Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Gianluca Scroccu

La sinistra nell'Italia repubblicana. Dalla Resistenza al campo largo

editore: Carocci

pagine: 240

Il volume racconta quasi ottant'anni di vita della sinistra nell'Italia repubblicana illustrando le radici politico-ideologich
19,50

Piero Gobetti nella storia d'Italia. Una biografia politica e culturale

di Gianluca Scroccu

editore: Le monnier

pagine: 168

Piero Gobetti (1901-1926) è stato un protagonista nella storia politica e culturale dell'Italia della prima metà del Novecento
12,00

La sinistra credibile. Antonio Giolitti tra socialismo, riformismo ed europeismo (1964-2010)

di Gianluca Scroccu

editore: Carocci

pagine: 155

Antonio Giolitti è stato uno dei più influenti esponenti della battaglia per il rinnovamento della sinistra italiana ed europea. Basandosi sullo studio di fonti archivistiche inedite e a stampa, il volume ricostruisce la sua vicenda politica dal 1964 alla morte nel 2010, analizzandone l'esperienza nei governi di centro-sinistra degli anni Settanta e l'attività come Commissario europeo dal 1977 al 1984. Si sofferma inoltre sulla sua militanza nel PSI dagli anni Sessanta alla metà degli anni Ottanta, con particolare attenzione ai suoi rapporti con Craxi, sino alla rottura e al riavvicinamento verso il PCI culminato nella candidatura come indipendente alle elezioni politiche del 1987 e sul successivo impegno dopo il 1989 nel costruire un nuovo partito della sinistra credibile e riformista, prima nel PDS e poi nei DS. La figura di Giolitti che emerge dal libro è rappresentativa della sinistra italiana nella seconda metà del Novecento, in particolare sul versante dei rapporti con il socialismo europeo e delle sfide aperte dalla mondializzazione dell'economia e dal governo di società sempre più complesse.
17,00

Alla ricerca di un socialismo possibile. Antonio Giolitti dal PCI al PSI

di Gianluca Scroccu

editore: Carocci

pagine: 222

Antonio Giolitti (1915-2010) è stato un protagonista della storia italiana del Novecento. Questo volume è la prima ricostruzione della sua vicenda politica e umana basata sullo studio di fonti archivistiche inedite e a stampa. L'autore si sofferma in particolare sulla militanza giolittiana nella sinistra, prima nelle file del PCI dalla Resistenza sino alla drammatica rottura del 1956 con il partito di Togliatti, per poi analizzare il suo passaggio al PSI e la successiva nomina a ministro del Bilancio nel primo governo di centro-sinistra guidato da Aldo Moro. Sono anni centrali nella storia di Giolitti, divenuto simbolo di una generazione di giovani che avevano aderito al comunismo con convinzione durante l'impegno antifascista per poi giungere al distacco traumatico e doloroso dal PCI dopo la repressione sovietica in Ungheria, cui seguì l'inizio della ricerca di un nuovo "socialismo possibile". Il libro ricostruisce non solo un periodo fondamentale della vita di una grande personalità della nostra Repubblica, ma anche uno snodo cruciale nelle vicende della sinistra italiana e nel dibattito sul rapporto tra socialismo e democrazia, riformismo e radicalità che ne ha attraversato la storia sino ai nostri giorni.
23,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.