo con lui, accanto a lui, gli anni della progressiva malattia che lo ha allontanato dal mondo, dai suoi ricordi, dagli affetti, dal lavoro. Non è, questa, una storia d'amore immune da ferite o difficoltà, né la celebrazione di una vita assieme priva di contrasti, contraddizioni, lontananze. Ma è una storia in cui il senso di una condivisione profonda - senza dubbi o alibi - è la forza di una mano che stringe e sostiene l'altra - nell'assenza, nel riposo, nella paura, nella tenerezza - e viene restituito nella sua verità più umana, divenendo luce e ispirazione, unico filtro attraverso cui si può ancora parlare della bellezza dell'amore.
16,00

Chi ti ama così

di Edith Bruck

editore: Marsilio

pagine: 109

"Quando ero nei campi di concentramento e nessuno veniva a liberarmi mi chiedevo: come può il mondo essersi dimenticato di noi
10,00

Quanta stella c'è nel cielo

di Edith Bruck

editore: Garzanti

pagine: 198

"Quanta stella c'è nel cielo" non è un errore, è il primo verso di una ballata amara del giovane Petöfi, il grande poeta unghe
9,90

Signora Auschwitz. Il dono della parola

di Edith Bruck

editore: Marsilio

pagine: 93

"Un'impacciata studentessa rivolgendomi una domanda mi chiamò "Signora Auschwitz"
10,00

La donna dal cappotto verde

di Edith Bruck

editore: Garzanti

pagine: 119

È una mattina qualsiasi di un giorno qualsiasi
15,60

Mio splendido disastro

di Bruck Edith

editore: Lampi di stampa

pagine: 190

nel 1979 che presso Bompiani esce "Mio splendido disastro" di Edith Bruck, una tranche de vie che in forma di romanzo raccogli
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.