Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di M. Mosè

16,00

L'inferno allestito. Poema di un rabbino del Seicento sull'oltretomba dei malvagi. Testo ebraico a fronte

di Mose ben Mordecai Zacuto

editore: Bompiani

pagine: 220

Nato ad Amsterdam nella prima metà del Seicento, Mosèh Zacuto trascorse gran parte della propria vita in Italia, prima a Venez
20,00

Un ritorno all'ebraismo

Colloquio con Victor Malka

di Mose`s Ste`phane

editore: Claudiana

pagine: 160

In questo libro di incontri con l'amico Victor Malka, Stéphane Mosès rievoca, in una straordinaria autobiografia, l'itinerario
15,00

I bozzetti di Amedo Bocchi per il Duomo di Messina

di Mosè Previti

editore: Monte Università Parma

pagine: 132

In coincidenza con la grande retrospettiva in corso a Parma che riporta all'attenzione del pubblico e della critica la personalità creativa di Amedeo Bocchi, la Fondazione Monte di Parma è lieta di dar vita al primo dei Quaderni di studio dedicati ad alcuni aspetti rimasti ancora in ombra all'interno della vita dell'artista. Il rapporto di Bocchi con Messina è uno di questi. O almeno lo è stato fino a quando un giovane studioso messinese, Mosè Previti, non ne ha fatto l'oggetto della sua Tesi di Laurea dopo aver preso in esame il ricco fondo di sessanta disegni preparatori per la decorazione del ricostruito Duomo di Messina distrutto dal terremoto del 1908, donato, nel 2002, dalla nipote Emilia Bocchi al Museo a lui dedicato.
15,00
7,00

Ritorno a Dio. Norme sulla Teshuvà

di Mosè Maimonide

editore: Giuntina

pagine: 107

L'ebraismo, rifiutando con decisione l'idea di fato, riconosce all'uomo la possibilità di plasmare il proprio futuro, abbandonando il peccato e facendo ritorno a Dio. Teshuvà, che in ebraico significa appunto "ritorno", nel linguaggio rabbinico indica pentimento, rifiuto del peccato, confessione della colpa e richiesta di perdono alla parte lesa, e rappresenta l'unico mezzo per alterare il rapporto obbligato tra peccato e punizione. In questo breve trattato, articolato in dieci capitoli, Maimonide espone le norme che aiutano l'uomo a raggiungere il pentimento, delineando autentici "percorsi di ritorno".
12,00

La guida dei perplessi

di Mosè Maimonide

editore: Utet

pagine: 812

Mosè Maimonide, filosofo, medico e giurista ebreo, scrisse "La guida dei perplessi" verso il 1180-1190. Il presente testo non è solo un'opera significativa della filosofia ebraica, ma anche uno dei più importanti testi dell'esegesi biblica medievale. L'opera nasce da un tentativo di interpretazione della tradizione religiosa, così come si trova nella Bibbia e nel Talmud, in chiave filosofica, nello sforzo di conciliare l'ebraismo con Aristotele, la fede con la ragione.
98,00

Immortalità e resurrezione

di Maimonide Mosè

editore: Morcelliana

pagine: 208

Dal grande pensatore ebraico medievale (1135-1204), la prima traduzione italiana dei saggi sulla natura e il fine dell'anima,
15,00

La guida dei perplessi

di Maimonide Mosè

editore: Utet

pagine: 803

Mosè Maimonide, filosofo, medico e giurista ebreo, scrisse "La guida dei perplessi" verso il 1180-1190
12,90

Gli otto capitoli. La dottrina etica

di Mosè Maimonide

editore: Giuntina

pagine: 140

12,00
7,75

Il sentiero dei giusti (Mesilat Jesharim)

di Luzzatto Mosè C.

editore: San Paolo Edizioni

pagine: 224

La prima versione italiana integrale del trattato etico-ascetico Mesillath Jesharim, pietra miliare del pensiero ebraico moder
12,39

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.