Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Eschilo

Le supplici. Testo greco a fronte

di Eschilo

editore: Ets

pagine: 109

Il rifiuto della violenza maschile, e in particolare il terrore dello stupro, costituisce il cuore pulsante delle Supplici di Eschilo: per questo le Danaidi fuggono dai cugini che vorrebbero imporre loro il matrimonio, trovando rifugio nell'antica madrepatria Argo. La volontà delle donne, che per la prima volta si afferma nella storia dell'Occidente, costruisce con disperata lucidità e tenacia un progetto di salvezza che si fonda sulla funzione rituale della supplica, ma ha per contenuto il linguaggio universale dei valori etici. Il fatto che al centro dell'azione sia non un individuo ma una collettività cambia lo statuto dell'espressione corale, che a differenza delle altre tragedie non ha carattere sapienziale, ma di viva e bruciante esperienza.
12,00

Prometeo incatenato-I persiani-I sette contro Tebe-Le supplici. Testo greco a fronte

di Eschilo

editore: Garzanti

pagine: 349

La straordinaria sensibilità e lo scavo psicologico di Eschilo non solo danno vita nel suo teatro a personaggi grandiosi e com
9,50

Prometeo. Testo greco a fronte

di Eschilo

editore: Feltrinelli

pagine: 221

"La tragedia greca ha saputo articolare, a più riprese e con implicazioni differenti, il linguaggio della sofferenza e la rappresentazione di corpi umani stretti dalla morsa del dolore, feriti e piagati fino agli estremi limiti della sopportazione. Meno consueta è la rappresentazione diretta di un corpo divino che, nell'impossibilità di agire, occupa lo spazio con l'ostensione di una pena indicibile e inaggirabile. Il criminale è Prometeo, riconosciuto colpevole da Zeus, considerato un nemico dagli altri dei che si raccolgono intorno al trono olimpico del figlio di Crono. La partita si gioca crudamente tra pari, tra soggetti che appartengono ad una stessa dimensione. La società divina, nella persona del suo re, espelle e condanna un suo membro che ha rotto gli equilibri, che ha infranto un ordine e un patto di governo. Prometeo ha commesso un torto dispensando onori e privilegi che erano un possesso celeste. Ha rubato il fuoco per darlo agli uomini. Ma la crisi che tale iniziativa innesca non si misura a partire dai soggetti mortali che vengono beneficati: gli uomini restano, essenzialmente, fuori campo e fuori scena. Il dramma si muove in una sfera superiore: il teatro degli dei è un teatro di signori che disputano, fra loro, per il potere e la supremazia, che regolano i loro conti con la ferocia dei gesti e delle maledizioni, che rispondono alla violenza con la violenza per assicurarsi il regno." (dall'introduzione)
8,50

Orestea: Agamennone-Coefore-Eumenidi. Testo greco a fronte. Ediz. illustrata

di Eschilo

editore: Garzanti Libri

pagine: XL-265

L'"Orestea", scrive Savino nella sua nota storica, è "un indimenticabile pezzo di maestria teatrale"
10,00

I persiani. Testo greco a fronte. Ediz. illustrata

di Eschilo

editore: Feltrinelli

pagine: 150

I "Persiani" di Eschilo è la tragedia più antica che ci sia stata tramandata e l'unica fra le trentadue pervenuteci che abbia
8,50

Tutte le tragedie

Testo greco a fronte

editore: Bompiani

pagine: 3084

Frutto di oltre dieci anni di lavoro, questa edizione di tutta la tragedia greca con testo a fronte, la prima a essere realizz
70,00

Prometeo incatenato

L'uomo dal mito alla vita artificiale. Testo greco a fronte

di Eschilo

editore: Editrice San Raffaele

pagine: 118

Prometeo è il simbolo dell'affrancamento dell'uomo dai condizionamenti naturali e della sua capacità di trasformarsi e trasfor
14,00

Tutti i frammenti con la prima traduzione degli scolii antichi

Testo greco a fronte

di Eschilo

editore: Bompiani

pagine: 2061

La prima raccolta complessiva dei frammenti e scoli antichi e bizantini di Eschilo
40,00

I persiani-I sette contro Tebe

di Eschilo

editore: Mondadori

pagine: 192

9,00

Supplici-Prometeo incatenato

di Eschilo

editore: Mondadori

pagine: 184

9,00

I tragici greci. Eschilo, Sofocle, Euripide

editore: Newton compton

pagine: 1268

Altissima espressione poetica, nonché specchio degli sviluppi politici della polis ateniese nell'epoca classica, la tragedia g
14,90

Prometeo incatenato. Con i frammenti della trilogia. Testo greco a fronte

di Eschilo

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 157

Opera enigmatica e sconcertante, questa tragedia costituiva una trilogia con "Prometeo portatore del fuoco" e "Prometeo liberato", entrambe perdute. Nella scena iniziale Prometeo, protagonista indiscusso del dramma, viene incatenato a una cima montuosa della Scizia per aver rubato il fuoco dall'Olimpo e averlo donato agli uomini. Ribelle alla tirannide divina, Prometeo conosce tuttavia la segreta profezia sul futuro del regno di Zeus, che in cambio del suo terribile segreto gli promette la libertà. Ma il Titano si rifiuta: "Anche Zeus - dice il coro - dovrà cedere al destino". Il re degli dèi allora, furente per lo sprezzante atteggiamento di Prometeo, decide di punire questa intollerabile sfida alla sua autorità facendolo sprofondare nell'abisso.
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.