Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Jacqueline de Romilly

La tragedia greca

di Jacqueline de Romilly

editore: Il mulino

pagine: 171

L'autrice introduce innanzitutto il genere della tragedia, ripercorrendone le origini ed esponendone gli elementi fondamentali
12,00
90,00

Elogio del greco antico

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 132

Nel corso di sette lezioni sul greco antico le autrici guidano il lettore alla scoperta di questa lingua, non per insegnarne l
9,00

Alcibiade. Un avventuriero in una democrazia in crisi

di Jacqueline de Romilly

editore: Garzanti Libri

pagine: 225

La biografia di Alcibiade, carismatico leader ateniese del V secolo a
13,50

La Grecia antica contro la violenza

di Jacqueline de Romilly

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 138

La violenza costituisce uno dei mali peggiori dell'età contemporanea e, insieme, uno di quelli contro cui la Grecia antica si è battuta con maggior forza. Essa ha conosciuto la violenza, e in varie forme; ha conosciuto un'interminabile serie di guerre nel corso delle quali ha applicato misure repressive che appaiono oggi estremamente crudeli: guerre e massacri, "ritorsioni" ed efferatezze mostruose. Esempi che sono pervenuti non certo per caso, né grazie a testimonianze imparziali e indifferenti, ma da parte di autori e testi che li evocano per protestare contro di essi e per condannarli. La grande originalità della Grecia antica consiste proprio nell'analisi su ogni dato di fatto, su ogni problema, su ogni circostanza. E lo ha fatto in particolare attraverso la letteratura. Essa infatti non vale solo come fonte di informazione: mentre i fatti sprofondano in un passato più o meno dimenticato, le letteratura continua a vivere. La Grecia antica ha conosciuto la violenza, ma tutta la letteratura attesta anche la sua condanna. Questo studio dà voce agli autori, ai testimoni, in modo che parlino della violenza e delle ragioni per cui la rifiutano.
16,00

La legge nel pensiero greco. Dalle origini ad Aristotele

di Jacqueline de Romilly

editore: Garzanti Libri

pagine: 243

Nella Grecia antica le leggi sono il simbolo della sovranità popolare. Il loro rispetto è presupposto e garanzia di libertà per il cittadino. Ma la legge greca non è basata, come quella ebraica, su un ordine trascendente; essa è frutto di un patto fra gli uomini, di consuetudini e convenzioni. Per questo è fatta oggetto di una ininterrotta riflessione che si sviluppa dai presocratici ad Aristotele e che culmina nella crisi del V secolo: se la legge non si fonda sulla natura ma sulla consuetudine, non è assoluta ma relativa come i costumi da cui deriva; dunque non ha valore normativo, e il diritto cede il campo all'arbitrio e alla forza.
21,50

Piccole lezioni sul greco antico

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 96

Nel corso di sette lezioni sul greco antico le autrici guidano il lettore alla scoperta di questa lingua, non per insegnarne l
15,00

Alcibiade. Un avventuriero in una democrazia in crisi

di Jacqueline de Romilly

editore: Garzanti

pagine: 225

La biografia di Alcibiade, carismatico leader ateniese del V secolo a
9,81

Omero

di Jacqueline de Romilly

editore: Editori Riuniti

pagine: 128

6,20

La tragedia greca

di Romilly Jacqueline de

editore: Il mulino

pagine: 171

L'autrice introduce innanzitutto il genere della tragedia, ripercorrendone le origini ed esponendone gli elementi fondamentali
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.