Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Loris Mazzetti

Enzo Biagi. Non perdiamoci di vista. Un racconto attraverso le interviste che hanno segnato un'epoca

di Loris Mazzetti

editore: Compagnia editoriale aliberti

pagine: 601

I protagonisti del nostro tempo nei ritratti di Enzo Biagi
19,50

La profezia del don. Quella di Francesco è la Chiesa che sognavo

editore: Paperfirst

pagine: 188

Un testamento spirituale che spazia dal Vangelo alle politiche sociali, alla giustizia uguale per tutti, in cui il Don confida
12,00
14,00

La Resistenza spiegata a mia figlia

di Loris Mazzetti

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 300

Il neonazismo come alternativa alla perdita di valori
10,00

La macchina delle bugie

di Loris Mazzetti

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 366

Se di un evento non si parla in tv è come se non esistesse. Ma quando se ne parla, spesso viene manipolato, usato, distorto. In altre parole, bruciato. Il mondo dell'informazione non conosce mezze misure, e macina la realtà senza risparmiare niente e nessuno. Loris Mazzetti, che quel mondo conosce dall'interno, ci conduce tra i fatti e i misfatti dell'Italia di oggi attraverso il filtro deviante e deviato della comunicazione. Dopo "Il libro nero della RAI", un'inchiesta ad ampio raggio che è anche una bussola per orientarsi in un mondo dove il potere economico detta legge e si maschera da editore. Un'incitazione, per chi ci lavora, a resistere e a tener la schiena dritta. E a ricordarsi che l'unico vero padrone è il pubblico. Di fronte al rumore dei media, alla costruzione artificiosa degli scandali, a processi fatti in tv, occorre che chi vuole informarsi continui a cercare le notizie. Che, nonostante tutto, non si possono nascondere.
10,00

Il libro nero della RAI

di Loris Mazzetti

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 420

Che fine ha fatto la Rai di cinquant'anni fa? Quella dei grandi sceneggiati, delle commedie musicali di Garinei e Giovannini, di Canzonissima, quella delle grandi inchieste e della Tv dei ragazzi, quella di Carosello e poi i bimbi tutti a letto? Che fine ha fatto quella Rai che, prima di tutto, era e si sentiva servizio pubblico? Per capire che cosa è diventata oggi la televisione di Stato, Loris Mazzetti si interroga su chi comanda davvero, chi prende le decisioni e chi preferisce non prenderle. Si chiede che rapporto ci sia tra il potere e l'informazione. E perché in questi ultimi anni la politica si sia fatta così invadente, occupando tutti gli angoli di uno spazio non suo. Un viaggio per i corridoi della grande mamma, tra editti bulgari, valzer di poltrone, oscuramenti ed epurazioni, al cuore di un mondo sempre più immobile e opaco. Per i contribuenti, e per porre un freno alla cattiva qualità dei programmi, bisogna lasciar fare la televisione a chi la sa fare, con rispetto e senza demagogia, con la consapevolezza che ci si rivolge a milioni di persone. E che, come dice Enzo Biagi, l'unico vero padrone è quello che paga il canone.
10,50

Assedio alla toga. Un magistrato tra mafia, politica e Stato

editore: Aliberti

pagine: 189

"Ci sono dei momenti in cui non ci si può rassegnare all'andazzo delle cose, alla legge del più forte: bisogna trovare il cora
17,00

Sono venuto per servire

editore: Aliberti

pagine: 153

"Drogati di merda"
10,00

Sono venuto per servire

editore: Aliberti

pagine: 171

"Drogati di merda"
17,00

Quello che non si doveva dire

editore: Rizzoli

pagine: 317

Quello che non si doveva dire è quello che Enzo Biagi non ha potuto dire in televisione negli ultimi cinque anni, da quando è
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.