Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giuseppe De Vergottini

Diritto pubblico

editore: Cedam

pagine: 416

Scopo di questo libro è offrire allo studente una conoscenza del diritto pubblico
32,00

Paolo VI e il Concilio Vaticano II. Per un incontro fra teologia e pastorale

di Giuseppe Colombo

editore: Studium

pagine: 447

La presente raccolta di saggi di monsignor Giuseppe Colombo (1923-2005) si propone di porre l'accento sull'ultima fase della s
36,00

Oltre il dialogo tra le Corti. Giudici, diritto straniero, comparazione

di Giuseppe De Vergottini

editore: Il mulino

pagine: 220

Costituzioni e trattati hanno agevolato la creazione di uno spazio culturale comune in cui le esigenze condivise dalle popolazioni specialmente nel settore della tutela dei diritti umani tendono ad ottenere risposte simili da parte dei legislatori e dei giudici. In particolare si è diffusa la convinzione che le corti costituzionali e quelle internazionali dialoghino fra loro al fine di sperimentare soluzioni comuni agli stessi problemi. Il libro vuole dimostrare che, mentre esiste un dialogo fra corti statali e corti di Lussemburgo, Strasburgo e la Corte interamericana dei diritti umani, altrettanto non si può dire per i rapporti fra corti statali. Non solo. Intende anche dimostrare come sia infondata la convinzione che il dialogo sia dovunque accompagnato dal ricorso alla comparazione. In realtà il cosiddetto dialogo e il ricorso al diritto comparato sono due miti, come dimostra la ricerca svolta in questo volume che evidenzia l'approssimazione e l'infondatezza di alcune fra le tesi più diffuse dalla letteratura giuridica contemporanea.
22,00

Guerra e costituzione. Nuovi conflitti e sfide alla democrazia

di Giuseppe De Vergottini

editore: Il mulino

pagine: 350

La realtà politica internazionale ha posto all'attenzione dei giuristi la compatibilità o meno, per l'Italia, dell'attivismo bellico rispetto al ripudio della guerra fissato dall'art. 11 della Costituzione. Il volume affronta la questione a partire dalla genesi di quell'articolo, che è da ricondurre più alla sovranità limitata imposta dal trattato di pace che alla libera scelta del Costituente. Cerca poi di verificare quale sia la natura delle guerre in cui l'Italia possa essere coinvolta ponendola in relazione con le prassi e gli eventi che hanno modificato il concetto di guerra. Ne consegue una necessaria reinterpretazione dell'art. 11 e delle sue clausole, che tenga conto dell'inserimento dell'Italia nel tessuto di rapporti internazionali.
24,00
45,45

Le transizioni costituzionali. Sviluppi e crisi del costituzionalismo alla fine del XX secolo

di Giuseppe De Vergottini

editore: Il mulino

pagine: 240

Il volume offre una panoramica di sintesi sulle trasformazioni costituzionali conseguenti ai rivolgimenti politici che hanno interessato nella seconda metà del XX secolo, e in particolare nell'ultimo decennio, vaste aree del mondo. L'indagine - che spazia dai nuovi stati scaturiti dalla dissoluzione dell'impero sovietico e di larga parte del blocco socialista, con il riemergere delle nazionalità, agli ordinamenti nati a seguito della decolonizzazione, alle magmatiche realtà latinoamericane, all'affermarsi di teocrazie quali quelle islamiche - intende ricostruire, anche per il lettore non specialista, le grandi linee di tendenza dei sistemi politici, sotto il profilo delle scelte costituzionali e della loro effettiva realizzazione.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.