Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Luciano Bellosi

Come un prato fiorito. Studi sull'arte tardogotica

di Luciano Bellosi

editore: Abscondita

Il momento della storia dell'arte a cui questi scritti si riferiscono riguarda un periodo ben noto, tra la fine del Trecento e
36,00

Buffalmacco e il trionfo della morte

di Luciano Bellosi

editore: Abscondita

pagine: 301

"Leggendo il titolo di questo saggio, molti scuoteranno la testa e penseranno che si tratti di uno di quei tentativi stravaganti e patetici, da preistoria dell'arte, di dare una identità ad un personaggio famoso, facendo leva su basse suggestioni. In questo caso, poi, un personaggio storicamente così squalificato - per via della troppa ricca letteratura aneddotica - qual è Buonamico Buffalmacco, il pittore burlone del Boccaccio e del Sacchetti; e suggestioni così vaghe come quelle derivate dall'accostamento, ormai tradizionale, di qualche episodio del grande affresco raffigurante il Trionfo della Morte, nel Camposanto di Pisa, con la 'cornice' del Decameron. Io presumo si tratti di qualcosa di più".
29,00

La pecora di Giotto

di Luciano Bellosi

editore: Abscondita

pagine: 398

"Il titolo del libro allude, naturalmente, al popolare aneddoto illustrato anche su certe scatole di matite colorate che accompagnano tanti ricordi della nostra infanzia. La popolarità di questo aneddoto è dovuta al fatto che lo racconta il Vasari: un fatto che è anche la causa della sua mancata considerazione da parte della critica. Ma il Vasari non fa che parafrasare un succinto passo del secondo Commentario del Ghiberti: 'Nacque uno fanciullo di mirabile ingegno il quale si ritraeva del naturale una pecora; in su passando Cimabue pictore per la strada a Bologna vide el fanciullo sedente in terra et disegnava in su una lastra una pecora [...] Cimabue menò seco Giotto e fu discepolo di Cimabue'. Ora, un aneddoto raccontato dal Ghiberti non può essere liquidato come uno dei tanti aneddoti raccontati dal Vasari, per il quale essi avevano la funzione di artifici retorici utili a dare compiutezza al racconto storico, secondo una concezione della storia che egli condivideva con i contemporanei. Lo scritto del Ghiberti appartiene a un genere letterario diverso e non ha le preoccupazioni del Vasari. Del secondo Commentario, le cui notizie che si possono controllare risultano sostanzialmente attendibili, va preso sul serio tutto e io credo che anche il raccontino della pecora di Giotto, al di là del suo significato letterale, alluda almeno a due aspetti reali."
35,00

La pecora di Giotto

di Luciano Bellosi

editore: Abscondita

pagine: 400

"Il titolo del libro allude, naturalmente, al popolare aneddoto illustrato anche su certe scatole di matite colorate che accom
36,00

Il pittore oltremontano di Assisi. Il gotico a Siena e la formazione di Simone Martini

di Luciano Bellosi

editore: Gangemi

pagine: 63

Il volume ripropone un saggio di Luciano Bellosi, nel quale è a pieno rivelata l'importanza dell'avvio della decorazione della Basilica Superiore di Assisi, opera di una maestranza del nord Europa, non solo quale tramite della cultura gotica in Italia centrale (che avrà negli orafi senesi e in Simone Martini i più convinti assertori) ma anche come episodio nel quale affondano alcune radici del grande rinnovamento della pittura italiana di fine Duecento. Il volume contiene una bibliografia completa degli scritti di Luciano Bellosi.
14,00

Buffalmacco e il trionfo della morte

di Luciano Bellosi

editore: 5 Continents Editions

pagine: 272

Quando uscì per Einaudi nel 1974, questo libro associò per la prima volta un corpus di opere sicure al celebre pittore burlone
22,00

Duccio. La maestà

di Luciano Bellosi

editore: Mondadori Electa

pagine: 364

Il libro analizza, particolare per particolare, la Maestà realizzata da Duccio per l'altare maggiore del Duomo di Siena tra il 1308 e il 1311: un'opera dalle dimensioni inusitate, inferiore di poco ai cinque metri sia in altezza che in larghezza, dipinta davanti e dietro, composta da una vasta figurazione centrale e da molte altre di più piccolo formato. Il volume è un'edizione speciale del testo pubblicato nel 1998.
52,00

Duccio di Buoninsegna

editore: Giunti Editore

pagine: 50

Un dossier dedicato a Duccio di Buoninsegna. In sommario: "La formazione"; "Fra tradizione bizantina e rinnovamento gotico"; "Orafi e scultori"; "La Maestà"; "Le ultime opere". Come tutte le monografie della collana "Dossier d'art", una pubblicazione agile, ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utilissimo quadro cronologico e di una ricca bibliografia.
4,90

Masaccio e le origini del Rinascimento

editore: Skira

pagine: 237

45,00
35,12

Duccio. La maestà

di Luciano Bellosi

editore: Mondadori Electa

pagine: 364

105,00
19,63

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.