Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Giuseppe Pitrè

Il pozzo delle meraviglie. 300 fiabe, novelle e racconti popolari siciliani

di Giuseppe Pitrè

editore: Donzelli

pagine: 840

Fiabe di reginelle e di re, fate e animali, giganti e mammedraghe, diavoli e maghi; storie di sciocchi e furbi, megere ed erem
35,00

Cola Pesce e altre fiabe e leggende popolari siciliane

di Giuseppe Pitrè

editore: Donzelli

pagine: 347

Nel cuore azzurro del Mediterraneo c'è un'isola del tesoro, anzi, dei tesori: è infatti dalla Sicilia che ci arriva l'ultimo prezioso repertorio di fiabe e storie popolari che il grande maestro Giuseppe Pitrè ha sottratto all'oblio più di cento anni fa, trascrivendo parola per parola altre centosettantatré storie ascoltate dai popolani. Dopo il successo delle trecento fiabe sgorgate dal Pozzo delle meraviglie (2013), la Donzelli getta di nuovo in acqua la lenza per ripescare un altro forziere di trame incantate e dimenticate. Questa volta l'amo si cala negli abissi mediterranei, per portare in superficie storie e personaggi suggestivi come quel Cola Pesce di cui la raccolta offre al lettore ben diciassette diverse storie. Talvolta bambino e talvolta uomo, Cola è una creatura per metà umana e per metà marina, a cui un re o una regina divorati dalla curiosità chiederanno di scoprire cosa si celi nei fondali dell'isola e su cosa poggi l'intera Sicilia. Il filo del racconto si tende tra il mito classico e la leggenda popolare, che tramandandosi di bocca in bocca si arricchisce. Non a caso, la storia di Cola Pesce fu scelta da Calvino tra le più belle destinate alla sua raccolta di Fiabe italiane.
30,00

Fiabe e leggende popolari siciliane. Testo siciliano e italiano

di Giuseppe Pitrè

editore: Donzelli

pagine: 700

"Quando vennero fuori le mie Fiabe, Novelle e Racconti popolari siciliani pareva che poco rimanesse da raccogliere in Sicilia; ma ecco, dopo tredici anni, un nuovo volume di Fiabe e Leggende popolari inedite". Così scriveva Giuseppe Pitrè nel 1888, presentando le 158 storie raccolte in questo volume, che andavano ad aggiungersi alle 300 del suo leggendario corpus in quattro volumi del 1875, ripubblicato dalla Donzelli nel 2013 con la prima traduzione italiana a fronte dei testi in siciliano. Dopo il successo di quell'edizione, salutata unanimemente dalla critica come "un evento editoriale di valore storico", la Donzelli torna oggi sulle orme del più grande studioso di folklore che l'Italia abbia mai avuto, e per la prima volta presenta in traduzione italiana anche la sua ultima raccolta. Una sorprendente riscoperta, necessaria per celebrare il maestro siciliano nel centennale dalla sua scomparsa (10 aprile 1916), e portarlo definitivamente all'attenzione di nuovi lettori, appassionati di fiabe e leggende, non meno che di orizzonti siciliani e mediterranei.
45,00

Medici, chirurgi, barbieri e speziali antichi in Sicilia. Secoli XIII-XVIII. Curiosità storiche e altri scritti

di Giuseppe Pitrè

editore: Nuova ipsa

pagine: 307

Quest'anno ricorre il centenario della morte del grande etnoantropologo e medico Giuseppe Pitrè. La nostra casa editrice ha deciso di commemorare questo grande studioso scegliendo di ripubblicare uno dei suoi più importanti saggi, frutto di anni di ricerche in biblioteche e archivi. Si tratta di uno studio storico, molto documentato, sullo stato dell'arte sanitaria in Sicilia che abbraccia un ampio arco di tempo che va dal 1200 al 1700. La Sicilia, crogiolo di popoli, riesce anche nel campo dell'arte sanitaria a essere specchio di molteplici influenze culturali e il saggio di Pitrè tratteggia dunque una storia della medicina, nel bene e nel male, universale. Basti pensare ai ritratti di medici come Ingrassia, Malpighi, Castelli, Bisso, Fedele... Lo scrupolo dell'autore non lascia mai disinformato il lettore: tutto è documentato nelle copiose note e i glossari spiegano accuratamente i termini desueti. L'edizione è condotta su quella dell'edizione nazionale di tutto il corpus delle opere di Pitrè del 1942, voluta da un comitato promotore presieduto da Giovanni Gentile. Questa edizione è arricchita da due scritti introduttivi rispettivamente di Giovanna Fiume, docente di storia moderna, e di Salvatore Amato, presidente dell'Ordine dei Medici di Palermo.
25,00

Grammatica siciliana

di Giuseppe Pitrè

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 96

La prima grammatica siciliana pubblicata da Giuseppe Pitrè alla fine dell'Ottocento
10,00

Goethe in Palermo nella primavera del 1787

di Giuseppe Pitrè

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 124

7,75

Urla senza suono. Graffiti e disegni dei prigionieri dell'inquisizione

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 232

7,75

Grammatica siciliana

di Giuseppe Pitrè

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 76

1,29

Goethe in Palermo nella primavera del 1787

di Giuseppe Pitrè

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 124

7,75

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.