Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Faeta Francesco

La passione secondo Cerveno. Arte, tempo, rito

di Francesco Faeta

editore: Ledizioni

pagine: 232

Nella seconda metà del Settecento una monumentale opera d'arte legata alla pietà religiosa veniva eretta, con sacrifici e conf
24,00

Le ragioni dello sguardo

Pratiche dell'osservazione, della rappresentazione e della memoria

di Faeta Francesco

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 285

Tra gli antropologi solo di recente si è affermato il principio secondo cui ciò che vediamo è essenzialmente ciò che noi vogli
18,50

Fotografi e fotografie. Uno sguardo antropologico

di Francesco Faeta

editore: Franco Angeli

pagine: 240

In otto saggi dedicati a fotografi e fotografie d'ambito etnografico del secondo Novecento, accompagnati da una nitida e rigor
24,00

Questioni italiane

Demonologia, antropologia, critica culturale

di Faeta Francesco

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 249

La prospettiva da cui l'autore osserva qui alcuni tratti della società italiana è quella di una sostenuta critica culturale
22,00

La fotografia in Sardegna. Lo sguardo esterno 1854-1939

editore: Ilisso

pagine: 440

Il volume è il risultato di una preparazione durata anni: ricercatori e studiosi coinvolti nel progetto hanno sondato innumerevoli archivi fotografici alla ricerca di immagini dedicate alla Sardegna. Il volume si apre con le più antiche testimonianze fotografiche riguardanti la Sardegna, realizzate da Edouard Delessert nel 1854, e prosegue con la ricca produzione ottocentesca: Enrico Canè, al quale si deve un portfolio su Caprera e i cimeli garibaldini (1880); Vittorio Besso, autore, tra il 1886 e il 1893, del primo reportage di carattere industriale in relazione agli impianti minerari dell'Iglesiente; il padre domenicano Peter Paul Mackey, artefice di una panoramica dei principali siti archeologici sardi; e ancora Erminio Sella, che ha documentato il territorio della Nurra negli anni della fondazione della nota azienda vitivinicola di famiglia. Ai primi del '900 approda in Sardegna il massimo esponente italiano della ripresa fotografica d'alta montagna, Vittorio Sella: a lui, negli anni 1905-17, si devono suggestive e indimenticabili vedute panoramiche. Tra il 1914 e il 1939 il fiorentino Vittorio Alinari crea un catalogo di oltre 300 immagini, in molti casi divenute vere e proprie icone della Sardegna. E ancora: gli scatti del linguista Max Leopold Wagner, di August Sander, Vittorio Villani, Luciano Morpurgo, fino alle immagini modernissime dell'architetto Giuseppe Pagano, realizzate nel 1939 e inserite in uno studio più ampio sull'architettura popolare italiana.
89,00
24,00
19,63
28,00

Strategie dell'occhio. Etnografia, antropologia, media

di Francesco Faeta

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Sei saggi dedicati alla fotografia, al cinema, al videotape e ai sistemi multimediali in rapporto con la ricerca etnografica e la riflessione antropologica. Gli scritti pongono in relazione i problemi di metodologia ed epistemologia legati all'attività visiva e alle forme della rappresentazione con la più vasta prassi di ripensamento degli statuti dell'antropologia contemporanea. Essi compongono un affresco sulle molteplici modalità dello sguardo, sugli inganni visivi e sulle strategie culturali poste in atto al fine di plasmare l'immagine, comprenderla, erigerla a strumento non ingannevole di conoscenza.
12,91

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.