Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Franco Marcoaldi

Animali in versi. Un nuovo canzoniere

di Franco Marcoaldi

editore: Einaudi

pagine: 120

Parlano in versi cani e gatti, uccelli, asini, lucertole, tartarughe e tanti altri esseri viventi, osservati con inesauribile
12,00

Il nostro volto

di Franco Marcoaldi

editore: Einaudi

pagine: 250

L'identità italiana - fin dagli albori aperta, inclusiva, meticcia - non l'hanno certo stabilita i confini dello Stato traccia
18,00

Quinta stagione. Monologo drammatico

di Franco Marcoaldi

editore: Einaudi

pagine: 80

Mille voci - furiose e dolcissime, alte e sfrenate, colte o volgari, precipitose, afferrate per strada o riprese dalla tradizi
10,00

Amore non Amore. Cento poesie

di Franco Marcoaldi

editore: La nave di teseo

pagine: 190

Una divinità capricciosa e imprevedibile governa le nostre esistenze
12,00

Una certa idea di letteratura. Dieci scrittori per amici

di Franco Marcoaldi

editore: Donzelli

pagine: 190

Nella pericolosa confusione dei nostri giorni, non sarà proprio la letteratura a offrirci la lingua per una nuova, possibile a
18,00

Cento luoghi di-versi. Un viaggio in Italia

editore: Ist. Enciclopedia Italiana

pagine: 240

Mai come in questo momento, dopo mesi di reclusione, abbiamo capito quanto abbiamo bisogno dell'Italia
19,90

Tutto qui

di Franco Marcoaldi

editore: Einaudi

pagine: 95

Dopo l'importante punto di arrivo raggiunto col poemetto "II mondo sia lodato", la nuova raccolta di Franco Marcoaldi prosegue
11,00

Il mondo sia lodato

di Franco Marcoaldi

editore: Einaudi

pagine: 67

Soltanto un poeta poteva compiere oggi l'azzardo di una lode del mondo, basata sull'immaginazione e sulla sensibilità. Tornando alla forma già sperimentata del poemetto, Franco Marcoaldi sviluppa un flusso verbale dal ritmo incalzante che orchestra i temi della vita quotidiana e dello spirito in un rimando continuo dall'universo naturale al mondo storico, dall'autobiografia alla letteratura in una libera e viva scorribanda nei territori del pensiero analogico. All'apparenza "II mondo sia lodato" è una preghiera laica di intonazione francescana sulla bellezza e la meraviglia del creato. In realtà Marcoaldi loda il mondo nonostante gli infiniti turbamenti in cui incorre chi lo abita, e proprio quel nonostante è l'anima nascosta del libro. Nel suo procedere, il poemetto attraversa l'amarezza delle cose umane nella loro vicissitudine di violenza, malattia, depressione, morte, ma incontra anche il demone erotico, e con esso il sogno, la fantasia, e i libri e le figure del passato che illuminano il presente. Se l'invocazione di lode resiste come un mantra è per lo sforzo generoso di una pietas consapevole e di un'attenzione costante alle pieghe infinite e alle corrispondenze sotterranee dell'esistenza. Cosi il poemetto che loda il mondo si fa mondo, e convoca in coro altre voci, altri poeti, altri pensatori, in una ridda di rimandi e citazioni che immancabilmente si accordano nell'antifona ricorrente: "Mondo, ti devo lodare". Espressione di umiltà e gratitudine nei confronti della vita.
11,00

Di bestie e di animali

editore: Contrasto

pagine: 225

"In questo strano libro scritto a quattro mani - o meglio, scritto assieme con la penna e con la luce - i maiali, i cani, le p
24,90

La trappola

di Marcoaldi Franco

editore: Einaudi

pagine: 81

Compattezza tematica, potenza e duttilità della metafora, ritmo e sonorità a scatti, con accelerazioni e rallentamenti, ribatt
9,00

Baldo

I cani ci guardano

di Marcoaldi Franco

editore: Einaudi

pagine: 135

Baldo è un cane tra gli altri, che attende il suo padrone
13,00

Sconcerto

di Marcoaldi Franco

editore: Bompiani

pagine: 87

La recita sociale, il consumismo compulsivo, le morti sul lavoro, la sete di potere della classe dirigente, gli oscuri meccani
9,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.