Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di F. Viola

Computer, robot ed esperimenti

di Viola Schiaffonati

editore: Meltemi

pagine: 252

Se chiedete a un ingegnere informatico che cosa siano gli esperimenti e come vengano condotti nella sua disciplina, quasi cert
18,00

Bambini di ferro

di Viola Di Grado

editore: La nave di teseo

pagine: 249

Una mattina di fine estate, in un Giappone di un'era imprecisata, la direttrice dell'Istituto Gokuraku, Sada, e la sua assiste
13,00

Il treno dei bambini

di Viola Ardone

editore: Einaudi

pagine: 200

È il 1946 quando Amerigo lascia il suo rione di Napoli e sale su un treno
17,50

Fuoco al cielo

di Viola Di Grado

editore: La nave di teseo

pagine: 233

Tamara e Vladimir vivono a Musljumovo, remoto villaggio al confine con la Siberia, tra caseggiati in rovina e fabbriche abband
19,00

Fake people

editore: Codice

pagine: 176

15,00

Il fascismo secondo Pasolini (1942-1975)

di Alessandro Viola

editore: Mimesis

pagine: 136

La riflessione pasoliniana sul fascismo è complessa, peculiare, controversa
12,00

Flower power. Le piante e i loro diritti

di Alessandra Viola

editore: Einaudi

pagine: 176

Le piante hanno diritti? E se ne hanno quali sono e cosa comporterà il fatto di riconoscerli? Attribuire diritti a soggetti ch
16,50

Bikesofia. Filosofia della bicicletta

di Andrea Viola

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 112

"La bici incarna il mito dell'uomo libero", disse il pittore e scultore Aligi Sassu
8,00

La stella di Andra e Tati

editore: De Agostini

pagine: 142

Quando anche gli ebrei italiani cominciano a essere deportati nei campi di concentramento nazisti, Andra e Tati sono solo due
14,90

Bambini di ferro

di Viola Di Grado

editore: La nave di teseo

pagine: 249

Una mattina di fine estate, in un Giappone di un'era imprecisata, la direttrice dell'Istituto Gokuraku, Sada, e la sua assistente, Yuki, prelevano da una vecchia casa una bambina rimasta orfana: la piccola Sumiko. Presto si accorgono che Sumiko non intende parlare, mangiare, interagire con niente e nessuno; i suoi occhi sono persi in un punto indefinito davanti a sé, su qualcosa che sembra nulla. Anche Yuki, venticinque anni prima, è stata ospite dell'istituto: privata dei genitori, è stata sottoposta a un programma di accudimento materno artificiale il cui fallimento ha generato dei "bambini difettosi", confinati in istituto sotto la guida e le cure soffocanti di Sada. Yuki dovrebbe essere la tutrice di Sumiko, ma viene risucchiata nella spirale dei suoi silenzi e della sua fissità, trascinata in una "zona pericolosa", uno spazio interiore frammentato da cui pensava di essere uscita per sempre. Sumiko si rivelerà essere custode dei segreti del passato e dei traumi di Yuki, ma anche la sua possibilità di salvezza.
18,00

La metà del cuore

di Viola Shipman

editore: Giunti Editore

pagine: 336

È passato molto tempo dall'ultima volta che Arden e la figlia Lauren hanno fatto visita a nonna Lolly, nel suo incantevole chalet su un laghetto del Michigan circondato da betulle dorate. Così, quando Lolly manda loro un biglietto dalla grafia stentata con la preghiera di raggiungerla, si mettono subito in viaggio. Le buste contengono anche due ciondoli d'argento, che come sempre racchiudono un messaggio importante. Quella di regalarsi ciondoli nelle occasioni speciali è infatti una vecchia tradizione di famiglia. Per questo tutte e tre indossano un bracciale da cui non si separano mai e che tintinna a ogni soffio di vento: una mongolfiera nel segno dell'avventura, una libellula portafortuna, un cappellaio matto perché nella vita serve sempre un pizzico di follia. Ma che cosa vuole dire loro nonna Lolly con così tanta urgenza? Quando Arden e Lauren arrivano nella casa sul lago, si rendono subito conto che qualcosa non va. Ci sono segreti racchiusi nei ciondoli che la nonna non ha mai voluto rivelare, ma che possono cambiare la vita di Arden e soprattutto della giovane Lauren, quella che ha sofferto di più in seguito all'abbandono del padre. È arrivato il momento per tre generazioni di donne di ripercorrere il filo rosso del loro passato e affrontare insieme le ombre, le emozioni e i sogni che rendono unica ogni esistenza.
16,00

Dai più lontani margini. J. M. Coetzee e la scrittura dell'altro

di Viola Carofalo

editore: Mimesis

pagine: 184

L'atto della scrittura, a prescindere dalle intenzioni di chi lo compie, è un atto violento. Non è solo dispiegamento di un'energia creativa, ma anche potenza che cancella, seleziona, definisce. In questo contributo si indaga, seguendo il percorso tracciato dal Premio Nobel per la letteratura John Maxwell Coetzee, il potere scritturale come forza ambigua, capace di cogliere e allo stesso tempo di annientare l'alterità. Narrativizzando alcuni temi centrali della riflessione filosofica contemporanea - la costruzione della soggettività, il riconoscimento, i limiti e le possibilità della parola l'opera di Coetzee si propone come cornice entro cui è possibile ragionare sul racconto di sé e dell'Altro come esercizio di responsabilità e di immaginazione morale.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.