Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Giovanni Gentile

Pensare l'Italia

di Giovanni Gentile

editore: Le Lettere

pagine: 284

Giovanni Gentile fu l'ultimo grande filosofo a pensare l'Italia e nel pensiero trovò l'anima, il destino e la missione del Pae
18,00

Opere pedagogiche: La nuova scuola media-Educazione e scuola laica-La riforma della scuola in Italia

di Giovanni Gentile

editore: Le Lettere

pagine: 1271

La riforma, che Giovanni Gentile realizzò nel 1923, costituisce tuttora il fondamento della scuola italiana
60,00

Manifesto degli intellettuali fascisti e antifascisti

editore: Fuoriscena

pagine: 224

Questo è il primo libro di una serie che dedicheremo al recupero di testi classici
16,00

Inediti sulla morte e l'immortalità

di Giovanni Gentile

editore: Le Lettere

pagine: 158

«Il difficile non è concepire l'immortalità, ma la morte»: così, in un quadernetto di appunti risalenti agli anni 1909-1910, m
18,00

La pedagogia, la scuola, la cultura

di Giovanni Gentile

editore: Scholè

pagine: 208

Giovanni Gentile (1875-1944) è uno dei massimi filosofi del Novecento
16,00

La filosofia nella scuola secondaria (1900)

di Giovanni Gentile

editore: Diogene multimedia

pagine: 108

Il saggio di Giovanni Gentile La filosofia nella scuola secondaria che troviamo come quinto capitolo del suo "Insegnamento del
14,00

Lettere alla fidanzata

di Giovanni Gentile

editore: Le Lettere

pagine: 350

34,00

Leonardo filosofo

editore: La nave di teseo

pagine: 128

Benedetto Croce e Giovanni Gentile sono tra i protagonisti della riscoperta di Leonardo in Italia agli inizi del Novecento, e
12,00

Carteggio

editore: Aragno

Si pubblica il quarto volume, comprensivo degli anni che vanno dal 1910 al 1914, del Carteggio (1896-1924) di Benedetto Croce
35,00
15,00

L'attualismo

di Giovanni Gentile

editore: Bompiani

pagine: 1486

Nonostante il suo attuale predominio sociale, la concezione "realistica" è destinata a mostrare la propria debolezza concettuale rispetto all' "idealismo"; ma non rispetto a qualsiasi forma di idealismo, sia pure grandiosa, bensì rispetto a quella forma specifica che è l'"attualismo" di Giovanni Gentile. Questa affermazione riesce sorprendente già nella cultura italiana; in quella internazionale, poi, può suonare come un'esagerazione fuori luogo. Ma se si riesce a raggiungere il sottosuolo essenziale del nostro tempo, al di là cioè di quanto riusciamo a sapere di noi stessi, ci si imbatte in qualcosa di estremamente più sorprendente. Da un lato, e contrariamente a quanto di solito si crede, l'essenziale solidarietà tra attualismo e tecnoscienza; dall'altro la capacità dell'attualismo di portare oltre l'intera tradizione dell'Occidente. Ciò significa che il pensiero di Gentile è destinato a essere riconosciuto come uno dei tratti più decisivi della cultura mondiale.
75,00

Scritti per il «Corriere» 1927-1944

di Giovanni Gentile

editore: Fondazione Corriere della Sera

pagine: 152

Il volume raccoglie una scelta degli articoli che Gentile pubblicò nel "Corriere della Sera" tra il 1927 e il 1944, in cui il filosofo siciliano si sofferma principalmente sui rapporti tra Stato e Chiesa e sull'organizzazione delle istituzioni, in particolare quelle scolastiche. Il filo comune che percorre questi scritti è il ruolo centrale che la costruzione dello Stato totalitario riveste agli occhi di Gentile. Così, negli articoli sulla questione romana, che precedono di pochi anni la firma dei Patti lateranensi, egli esprime l'idea del carattere ugualmente totalitario della Chiesa e dello Stato fascista e la sua avversione al Concordato.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.