Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Elena Brambilla

Università e professioni in Italia da fine Seicento all'età napoleonica

di Elena Brambilla

editore: Unicopli

pagine: 645

Si è assistito negli ultimi decenni a un moltiplicarsi di studi sulle professioni liberali, che è stato il prodotto, anzitutto
25,00

In carne e ossa

editore: EMP

pagine: 100

La rivelazione cristiana manifesta tutta la sua originalità, investendo il corpo di una dignità e di una gloria inaudite, rico
9,00

Sociabilità e relazioni femminili nell'Europa moderna. Temi e saggi

di Elena Brambilla

editore: Franco Angeli

pagine: 328

Il volume raccoglie undici saggi di Elena Brambilla legati tra loro da un filo "socievole": quello delle forme in cui donne e uomini si associarono nel passato (nell'età moderna, dalla fine del Quattrocento al primo Ottocento) tenendosi compagnia: ora per motivi istituzionali di affinità lavorativa o rituale - associazioni di mestiere, confraternite, società di vicinato; ora per motivi di passatempo, ora nelle compagnie di giovani organizzatori di feste, ed ora nei salotti, dove si affiancava ai giochi di tarocchi la conversazione elegante e la cultura letteraria. Una carrellata su questi modi multiformi d'associazione la offre il saggio d'apertura, Sociabilità e opinione pubblica nell'Europa moderna. I dettagli di questa "sociabilità" tra uomini e donne - in particolare donne - sono poi seguiti mediante vari esempi.
40,00

Corpi invasi e viaggi dell'anima. Santità, possessione, esorcismo dalla teologia barocca alla medicina illuminista

di Brambilla Elena

editore: Viella

pagine: 302

Il Seicento fu, nella Chiesa italiana, un secolo enfatico e splendente, di fede militante, sovraccarica e sfarzosa
29,00

La giustizia intollerante. Inquisizione e tribunali confessionali in Europa (secoli IV-XVIII)

di Elena Brambilla

editore: Carocci

pagine: 272

Il volume compie una rapida carrellata sui tribunali ecclesiastici, ponendo al centro l'inquisizione di fede, ma esaminando anche altre forme di giustizia penale "spirituale": quella di "foro interno" (la confessione sacra-mentale) e quella di "foro esterno" (i tribunali episcopali). La vicenda ha inizio coi tribunali dei vescovi d'età tardo-antica e con la giustizia volontaria dei monaci alto-medievali; il Basso Medioevo vede la persecuzione degli eretici passare dai vescovi ai frati, nuovi delegati papali. L'apparato cattolico è poi messo a confronto con ciò che ne conserva e ne sopprime la Riforma protestante, nei Concistori luterani e calvinisti.
19,60

Alle origini del sant'Uffizio. Penitenza, confessione e giustizia spirituale dal Medioevo al XVI secolo

di Elena Brambilla

editore: Il mulino

pagine: 600

Partendo da una solida base documentaria, l'autrice costruisce una storia della giustizia ecclesiastica centrata sul Quattro e
33,57

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.