Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di G. Romagnoli

Passeggeri

di Gabriele Romagnoli

editore: Garzanti

Per molti esseri umani l'esistenza e i viaggi sono segnati da motivazioni quali il potere, il denaro, l'affermazione della pro
11,88

Senza fine. La meraviglia dell'ultimo amore

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 94

Il primo amore è un mito, l'inizio dell'avventura, la prima della più lunga serie di incertezze che ci accompagneranno lungo i
7,50

Solo bagaglio a mano

di Romagnoli Gabriele

editore: Feltrinelli

pagine: 87

Non ingombrare, non essere ingombranti: è l'unica prospettiva che si possa contare fra quelle positive, efficaci, forse anche
7,00

Senza fine. La meraviglia dell'ultimo amore

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 94

Il primo amore è un mito, l'inizio dell'avventura, la prima della più lunga serie di incertezze che ci accompagneranno lungo i
10,00

Coraggio!

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 106

In principio c'era don Abbondio con il suo "Il coraggio, uno non se lo può dare"
7,50

Giuristi del lavoro nel Novecento italiano. Profili

di Umberto Romagnoli

editore: Ediesse

pagine: 334

Per genesi e per costante evolutiva, il nostro diritto sindacale e del lavoro è un prodotto prevalentemente extra-legislativo
18,00

In classe. Costruire e gestire il benessere a scuola

editore: Carocci

pagine: 135

Le classi sono ormai talmente diverse fra loro da rendere difficile pensare a strumenti da trasferire direttamente nella prati
16,00

Solo bagaglio a mano

di Romagnoli Gabriele

editore: Feltrinelli

pagine: 87

Non ingombrare, non essere ingombranti: è l'unica prospettiva che si possa contare fra quelle positive, efficaci, forse anche
10,00

Il giapponese in parole semplici e complesse. Manuale di potenziamento lessicale

di Stefano Romagnoli

editore: Hoepli

pagine: 160

Questo volume è pensato per consolidare la padronanza del lessico giapponese, attraverso molti dei vocaboli richiesti per il superamento dei livelli N4 e N3 del Japanese Language Proficiency Test, la certificazione ufficiale di competenza linguistica per la lingua giapponese. Il testo consente di migliorare la capacità di espressione verbale attraverso un approccio di tipo situazionale volto a favorire la memorizzazione dei vocaboli. Gli argomenti sono di carattere quotidiano e presentati con livelli di difficoltà crescente, sempre in contesti tipicamente giapponesi, in modo da offrire una solida base di vocaboli adatta a chi voglia intraprendere un viaggio o un periodo di studio in Giappone. Il volume è strutturato in 14 unità, suddivise in 3 sezioni tematiche principali. In ogni unità sono presentati i vocaboli relativi al contesto specifico attraverso brevi brani ed elenchi di termini nuovi nonché vari esempi con traduzione in italiano. L'utilizzo dei vocaboli appresi viene rafforzato attraverso specifiche tipologie di esercizi. Le strutture grammaticali di livello intermedio presenti nell'unità sono inoltre spiegate brevemente alla fine di ciascun capitolo e corredate di frasi esempio. L'elenco dei vocaboli consente un facile recupero del loro significato, mentre le soluzioni degli esercizi a fine volume agevolano l'autovalutazione. Il manuale è adatto agli studenti dei corsi universitari, ma può anche essere utilizzato come sussidio nello studio individuale.
19,90

Coraggio!

di Gabriele Romagnoli

editore: Feltrinelli

pagine: 104

In principio c'era don Abbondio con il suo "Il coraggio, uno non se lo può dare". Un grande personaggio illuminato nella sua neghittosa rinuncia a scegliere il bene. Gabriele Romagnoli percorre le strade del coraggio a partire dal senso caldo dell'esortazione che spesso abbiamo conosciuto nella vita: il coraggio che, da piccoli, ci sprona a camminare, pedalare, pattinare, quello che ci invita a non avere paura, o ad alzare la testa. Non si parla in questo libro del coraggio che fa di un uomo un guerriero armato o un cieco cercatore di morte (inferta o subita). Qui si parla del coraggio che la Francia del premio Carnegie dedicava "agli eroi della civiltà". Fra questi "eroi", un Antonio Sacco che nel 1936 compie il suo atto di coraggio e poi è dimenticato. Per Romagnoli, "Sacco A." diventa un'ossessione e solo in chiusura scopriamo con lui, anzi grazie a lui, le gesta di cui fu protagonista. Ma prima di arrivare a quel giorno del 1936, Romagnoli stila un suo personale catalogo di uomini coraggiosi, come Éric Abidal, il calciatore che vince la Champions League pochi mesi dopo la diagnosi di un tumore; il capitano Rowan, incaricato di portare un messaggio al capo dei ribelli nel mezzo della giungla cubana; il senatore Ross, che col suo voto salva la presidenza degli Stati Uniti; o perfino un personaggio letterario come Stoner, e il suo no che finisce con il segnare una vita e una carriera.
10,00

Le muse di Klimt

di Paola Romagnoli

editore: Mondadori Electa

pagine: 235

Di Gustav parla tutta Vienna, e non c'è personaggio della buona società che non sia incappato almeno una volta nel suo nome. I suoi ritratti sono molto richiesti e sin dall'estero gli giungono commesse per decorare con il suo tocco sontuoso le pareti e i soffitti di monumenti e grandi palazzi. Sono senza dubbio le donne a ispirarlo. Davanti al cavalletto ne percepisce l'essenza prima ancora che il suo sguardo scivoli lungo le sinuosità dei loro corpi. Le donne sono le sue muse. Gustav è circondato dalle donne: a tratti burbero e sfuggente, è un uomo che attrae. Lo sanno Emilie, stilista e imprenditrice affermata, la compagna di vita che non lo avrà mai solo per sé; Hermine e Clara, le sorelle che condividono la dedizione nei suoi confronti; Marie, che porta in grembo suo figlio, ma sarà una madre sola. Lo sa la giovane Alma, si dice sia la donna più bella di Vienna, che l'ha stregato con la sua determinazione e gli abbracci clandestini rubati alle convenzioni. E anche Olga, l'enigmatica donna dai capelli rosso fiamma. Il romanzo di Paola Romagnoli intreccia le vicende biografiche del pittore Gustav Klimt con le voci delle donne che lo hanno accompagnato tra la fine dell'Ottocento e il 1918, anno della sua morte. A cavallo tra finzione e storia, l'autrice evidenzia il ruolo che l'universo femminile ha avuto nella vita e nell'arte di Klimt, sullo sfondo di una Vienna nobile e sfavillante, dove nascono la Secessione viennese, le sinfonie di Mahler e la psicoanalisi di Freud.
18,90

L'artista

di Romagnoli Gabriele

editore: 66th and 2nd

pagine: 259

Il sedicenne Remo Gualandi sta per essere fucilato dai nazisti "senza neanche avere addosso un paio di mutande vere"
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.