Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Gérard Rossé

Paolo. Profilo biografico e teologico

di Gérard Rossé

editore: Edb

pagine: 280

Unica figura della Chiesa del primo secolo di cui abbiamo abbastanza elementi per tentare di scrivere una biografia, Paolo è d
25,00

La risurrezione di Gesù

di Gérard Rossé

editore: Edb

pagine: 88

10,00

Gesù figlio di Dio. Approccio biblico-teologico

di Rossé Gérard

editore: Edb

pagine: 120

Se è facile comprendere l'umanità di Gesù, ben più controversa è l'accettazione della sua divinità, una fede che nasce nel mon
11,20

Paolo e l'Europa. Cristianesimo e filosofia

editore: Città Nuova

pagine: 272

Un esegeta e un filosofo si confrontano su una delle figure che hanno dato un contributo determinante alla formazione della cultura occidentale. Paolo di Tarso: un ebreo "intriso" di cultura greca, folgorato sulla via di Damasco, che abbraccia la fede cristiana e percorre le strade dell'Impero romano per predicare Cristo crocifisso. La sua figura e la sua storia sono emblematiche delle radici della cultura europea. È stato cruciale il suo apporto per lo sviluppo del Cristianesimo e la sua diffusione. Meno noto, ma altrettanto fondamentale il suo contributo alla storia del pensiero occidentale dalla Grecità ai giorni nostri. L'esegeta Gèrard Rossé e il filosofo Vincenzo Vitiello rivelano questo aspetto meno conosciuto dell'Apostolo delle genti. Il volume offre in primo luogo una lettura storico-esegetica, puntuale, aggiornata ed innovativa dell'eredità di Paolo, che ci restituisce il personaggio nella cultura del suo tempo; segue quindi una lettura filosofica, che coglie il nucleo essenziale del pensiero paolino, fondamentale per comprendere in profondità lo spirito dell'Europa.
22,00

Maledetto l'appeso al legno. Lo scandalo della croce in Paolo e in Marco

di Gérard Rossé

editore: Città Nuova

pagine: 128

"Dio mio, Dio mio perché mi hai abbandonato?": è il grido che Gesù in croce al culmine della sofferenza fisica e spirituale eleva al Padre e sul quale da sempre si sono soffermati teologi ed esegeti interrogandosi sul senso e il significato. L'Autore riprende un suo precedente studio - Il grido di Gesù in croce, una panoramica esegetica e teologica (Città Nuova, 1984, 19962) leggendo tale grido in un contesto storico più ampio che include quello che Paolo chiama "lo scandalo della croce": secondo l'Antico Testamento la morte per crocifissione era un segno della maledizione divina. Annunciare come Figlio di Dio e Messia Gesù crocifisso è dunque inevitabilmente "scandalo per i Giudei". Ma tale interpretazione - che il crocifisso fosse un reietto - era ancora valida al tempo di Gesù? E come Paolo "sfrutta" questo scandalo? Nei primi due capitoli Gérard Rossé analizza tale questione. Successivamente affronta il racconto della crocifissione e morte di Gesù nel vangelo di Marco. Gérard Rossé (1937), laureato in teologia presso la Pontificia Università Lateranense e specializzato in Sacra Scrittura all'Istituto Biblico, è autore di numerosi studi e pubblicazioni.
10,00

Vangelo secondo Luca

di Gérard Rossé

editore: Città Nuova

pagine: 288

Nel raccontare la vita di Gesù, consapevole del suo valore universale, l'evangelista Luca non si rivolge unicamente alla ristretta cerchia dei credenti, ma intende farsi leggere anche negli ambienti di cultura greco-romana. Pertanto, pur considerandosi un "servitore" della Parola, mira ad una trasmissione più scientifica e certa dei fatti narrati che possa costituire un riferimento sicuro per le generazioni future. Luca scrive attualizzando fatti ed insegnamenti: nel racconto si respira il pensiero dell'evangelista e la situazione storica della comunità cristiana, con le sue esigenze e problemi. Su una solida base esegetica, il commento, volutamente privo di tecnicismi, intende avvicinare il lettore in modo semplice e diretto al testo, per cogliere la straordinaria ricchezza spirituale di questo vangelo.
20,00

Il vangelo di Luca. Commento esegetico e teologico

di Gérard Rossé

editore: Città Nuova

pagine: 1064

Il terzo Vangelo ha sempre esercitato un fascino particolare, fascino che si ripercuote sull'autore del Vangelo stesso e degli Atti degli Apostoli, identificato dalla tradizione con Luca, il "caro medico" del quale Paolo trasmette i saluti. Luca è presente ovunque, in questo testo, con il suo stile e il suo vocabolario, con la disposizione data al materiale, con la capacità di attualizzare le tradizioni ricevute e di presentarle secondo la propria visione tologica. Egli si rivela, così, servitore della Parola e vero autore. Questo commento al Vangelo di Luca è proposto ai lettori che hanno una certa pratica della questione biblica, senza essere specialisti in materia, con l'intento di offrirne una spiegazione abbastanza dettagliata, che tiene presenti i dati della ricerca esegetica attuale.
69,50

Lettera ai colossesi. Lettera agli efesini

di Gérard Rossé

editore: Città Nuova

pagine: 216

15,50
57,00
10,50
8,00

Come leggere i vangeli. È storia vera?

di Gérard Rossé

editore: Città Nuova

pagine: 64

Per il credente è necessaria anche una comprensione scientifica dei Vangeli, per far penetrare nella propria vita le parole di Gesù e il suo messaggio. Fra i vari modi offerti dall'esegesi contemporanea, l'autore propone un approccio in chiave storico-critica, che tiene conto della cultura, dell'epoca e della storia della formazione dei Vangeli: dalla predicazione di Gesù alla trasmissione nella Chiesa dei primissimi tempi, fino all'opera degli evangelisti.
3,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.