Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Francesco Varanini

Le cinque leggi bronzee dell'era digitale e perché conviene trasgredirle

di Francesco Varanini

editore: Guerini e associati

pagine: 320

Goethe e Leopardi introducono a una originale lettura della cultura digitale
24,50

Macchine per pensare. L'informatica come prosecuzione della filosofia con altri mezzi. Trattato di informatica umanistica

di Francesco Varanini

editore: Guerini e associati

pagine: 315

Nel giro di mezzo secolo, lo scenario nel quale si muove l'uomo è radicalmente cambialo per via dell'avvento di macchine che ci siamo abituati a chiamare computer. Alla presenza pervasiva del computer nell'esperienza umana non corrisponde, tuttavia, la consapevolezza di cosa il computer sia e possa essere. L'informatica - figlia di un'unica tradizione filosofica, da Cartesio a Turing - ignora Freud, Wittgenstein, Heidegger. Rimanendo campo d'azione di tecnici non sempre consapevoli della storia stessa della loro disciplina e delle conseguenze della loro azione. D'altro canto filosofi e scienziati, coloro ai quali deleghiamo la vasta comprensione della vita e dell'universo, privi per lo più di conoscenze tecniche, finiscono per disinteressarsi dell'informatica. L'emergere, l'affermarsi e l'evolvere dell'informatica offrono l'occasione per guardare, da una prospettiva originale, la storia culturale e sociale del Ventesimo Secolo. L'iniziale progetto pretendeva di costruire una macchina destinata a supplire alla pochezza umana, imponendo controllo, regole, ordine, esattezza, in risposta a un'esigenza politica, drammaticamente incarnata nelle dittature degli Anni Venti e Trenta. Un altro progetto, che cresce nel clima libertario degli Anni Sessanta, rovescia l'intento: la potenza della macchina può essere usata - ecco il personal computer - per sostenere l'uomo nel suo farsi carico della propria autonomia, affermando la libertà individuale.
24,50

Nuove parole del manager. 113 voci per capire l'azienda

di Francesco Varanini

editore: Guerini e associati

pagine: 255

Conoscere il significato delle parole che si utilizzano quotidianamente nel mondo del lavoro - ma non solo - vuol dire riappropriarsi del senso più autentico del proprio agire; e vuol dire scoprire che ogni parola non corrisponde a una semplice convenzione codificata ma ha una sua storia, spesso sorprendente. Francesco Varanini fa seguire a "Le parole del manager" queste "Nuove parole del manager". Se il precedente libro era dedicato alle parole più usate dal manager, in questo si guarda con particolare attenzione a parole che il manager, per stare al passo di questi tempi difficili, dovrebbe usare: immaginazione, sostenibilità, responsabilità. "Ogni voce", scrive l'autore, "è una narrazione con un suo ritmo, un suo sviluppo"; un viaggio che può partire da un punto qualsiasi, senza necessariamente seguire una sequenza obbligata e lineare. Il lettore scoprirà così "che esistono, nella nostra lingua, belle parole da usare non alla ricerca di un gratuito, snobistico purismo. Ma perché 'dando i nomi alle cose', guardando da vicino, dietro e intorno alle parole che usiamo ormai senza troppo pensare, ci sarà possibile riscoprire la disponibilità alla sorpresa - in fondo, la scelta dei 'modi di dire' è la prima manifestazione della nostra creatività."
16,50

Contro il management. La vanità del controllo, gli inganni della finanza e la speranza di una costruzione comune

di Francesco Varanini

editore: Guerini e associati

pagine: 222

Il manager appare sulla scena all'inizio degli anni Trenta. Tecnico puro, specializzato nella direzione di grandi organizzazioni, gli è affidato il compito di condurre l'economia fuori dalla crisi. Oggi, in anni segnati da una nuova crisi, ritroviamo il manager ridotto a figura impotente e inutile. Anzi, dannosa. Non più baluardo dell'economia produttiva di fronte alle pretese della speculazione finanziaria, ma all'opposto rappresentante degli interessi della finanza all'interno delle aziende. Non più remunerato in funzione dei risultati produttivi dell'impresa, ma compensato invece in funzione dell'apprezzamento di un titolo da parte della Borsa. Eppure il manager gode di credito. Anche perché il ruolo è celebrato da una pseudo-scienza: il management. Guru, Business School, società di consulenza strategica ben poco spiegano di ciò che in realtà accade - e anzi contribuiscono a nasconderlo. Questo libro nasce dall'indignazione. Per lo spreco di risorse, per l'ipocrisia, per il cinismo. Aziende asservite all'interesse privato di chi dovrebbe essere al loro servizio. Il valore misurato con l'unico metro del denaro. Luoghi dove potrebbe sprigionarsi la creatività, dove potrebbe regnare il piacere legato al lavoro, trasformati in deserti affettivi, dove vigono abuso e sfruttamento.
19,50

Le parole del manager. 108 voci per capire l'impresa

di Francesco Varanini

editore: Guerini e associati

pagine: 238

Da "Amministratore" a "Vision", un viaggio, un piccolo dizionario per manager interessati ad approfondire la conoscenza del mondo in cui vivono, per knowledge worker appassionati, per lavoratori che non rinunciano a pensare, per lettori curiosi. Asset, auditing, borsa, brand, brief, budget, burocrazia, canvass, e poi hardware, impresa, industria, fino a software, stock, strategia, trend, parole che per fretta e abitudine troppo spesso usiamo come passepartout o toccasana, senza riflettere. Eppure, a ben guardare, solo ponendo attenzione al significato celato dietro espressioni che diamo per scontate, solo seguendo la loro evoluzione nel corso dei secoli, l'impresa, l'organizzazione e il lavoro ci svelano il loro senso. Parole indispensabili, senza le quali non potremmo stabilire relazioni, negoziare, imporre il nostro punto di vista, convincere, fare programmi, spiegare risultati. Scrive l'autore: "Mi piace immaginare che presto vi troverete a tenere il libro tra le mani senza un evidente scopo, e comincerete a saltare di qua e di là, a navigare da pagina a pagina, tra parola e parola. Cosa questo atteggiamento, questo modo di agire, abbia a che fare con il management, il governo, la direzione, o lo sapete già, o lo scoprirete leggendo".
12,50
95,00

L'irresistibile ascesa del direttore marketing cresciuto alla scuola del largo consumo

di Varanini Francesco

editore: Guerini e associati

pagine: 94

Vena poetica, ironia e riflessioni "alte" si fondono in una sequenza di versi liberi, colti, raffinati, divertenti
9,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.