Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di G. Zucca

Pietro Ingrao, mio fratello

di Zucca Giovanni

editore: L'Asino d'oro

pagine: 296

Un ritratto di famiglia, un album di fotografie in bianco e nero che si tingono gradualmente di colori
16,00

Turno di notte. Lo strano caso del Fatebenesorelle

di Zucca Giovanna

editore: Fazi

pagine: 190

Per questa nuova indagine, tornano il commissario Loperfido e l'assistente Luana Esposito, già protagonisti di "Assassinio all
16,00

Il cielo dopo di noi

di Silvia Zucca

editore: Nord

pagine: 465

Alberto, il padre di Miranda, è scomparso
18,00

Noi due

di Giovanna Zucca

editore: DeA Planeta Libri

pagine: 200

Sono identici come due gocce d'acqua, ma hanno caratteri completamente diversi
16,00

Assassinio all'Ikea. Omicidio fai da te

di Zucca Giovanna

editore: Fazi

pagine: 285

Padova, 2009
16,00

Il paese dei cento violini

editore: Piemme

pagine: 344

«Strumenti del diavolo»
18,50

L'anima del vivente. Vita, cognizione e azione nella psicologia aristotelica

di Diego Zucca

editore: Morcelliana

L'anima, per Aristotele, è la stessa essenza del vivente, giacché "per i viventi, l'essere è identico al vivere" (De anima), e la teoria della psyché è anzitutto un'ontologia della vita. Tuttavia, "vivere si dice in molti modi": attività biologiche come il metabolismo e la riproduzione, ma anche attività cognitive quali la percezione e l'intellezione, o attività pratiche quali la locomozione e l'azione. Questo libro esplora - con interpretazioni originali tutti gli aspetti rilevanti dell'indagine aristotelica sull'anima, considerando in particolare il rapporto con la teoria della natura, il De anima e altri testi chiave del corpus. Uno studio critico aggiornato alle ricerche più recenti, che costituisce una valida guida per esaminare un paradigma teorico "classico" il cui impatto, in termini di storia degli effetti, è tuttora imponderabile.
32,00

Guida astrologica per cuori infranti

di Silvia Zucca

editore: Nord

pagine: 468

Trent'anni passati da un po', single (non per scelta) e con un impiego che offre ben poche prospettive di carriera, Alice Bassi accoglie la notizia del matrimonio del suo indimenticato ex come il proverbiale colpo di grazia. Se non fosse ancora abbastanza, nella piccola rete televisiva per cui lei lavora arriva Davide Nardi. Sguardo magnetico e sorriso indecifrabile, Davide sarebbe il sogno proibito di Alice... peccato sia stato assunto come "tagliatore di teste". Insomma: non ce n'è una che vada per il verso giusto. Ma poi Alice incontra Tio, un attore convinto di conoscere il segreto per avere successo: l'astrologia. Non quella spacciata sui giornali, bensì una "vera" lettura delle stelle, che esistono proprio per segnalarci i giorni più favorevoli per la sfera professionale o per farci trovare l'anima gemella. Seppur scettica, Alice decide di provare e inizia a uscire con uomini compatibili col suo segno zodiacale. Però, stranamente, l'affinità astrale non le impedisce di collezionare incontri sbagliati, fallimenti imbarazzanti e sorprese di cui avrebbe fatto volentieri a meno. Come non impedisce a Davide di diventare sempre più attraente. Tuttavia a lui Alice non osa chiedere di che segno sia. Perché ha paura che la risposta la deluda o, peggio, che la illuda.
16,40

Il colloquio nel servizio sociale

editore: Carocci

pagine: 142

Il colloquio è uno strumento applicabile a una variegata gamma di situazioni, ma rischia di essere dato per scontato qualora s
17,00

Direzione del personale verso il futuro. Modelli di gestione, pratiche HR e trend distributivi

editore: Guerini next

pagine: 269

Nonostante un contesto che attribuisce alla Direzione Risorse Umane un ruolo spesso contrastante (da promotori di sviluppo a "
26,00

Io che conosco il tuo cuore. Storia di un padre partigiano raccontata da un figlio

editore: Piemme

pagine: 433

Un ex-ragazzo di oggi, figlio di un padre strappato alla vita, racconta la vicenda di quel padre, Aldo, partigiano con i suoi sette fratelli nella banda Cervi, per rivendicare la sua storia e, al tempo stesso, per rivendicare di essere figlio di un uomo, non di un mito pietrificato dal tempo e dalle ideologie. Una vicenda racchiusa tra due fotografie. La prima, degli anni trenta: una grande famiglia riunita, sette fratelli, tutti con il vestito buono, insieme alle sorelle e ai genitori. La seconda, dopo la fucilazione dei sette fratelli da parte dei fascisti: solo vedove e bambini, soli di fronte alle durezze del periodo, alla miseria, ai debiti, anche alle maldicenze. C'è tutto un mondo da raccontare in mezzo a quelle due foto, con la voce di un bambino che ha imparato a cullarsi da solo, perché suo padre è morto troppo presto e sua madre ora è china sui campi.
16,90

Guarda, c'è Platone in Tv! Come i filosofi antichi ci insegnano a vivere il presente

di Giovanna Zucca

editore: Fazi

pagine: 137

È estate inoltrata ma Bruno Vespa va in onda lo stesso con uno speciale di "Porta a Porta" e ospiti davvero eccezionali. Non a caso, si parla di un evento senza precedenti, con tanto di collegamenti satellitari e colpi di scena "metafisici". La puntata ha inizio e in studio ci sono già il "divino" Platone, Aristotele di Stagira ed Epicuro da Samo; confusi nel pubblico, invece, Gianni Vattimo, Massimo Cacciari e Luciano De Crescenzo. Ed ecco che Vespa annuncia l'arrivo dei filosofi Pitagora ed Empedocle che entrano tra gli applausi e i commenti degli altri invitati per dare il via allo scontro mediatico più atteso dell'anno nonostante la sesta, canonica poltrona resti enigmaticamente vuota. L'oggetto della discussione è la virtù come bene comune e nella vera e propria diatriba che si scatenerà in diretta tra i saggi riuniti per l'occasione ad averla vinta sarà il buon senso dei telespettatori a casa che, applicando i principi antichi alla situazione, anche politica, di oggi traghetteranno gli augusti filosofi e le loro teorie verso un conciliante e ottimistico lieto fine.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.