Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Eugenio Mazzarella

Cerimoniale

di Eugenio Mazzarella

editore: Crocetti

pagine: 180

Poesia di "visioni", questa di Eugenio Mazzarella
15,00

Correzioni heideggeriane

di Eugenio Mazzarella

editore: Neri Pozza

pagine: 336

Quali sono i punti critici della riflessione di Martin Heidegger meritevoli di essere non soltanto approfonditi, ma anche sott
16,00

Colpa e tempo. Un esercizio di matematica esistenziale

di Eugenio Mazzarella

editore: Neri Pozza

pagine: 112

Colpa e tempo: l'essere esposti alla finitezza, alla fragilità dell'esistenza, al suo carattere mortale, e al sentimento di co
14,00

Europa, cristianesimo, geopolitica. Il ruolo geopolitico dello «spazio» cristiano

di Eugenio Mazzarella

editore: Mimesis

pagine: 108

A dar peso geopolitico al contributo cooperativo al mondo multipolare della globalizzazione che può dare l'Europa, abbiamo bis
9,00

Contro metaverso. Salvare la presenza

di Eugenio Mazzarella

editore: Mimesis

pagine: 144

Dopo Facebook, il nuovo vangelo di Zuckerberg, il Metaverso, ci promette il compimento della vita "ibrida", "potenziata", dell
10,00
14,50

Il mondo nell'abisso. Heidegger e i Quaderni neri

di Eugenio Mazzarella

editore: Neri Pozza

pagine: 110

Con la pubblicazione nel 2014 dei tre volumi dei "Quaderni neri" si è di nuovo proposta una querelle classica della vicenda di
12,50

Vita politica valori

Sensibilità individuali e sentire comunitario

di Mazzarella Eugenio

editore: Guida

pagine: 112

La politica deve cercare un diagramma di leggibilità del futuro, dove la "società del rischio" non venga vissuta come una "soc
10,00

Lirica e filosofia

di Mazzarella Eugenio

editore: Morcelliana

pagine: 88

Il lirico -- insieme alla preghiera personale, che pone al centro del rapporto la propria persona e il suo patema -- è il luog
8,00
4,13

Vie d'uscita. L'identità umana come programma stazionario metafisico

di Eugenio Mazzarella

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 187

Oggi la vita non è più un presupposto indiscusso. È oggetto di biopolitica. Il che vuol dire che si tratta di decidere se e quale forma della vita si voglia tutelare o promuovere. La sussistenza dell'identità della vita, la sua resistenza a se stessa, non è più un dato dell'agire ma un compito per il pensiero. La filosofia non può sottrarsi a questa sfida, se vuole continuare ad essere azione storica, storia, sapere che se ne intende di un fenomeno e lo prosegue. D'altro canto una specie che si è posta al vertice della creazione o al centro della scala naturae perché dovrebbe evolvere fuori di sé? E pure è proprio questo paradossale voler trascendere la propria essenza, che talora abita l'immaginario dell'uomo tecnologico.
16,00

Opera media. Poesie

di Eugenio Mazzarella

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 95

"Opera media, mezzeria della vita, meridiano centrale del prima e del dopo, fuso orario ordinatore o disordinatore del di qua e del di là. Ma in quanto opera media potrebbe essere anche intermedia tra le "opere vive" che nel linguaggio della teologia indicano quelle compiute in grazia di Dio, dunque meritorie, e le "opere morte" compiute indipendentemente dall'ispirazione della fede, per puri motivi umani e perciò prive di merito soprannaturale." (dalla prefazione di Daniele Del Giudice)
8,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.