Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Gaia Servadio

Giudei

di Gaia Servadio

editore: Bompiani

pagine: 352

Febbraio 1903
19,00

Mozia. Fenici in Sicilia

di Gaia Servadio

editore: Feltrinelli

pagine: 279

Sulle onde della grande Storia, Gaia Servadio ripercorre le vicende dei fenici, "inventori" dell'alfabeto, ma anche grandi via
11,00

L'italiano più famoso del mondo. Vita e avventure di Giovanni Battista Belzoni

di Gaia Servadio

editore: Bompiani

pagine: 384

Può sorprendere che il 'Times' definisse Giovanni Battista Belzoni 'l'italiano più famoso del mondo'; ma lo era, e se non nel
16,00

Didone regina

di Gaia Servadio

editore: Frassinelli

pagine: 275

Un veliero, tre sorelle in fuga da una faida scoppiata per evitare che una di loro diventi regina, un viaggio avventuroso tra
18,50

I viaggi di Dio

di Servadio Gaia

editore: Feltrinelli

pagine: 273

Dio è una misteriosa necessità nel cammino dell'uomo: Gaia Servadio prende le mosse da questa constatazione, e dalle mura dell
17,00

Tanto gentile e tanto onesta

di Servadio Gaia

editore: Sonzogno

pagine: 366

A tredici anni Melinda viene affidata alle cure di un famoso psicoanalista inglese, il professor Hochtensteil, il quale, prima
18,00

Gioachino Rossini. Una vita

di Gaia Servadio

editore: Feltrinelli

pagine: 294

La vita di Gioachino Rossini è più avventurosa di quella dei quattro moschettieri messi assieme, è un romanzo
10,00

Raccogliamo le vele

di Gaia Servadio

editore: Feltrinelli

pagine: 445

"Raccogliamo le vele" dispiega, secondo una deliberata struttura virgiliana, i fatti che sono parte della ricchissima biografia di Gaia Servadio, donna segnata dal destino felice di stare nel mondo con la scioltezza della ragazza che è sempre stata. Figlia del chimico Luxardo Servadio, conosce da bambina le restrizioni e i travagli delle leggi antisemite italiane. Nel dopoguerra la vita ricomincia, e ricomincia alla grande. Nessun vittimismo. Gaia si muove fra Londra e l'Italia, inquieta, curiosa, ottimista, determinata. A Parma conosce Attilio Bertolucci, partecipa alla vita culturale della città. A Londra conosce e sposa lo storico dell'arte William Mostyn-Owen e si trasferisce definitivamente in Inghilterra. Apprezzata pittrice, Gaia entra nel mondo del giornalismo, inglese e italiano. Dapprima si occupa di costume, poi ottiene servizi via via più impegnativi, dalla mafia (visita da sola i boss confinati a Linosa) alla Guerra dei sei giorni. Entusiasta melomane, segue tutte le avventure del teatro lirico contemporaneo e del teatro tout court. Frequenta Irwin Shaw, Philip Roth, Mary McCarthy, Nancy Mitford e Federico Zeri. Ogni sodalizio apre orizzonti nuovi, nell'arte, nella politica, nella vita culturale. Con una scrittura impetuosa, vitale, brillante, Servadio percorre il suo cammino biografico come una traversata per mare. Personaggi, matrimoni, amori, castelli, bizze di primedonne e sogni di giovani talentuosi sembrano manifestarsi dentro un solo lussureggiante teatro.
22,00

Il Rinascimento allo specchio

di Servadio Gaia

editore: Salani

pagine: 300

Un viaggio nel cuore del Rinascimento compiuto da una prospettiva nuova e audace: quella "rinascita" che sfocerà nell'età mode
17,00

Incoronata pazza

di Gaia Servadio

editore: Salani

pagine: 312

Una donna giovane, volitiva, impulsiva. Intelligente, forse molto di più di quanto la società del suo tempo potesse ammettere. Giovanna, regina di Castiglia, figlia di Ferdinando II e di Isabella I, aveva molte doti e sapeva come usarle: autorevolezza, fascino, passione. Insofferente verso la rigidezza dei costumi regali e decisamente ostile all'Inquisizione e ai suoi metodi, fu protagonista della vita sociale e politica a cavallo tra il quindicesimo e sedicesimo secolo, amata dal popolo e ammirata dalle corti europee dell'epoca. Ma la ragion di Stato fu per lei un nemico implacabile: suo padre, suo marito e perfino suo figlio Carlo, l'imperatore, usarono ogni mezzo per esautorarla e strapparle la sovranità dei regni a cui aveva diritto. Fu definita eretica e pazza, fu sequestrata, costretta fino alla morte a una dura prigionia per ordine dei suoi parenti più stretti; una condizione che affrontò con una fermezza e una dignità senza pari, fino all'ultimo.
18,00

E i morti non sanno

di Gaia Servadio

editore: Flaccovio dario

pagine: 202

Il protagonista di questo romanzo è un morto. Una donna, Cecilia, si trova coinvolta suo malgrado. E tutto sotto la pioggia che cade su Gerusalemme, Londra, Zurigo, sui cimiteri. I morti non sanno e, non sapendo, perdono la partita. In gioco c'è un farmaco rivoluzionario che consentirebbe di debellare l'Aids. Ma le multinazionali farmaceutiche si danno battaglia. Cecilia, sulle tracce del suo ex amante, si ritrova invischiata in queste trame di potere, sino a un finale inaspettato.
13,50

Sammezzano

editore: Idea books

pagine: 284

1.500,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento