Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Federico Caffè

Contro gli incappucciati della finanza

di Federico Caffè

editore: Castelvecchi

pagine: 288

Tutti gli articoli di Federico Caffè apparsi su «Il Messaggero» di Roma e «L'Ora» di Palermo nel periodo che va da metà degli
20,00

La dignità del lavoro

di Federico Caffè

editore: Castelvecchi

pagine: 432

"La dignità del lavoro" testimonia la coerenza e l'attualità della riflessione di Federico Caffè, un pensiero che in larga par
22,00

La dignità del lavoro

di Federico Caffè

editore: Castelvecchi

pagine: 425

La dignità del lavoro testimonia la coerenza e l'attualità della riflessione di Federico Caffè, un pensiero critico che ha in larga parte anticipato gli sviluppi della crisi che stiamo attraversando e tempestivamente avvertito i ritardi della sinistra e del sindacato. Il libro raccoglie, con un saggio introduttivo di Antonio Lettieri, tutti gli articoli di Caffè usciti dal 1977 al 1985 su una rivista della Cgil, "Sinistra". Con questo volume si completa il progetto, iniziato nel precedente Contro gli incappucciati della finanza (Castelvecchi, 2013), per il recupero di quelle che, accanto agli articoli per "il manifesto", sono le collaborazioni più intense e continuative dell'economista con la stampa periodica. Facendo emergere la sua figura di "consigliere del cittadino", anziché del principe, questo libro conferma la continuità della "nonpolitica dell'occupazione" che Federico Caffè denunciò, con ammirevole chiarezza, nel corso della sua attività di docente, studioso, pubblicista.
18,50

La dignità del lavoro

di Federico Caffè

editore: Castelvecchi

pagine: 419

"La dignità del lavoro" testimonia la coerenza e l'attualità della riflessione di Federico Caffè, un pensiero critico che ha in larga parte anticipato gli sviluppi della crisi che stiamo attraversando e presagito i ritardi della sinistra e del sindacato. Il libro raccoglie, con un saggio introduttivo di Antonio Lettieri, tutti gli articoli di Caffè usciti dal 1977 al 1986 su una rivista della Cgil, «Sinistra». In appendice vengono presentati altri scritti, interventi, documenti inediti, un'intervista radiofonica con Ezio Tarantelli, un articolo di La Pira e il ricordo dei rapporti tra Caffè e Meuccio Ruini, ministro della Ricostruzione nel Governo Parri e padre costituente. Un saggio di Claudio Gnesutta, riprendendo il filo del discorso di Lettieri, pone infine l'accento sull'attualità di Caffè alla luce della crisi italiana e internazionale. Da questa composizione emerge la figura del Federico Caffè cittadino, anziché «principe» - come una volta si volle definire - e si delinea con profetica chiarezza la continuità della «non politica dell'occupazione» che l'economista italiano denunciò nel corso della sua attività di docente, studioso e pubblicista.
18,50

In difesa del welfare state. Saggi di politica economica

di Federico Caffè

editore: Rosenberg & sellier

pagine: 157

Nel centenario della nascita di Federico Caffè vengono riproposti, con due nuovi saggi, gli interventi dell'economista in dife
13,50

Contro gli incappucciati della finanza

di Caffè Federico

editore: Castelvecchi

pagine: 128

22,00

Lezioni di politica economica

di Federico Caffè

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 442

Pur essendo state redatte per fini di insegnamento universitario, queste "Lezioni" rispondono anche a più ampie esigenze di informazione critica su problemi che si impongono quotidianamente alla pubblica attenzione, li significato del mercato nella realtà oligopolistica contemporanea, la composita struttura imprenditoriale nel nostro paese, le dimensioni e le caratteristiche del settore pubblico dell'economia in Italia e in altri paesi con i quali il confronto sia significativo, la complessità delle relazioni economiche e finanziarie internazionali in una società di ineguali, sono alcuni tra gli aspetti trattati con una esposizione sollecita della chiarezza e dell'accessibilità. Criterio ispiratore della trattazione è quello dello stretto legame di connessione e di continuità tra economia generale, economia finanziaria e politica economica: considerate tutte quali "stadi successivi nel'passaggio da una maggiore a una minore astrazione di un inscindibile sistema teorico". Da un lato, pertanto, l'evoluzione della politica economica viene costantemente riferita agli schemi interpretativi via via proposti o ripensati dall'analisi economica; dall'altro, l'accostamento ai problemi concreti tende a porre in evidenza il processo storico che ha portato alla loro consapevolezza, senza dissimulare l'ampio divario che tuttora esiste tra gli obiettivi ideali di disegni di politica economica socialmente desiderabili e le nostre capacità istituzionali di renderli praticamente realizzabili.
26,00

Un economista per gli uomini comuni. Con 2 DVD

di Caffé Federico

editore: Ediesse

pagine: 1036

Saggi, articoli e scritti di Federico Caffè su alcune delle principali tematiche da lui approfondite come quelle epistemologic
35,00

Scritti quotidiani

di Caffè Federico

editore: Manifestolibri

pagine: 156

Nel 1982, quando Federico Caffè invia al giornale queste righe, il manifesto è alla sua ennesima sottoscrizione e il professor
7,90

L'economia contemporanea

di Federico Caffè

editore: Studium

pagine: 212

9,30

La solitudine del riformista

di Caffe` Federico

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 270

18,00
9,30

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.