Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Hall Stuart

La Chiesa dei primi secoli

di Stuart G. Hall

editore: Claudiana

pagine: 837

La chiesa dei primi secoli
45,00

Cultura, razza, potere

di Stuart Hall

editore: Ombre corte

pagine: 214

La scelta di raccogliere i materiali proposti in questo volume nasce da una esigenza molto precisa: come ripensare razza, razzismo e antirazzismo nell' attuale contesto postcoloniale europeo, muovendo dall' approccio degli studi culturali e in particolare dagli studi di Stuart Hall. Si tratta di una scelta per molti versi indotta dall'urgenza politica del presente. In un'Europa sempre più stretta nella morsa della depressione economica, il discorso e la violenza razzista si stanno configurando come una delle risposte politiche più potenti per affrontare e governare la crisi. Inoltre, se è vero che la crisi ha innescato una nuova politicizzazione del razzismo, è vero anche che le pratiche teoriche e politiche antirazziste, incluse le più radicali, sembrano attraversare un momento di impasse nel nostro continente. È in questo senso che i materiali qui presentati appaiono estremamente attuali e utili per formulare una più adeguata riflessione sul razzismo e superare la crisi in cui versa l'antirazzismo europeo. In essi, infatti, Hall cerca di gettare le basi di una "teoria complessa del razzismo", di un'interpretazione capace di andare al di là di ogni semplice "economicismo" o "culturalismo", proponendo una teoria politicamente efficace per quelle che egli definisce "società razzialmente strutturate", e dunque per un tipo di realtà che caratterizza oramai l'intero continente europeo.
18,00

L'etnicità impossibile

di Stuart G. Hall

editore: Forum Edizioni

pagine: 72

Con uno sguardo attento a cogliere la natura locale e specifica dei conflitti culturali entro le società occidentali avanzate, e quindi delle negoziazioni che hanno per oggetto la definizione del confine tra il 'medesimo' e 'l'altro', la pubblicazione mostra come i processi di costruzione identitaria si collochino sempre al punto di incrocio tra differenze di classe, differenze di genere e, appunto, differenze di cultura. Grazie a tale analisi diviene così possibile smettere di considerare la 'cultura' come un insieme di dati, di elementi sostantivi, e si può iniziare a cogliere la complessità degli intrecci che legano la questione dell'identità a quella del diritto e della politica.
8,50

La Chiesa dei primi secoli. Vol. 1: Storia e sviluppo teologico.

Storia e sviluppo teologico

di Hall Stuart G.

editore: Claudiana

pagine: 320

In questo volume, Stuart G
28,00

La Chiesa dei primi secoli. Vol. 2: I testi.

I testi

di Hall Stuart G.

editore: Claudiana

pagine: 520

Questo secondo volume dell'opera sulla chiesa delle origini propone una ricca antologia di testi - fonti storiche e teologiche
25,00

Politiche del quotidiano

Culture, identità e senso comune

di Hall Stuart

editore: Il saggiatore

pagine: 348

Questa antologia di testi di Hall permette di riflettere sul cammino dei "Cultural Studies" inglesi a partire dall'opera di co
25,00

Il soggetto e la differenza

Per un'archeologia degli studi culturali e postcoloniali

di Hall Stuart

editore: Meltemi

pagine: 335

Stuart Hall è una figura importante della teoria culturale britannica ed europea degli ultimi anni
24,00

La cultura e il potere

Conversazione sui «Cultural studies»

editore: Meltemi

pagine: 66

La cultura è una forma di dominio del capitalismo? Quali sono i motivi del disfacimento delle sinistre istituzionali? Queste s
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.