Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Gabriella Pittari

Le capitali della Russia. Mosca, San Pietroburgo e l'Anello d'Oro

di Gabriella Pittari

editore: Polaris

pagine: 672

Questa guida, conducendovi per le vie di Mosca e San Pietroburgo con itinerari tematici e ragionati, intende farvi conoscere la vita passata e introdurvi in quella presente delle due grandi città dalla storia così diversa, che le ha viste avvicendarsi anche come capitali della nazione. Protagonista della storia russa è stata anche la fede ortodossa, che con il suo sostegno agli zar unito all'amore del popolo, ha contribuito a forgiare l'architettura, soprattutto di Mosca, disseminata com'è di chiese e chiesette offerte da mercanti e nobili, desiderosi di lasciare traccia di sé e ottenere così la protezione divina. Visitando Mosca e San Pietroburgo, sarà facile capire che anche l'architettura ha giocato un ruolo importante, rimanendo più legata alla tradizione, a Mosca; così occidentale, a San Pietroburgo, nata e cresciuta sotto la guida di uno zar, assolutista illuminato, che fece strappare alla natura strade e piazze: una scommessa e una sfida. Cambiare capitale dopo la Rivoluzione, ha inevitabilmente creato una rivalità quasi insanabile tra le due città, che però da una parte ha favorito la loro crescita culturale in una sfida sempre viva. Non abbiamo dimenticato gli scrittori, che hanno donato all'umanità pagine di grande intensità lirica, cariche di pathos, di cui hanno fatto partecipi le loro città.
29,00

Russia europea. Dal Mar Bianco al Mar Nero

di Gabriella Pittari

editore: Polaris

pagine: 688

Chi andrà nella Russia descritta in questa guida visiterà un paese che ha attraversato tre fasi storiche completamente diverse nel giro di un secolo. Da un profondo imperialismo zarista all'estremismo comunista, nelle sue diverse sfaccettature storiche; il terzo cambiamento è quello prodotto dallo sviluppo e dal consolidamento di un regime economico di mercato libero, che ha sconvolto ancora una volta lo stile di vita della gente. Il famoso animo russo è segnato non solo da questi eventi, ma da secoli di guerre combattute a occidente e a oriente, con le popolazioni confinanti, che ben lontano dal produrre integrazione, hanno contribuito a rafforzare il loro spirito di isolamento. A cominciare dai tartari e dai polacchi teutonici, a seguire con la Francia di Napoleone e la Germania di Hitler, infine in tempi di pace, il "fronte" di quella che, non a caso, è universalmente chiamata Guerra Fredda. Tutto questo ha condizionato l'atteggiamento del popolo russo di fronte alla vita. Questa guida della Russia europea vorrebbe portare il viaggiatore a conoscere la sconfinata pianura russa, sepolta nella neve invernale e nel freddo che la isola ancora una volta dal resto del mondo, contribuendo a rafforzare la propria identità.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.