Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giovanni Dessì

Intelligenza e potere. Dewey e Niebuhr di fronte alla Grande Crisi

di Giovanni Dessì

editore: Castelvecchi

pagine: 160

Di fronte all'inedito scenario aperto dalla Grande Crisi del 1929, due pensatori, tra i più influenti della cultura politica e
17,50

L'altro potere. Opinione pubblica e democrazia in America

editore: Donzelli

pagine: 154

Giornali e televisione traboccano di considerazioni sulle degenerazioni della politica e sul calo di interesse da parte dei cittadini: è nata ufficialmente l'"antipolitica". Quanti tuttavia sanno che la partecipazione dei cittadini alla vita democratica è un tema che ha radici lontane? È proprio la riscoperta di tali origini l'intento di questa ricostruzione delle posizioni e, in qualche caso, delle scelte politiche di alcuni degli intellettuali americani più autorevoli negli Stati Uniti del XX secolo. Analizzando il legame tra democrazia e opinione pubblica, autori quali Walter Lippmann e John Dewey, Charles Wright Mills e Robert Dahl hanno reso esplicito il fondamentale contributo che i cittadini possono offrire alla democrazia. A loro dobbiamo la prima individuazione e la denuncia dei rischi ai quali può condurre la manipolazione dell'opinione pubblica: da una sensibile perdita della libertà di scelta all'indifferenza verso la politica, ridotta a mero spettacolo, utile soltanto agli attori che da essa traggono sostentamento. Lippmann e Dewey, in particolare, riflettendo sulle trasformazioni della società americana dei primi del Novecento e sulle caratteristiche della società di massa, si chiedono come in una grande società industriale, in cui il monopolio dell'informazione è nelle mani di minoranze, il cittadino possa realmente partecipare alla gestione della cosa pubblica.
22,50
22,00

Le organizzazioni contadine nell'America degli anni Trenta. Socialismo e cristianesimo in Reinhold Niebuhr

di Giovanni Dessì

editore: Edizioni lavoro

pagine: 144

Il volume ricostruisce le gravissime ripercussioni che la crisi economica scoppiata negli anni Trenta negli Stati Uniti provocò sui contadini degli Stati del Sud e sulle loro condizioni di vita. Gli scritti e i documenti che qui si presentano permettono al lettore di conoscere sia la situazione di estrema ingiustizia e povertà in cui versavano gli agricoltori americani negli anni del New Deal, sia l'esistenza di sindacati e cooperative che, con la loro attività, cercavano di affrontare tale situazione. Nel saggio introduttivo, incentrato essenzialmente sulla figura di Reinhold Niebuhr, tra i più influenti intellettuali dell'epoca, Dessì ricostruisce le tematiche culturali sottese a tali esperienze associative.
10,33
10,33

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.