Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di M. Magri

Popolo, nazione ed esclusi. Tra mito e concetto

di Giovanni Magrì

editore: Castelvecchi

pagine: 144

Questo libro ripercorre la storia dei termini "popolo" e "nazione", scandendola in tre momenti (Il popolo della res publica, I
17,50

Considerazioni sui fatti di maggio

di Lucio Magri

editore: Manifestolibri

pagine: 175

Il '68 in Italia si fece sentire ben prima che cominciasse l'anno
16,00

Nuovi fantastici giochi di gruppo. Divertirsi alla grande per crescere insieme

di Mirko Magri

editore: Troll libri

pagine: 419

All'interno di questo libro si trova la descrizione dettagliata di oltre centotrenta giochi di gruppo, comprensiva di suggerim
25,00

Alla ricerca di un altro comunismo

di Lucio Magri

editore: Il Saggiatore

pagine: 288

Passione e ideologia, di questo era fatta la vita di Lucio Magri. Una passione lucida, incrollabile e una riflessione politica nutrita dallo studio febbrile, dal desiderio di comprendere la realtà storica e sociale nelle sue trasformazioni. Dagli anni del boom alla Primavera di Praga, dal Sessantotto alla fondazione del manifesto e del Pdup, dal compromesso storico alla fine del Pci e all'avventura naufragata della rifondazione di un nuovo partito comunista, lo sguardo critico e gli scritti di Magri hanno attraversato la seconda metà del Novecento. I saggi qui raccolti - articoli, relazioni politiche, interventi parlamentari - rappresentano una testimonianza unica dei passaggi cruciali della storia del nostro paese. Una storia collettiva, quale è stata quella di Magri, fatta di incontri e congressi, scontri e riconciliazioni, comitati, redazioni, compagni e amici, come ben raccontano la prefazione di Luciana Castellina e l'ultima intervista prima della morte, realizzata da Famiano Crucianelli e Aldo Garzia. Alla ricerca di un altro comunismo non è solo un omaggio all'intellettuale più rigoroso che abbia avuto la sinistra italiana, ma uno strumento affilatissimo per capire l'attuale catastrofe. È la traccia di un'avventura irripetibile, del dirigente forgiato nella generazione dei grandi, del militante "eretico", di una vocazione rivoluzionaria inarrestabile, almeno finché il pessimismo non ha avuto la meglio sulla volontà.
18,50

Fantastici giochi di gruppo. Divertirsi alla grande per crescere insieme

di Mirko Magri

editore: Troll libri

pagine: 304

È un testo che parla dei giochi. Contiene la descrizione di un'infinità di stupendi ed originali giochi gruppo, sia ricreativi che educativi, con esempi pratici, suggerimenti, spunti e riflessioni su come condurli e farli fruttare al massimo. È quindi consigliato a chi ama giocare con le persone (dai bambini agli anziani) e a chi vuole imparare a farlo, per divertirsi e divertire, crescere ed educare. Il tutto è corredato da disegni, foto, titoli delle musiche suggerite e link ai filmati da visionare su internet.
20,00

Il sarto di Ulm. Una possibile storia del Pci

di Lucio Magri

editore: Il Saggiatore

pagine: 454

Dal XX congresso del 1991, in cui fu decretata la morte del Partito comunista italiano, sono passati diciotto anni. Fu una morte deliberata, accelerata dalla volontà di un "nuovo inizio". Quel nuovo inizio non c'è stato. Al suo posto si è verificata la perdita di un patrimonio politico, organizzativo e teorico fra i più complessi e strutturati del panorama mondiale. Il Pci, dalla sua fondazione nel 1921 alla lotta partigiana, dalla svolta di Salerno del 1944 alla destalinizzazione del 1956, dal lungo Sessantotto al compromesso storico e all'occasione - mancata per sempre - dell'alternanza democratica, ha attraversato e segnato quasi un secolo di storia italiana. Un cammino che Lucio Magri ripercorre senza mai perdere di vista gli ineludibili, spesso fatali, nessi con gli eventi della scena politica internazionale. Negli anni sessanta il partito aveva raggiunto la propria maturità, era in piena ascesa ed era impegnato nell'ambizioso progetto della "via italiana al socialismo". E negli anni ottanta - nonostante inerzie e ritardi - le potenzialità riformatrici, l'influenza e il seguito di questa grande forza progressista erano ancora enormi. Perché allora nel congresso del 1991 prevalse quella decisione? Perché fu imposta una perdita tanto precipitosa quanto assoluta?
11,00

Ehi, boy!

..End girls. Attualità e futuro tra arte e poesia

di Troina Magri` Daniela

editore: Gangemi

pagine: 48

La luce è l'elemento che ricorre nei versi, assieme al sole e al colore
15,00

Il sarto di Ulm. Una possibile storia del Pci

di Lucio Magri

editore: Il Saggiatore

pagine: 454

Dal xx congresso del 1991, in cui fu decretata la morte del Partito comunista italiano, sono passati diciotto anni. Fu una morte deliberata, accelerata dalla volontà di un "nuovo inizio". Quel nuovo inizio non c'è stato. Al suo posto si è verificata la perdita di un patrimonio politico, organizzativo e teorico fra i più complessi e strutturati del panorama mondiale. Il Pci, dalla sua fondazione nel 1921 alla lotta partigiana, dalla svolta di Salerno del 1944 alla destalinizzazione del 1956, dal lungo Sessantotto al compromesso storico e all'occasione - mancata per sempre - dell'alternanza democratica, ha attraversato e segnato quasi un secolo di storia italiana. Un cammino che Lucio Magri ripercorre senza mai perdere di vista gli ineludibili, spesso fatali, nessi con gli eventi della scena politica internazionale. Negli anni sessanta il partito aveva raggiunto la propria maturità, era in piena ascesa ed era impegnato nell'ambizioso progetto della "via italiana al socialismo". E negli anni ottanta - nonostante inerzie e ritardi - le potenzialità riformatrici, l'influenza e il seguito di questa grande forza progressista erano ancora enormi. Perché allora nel congresso del 1991 prevalse quella decisione? Perché fu imposta una perdita tanto precipitosa quanto assoluta?
21,00

Magicoliere. Come impiegare la magia del gioco per promuovere meravigla e benessere nel bambino ricoverato in ospedale

di Mirko Magri

editore: Troll libri

pagine: 352

Nel libro, ricchissimo di spunti, tecniche e immagini, è descritto l'originale stile e metodo di lavoro del Magicoliere, frutto di tanto studio, pratica e passione. Il Magicoliere è un esperto delle relazioni umane che impiega la magia del gioco per promuovere meraviglia e benessere nel bambino ricoverato in ospedale, agevolando il lavoro del personale medico e paramedico. È un testo consigliato sia per chi opera in strutture sanitarie sia per chi è un semplice appassionato del gioco e dei bambini. I tanti giochi di cui si parla vengono sperimentati ogni giorno e si basano sull'esperienza diretta dell'autore. Oltre a suggerimenti su come proporli, l'autore offre anche esaustive spiegazioni tecniche e soprattutto dettagliate motivazioni sul perché utilizzarli in ospedale.
20,00

Viaggio senza ritorno

Tre racconti

di Magri Giovanni

editore: Bastogi editrice italiana

pagine: 124

13,00

Hobbes

di Magri Tito

editore: Laterza

pagine: 236

12,91

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.