Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Franco Fortini

I cani del Sinai

di Franco Fortini

editore: Quodlibet

pagine: 112

«Se tu non vuoi più credere alla verità, nessuno vorrà più credere a te»
13,00

Capoversi su Kafka

di Franco Fortini

editore: Hacca

pagine: 94

"Potrebbero addirittura commuovere le parole che Franco Fortini rivolge a Kafka in un testo uscito sulla «Lettura» del 17 genn
12,00

Dieci inverni 1947-1957. Contributi ad un discorso socialista

di Franco Fortini

editore: Quodlibet

pagine: 382

«Letterato per i politici, ideologo per i letterati», com'ebbe a definirsi, Franco Fortini in questo libro pubblicato per la p
24,00

Foglio di via e altri versi

di Franco Fortini

editore: Quodlibet

pagine: 367

"Foglio di via", primo organico libro di poesia dell'autore, pubblicato nel 1946, raccoglie il portato dell'esperienza del gio
26,00

Carteggio 1959-1993

editore: Olschki

pagine: 220

Un dialogo poetico e intellettuale fondamentale nel panorama letterario del nostro secondo Novecento, quello fra Franco Fortin
25,00

Verifica dei poteri. Scritti di critica e di istituzioni letterarie

di Franco Fortini

editore: Il Saggiatore

pagine: 360

Guardiano della realtà e insieme dell'utopia, anzi guardiano della realtà perché guardiano dell'utopia: questo è Franco Fortin
24,00

I poeti del Novecento

di Franco Fortini

editore: Donzelli

pagine: 315

Nel centenario della nascita di Franco Fortini torna in libreria l'antologia dei poeti italiani del Novecento, un'opera che og
28,00

Composita solvantur

di Fortini Franco

editore: Il Saggiatore

pagine: 105

Se la poesia si ingenera dall'attrito tra struttura sintattica e struttura metrica, cioè tra organizzazione logica del discors
12,00

I confini della poesia

di Fortini Franco

editore: Castelvecchi

pagine: 78

Tra il 1978 e il 1980, in due conferenze, Franco Fortini fornì una sintesi della propria concezione della poesia, prima in chi
9,00

Tutte le poesie

di Franco Fortini

editore: Mondadori

pagine: 922

Dal libro d'esordio del 1946, "Foglio di via", al testamentario "Composita solvantur "del 1994, la produzione poetica di Franco Fortini - qui interamente raccolta per la prima volta, compresa l'appendice di "Versi primi e distanti" che recupera testi composti tra il 1937 e il 1957 - attraversa oltre cinquant'anni. Un percorso compatto e coerente, pur nella sua evoluzione, fondato su una dinamica nella quale non si dà mai quiete e che aderisce solo marginalmente al momento elegiaco della tradizione lirica, preferendo alla tentazione dell'idillio o del "romanzo dell'io" immagini icastiche, anche duramente espressionistiche, scandite da ritmi decisi, talora persino di esibita asprezza, con una tensione sempre lucidamente etica. È una poesia, quella di Fortini, che non smette mai, infatti, di confrontarsi con gli eventi della storia. Dalla Russia all'Ungheria alla Cina, da Praga al Vietnam e da Stammheim all'Iraq, ogni luogo è una data, ogni paese un'allegoria: una storia collettiva che si insinua fin nel piano delle forme, plurime e quasi lussureggianti, che raccolta dopo raccolta concorrono a fare dell'opera di Fortini - "letterato per i politici, ideologo per i letterati", così egli si autodefinì - una presenza tanto unica, e tanto influente, nel panorama letterario italiano del secondo Novecento.
22,00

Lezioni sulla traduzione

di Fortini Franco

editore: Quodlibet

pagine: 231

Dal 1989, anno in cui furono tenute queste lezioni finora inedite, l'incremento della produzione teorica sul tema del tradurre
16,00

La cena delle ceneri e racconto fiorentino

di Franco Fortini

editore: Otto/Novecento

pagine: 138

I racconti inediti La cena delle ceneri e Racconto fiorentino ci consegnano un frammento di Fortini solitario scrittore degli anni Cinquanta; la data di stesura, rispettivamente 1948 e 1956, non inganni il lettore, come anche il riferimento alla guerra o al periodo immediatamente postbellico. I temi e le riflessioni che avanzano tra le righe della narrazione, avvincente nell'un caso come nell'altro, sono di pregnante attualità. Attuali sono le domande intorno al significato della giustizia, l'interrogarsi sul tradimento, la consapevolezza che questa società tende a separare, più che a unire. Attuali sono le incertezze sui valori, la necessità di un investimento ideale nel sociale. Attuali, a livello letterario, l'attraversamento critico del neorealismo, lo stile e la pensosità della scrittura che mai vanno a discapito della trama o del piacere della lettura.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.