Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di James Elkins

Lo strano posto della religione nell'arte contemporanea

di James Elkins

editore: Johan & levi

pagine: 160

A chi ama l'arte non sarà sfuggito un fatto tanto eclatante quanto poco dibattuto: l'assenza nelle gallerie e nei musei di art
24,00

Pittura cos'è

Un linguaggio alchemico

di Elkins James

editore: Mimesis

pagine: 267

Questo libro racconta i modi di preparazione della pittura
24,00

Dipinti e lacrime. Storie di gente che ha pianto davanti a un quadro

di James Elkins

editore: Mondadori bruno

pagine: 275

Quanti di noi, di fronte a un dipinto, si sono commossi fino alle lacrime almeno una volta nella vita? Quanti, al di là di una fugace emozione, di una disarmante sorpresa o di un'illuminazione improvvisa si sono sentiti davvero imperlare gli occhi davanti a un quadro di Rothko, di Caravaggio, di Creuze? Turbamento, commozione, empatia sono esperienze che il nostro secolo sembra aver dimenticato: i musei d'arte contemporanea appaiono sempre di più come luoghi in cui guardare senza sentire, in cui stupirsi, riflettere, distrarsi, imparare qualcosa, ma non di più. Eppure, un tempo, di fronte ai quadri si soccombeva, lasciandosi turbare fino al pianto. Quanti uomini, quante donne hanno pianto, nel Medioevo, nel Rinascimento, nel Settecento? E perché il nostro tempo sembra invece così arido, così povero di lacrime? Questo non è un libro per imparare a commuoversi, e nemmeno un manuale del pianto. "Dipinti e lacrime" muove da una domanda molto semplice: che cosa accade quando un'opera d'arte significa per noi molto più della sua storia, quando ci avviciniamo al suo valore assoluto, così diffìcile da tradurre in parole? C'è chi ancora oggi reagisce in modo viscerale ai dipinti? Attraverso le innumerevoli testimonianze di colleghi, amici e sconosciuti, questo studio di James Elkins ripercorre la storia dell'arte a partire da alcuni dipinti chiave e dalle reazioni forti che hanno suscitato in spettatori di mondi ed epoche diverse.
12,00

Dipinti e lacrime. Storie di gente che ha pianto davanti a un quadro

di James Elkins

editore: Mondadori bruno

pagine: 286

Piangere davanti a un quadro è un'esperienza che ha attraversato i secoli: uomini e donne hanno pianto nel Medioevo, nel Rinascimento come nel XVIII secolo, ogni volta per ragioni diverse e in circostanze differenti. Un'esperienza emotiva che il nostro secolo sembra aver dimenticato: i musei contemporanei appaiono sempre di più come luoghi indistinti in cui i visitatori "guardano ormai senza sentire". È proprio a partire da questa constatazione che lo storico dell'arte James Elkins decide di avventurarsi lungo un sentiero inesplorato e per certi versi ignoto: analizzare le opere d'arte attraverso il filtro delle emozioni, dei sentimenti che suscitano nello spettatore. Partendo dalle innumerevoli testimonianze di colleghi, amici e sconosciuti chiamati a rispondere alla domanda "vi siete mai commossi di fronte a un quadro?", Elkins traccia la storia di alcuni dei dipinti più importanti della storia dell'arte per dedicarsi poi a una serie di riflessioni estetiche, letterarie e filosofiche volte a riabilitare la forza interpretativa di un approccio immediato, emozionale, sentimentale alle più nobili creazioni dell'animo umano.
26,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.