Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Ma Jian

Il sogno cinese

di Jian Ma

editore: Feltrinelli

pagine: 160

Ma Daode è un mediocre politico di provincia
15,00

Spaghetti cinesi

di Jian Ma

editore: Feltrinelli

pagine: 192

Ogni settimana, uno scrittore politico e un donatore di sangue professionista si incontrano per cena
9,50

Tira fuori la lingua. Storie dal Tibet

di Jian Ma

editore: Feltrinelli

pagine: 80

Uno scrittore cinese con alle spalle un matrimonio fallito parte per il Tibet
7,00

La via oscura

di Jian Ma

editore: Feltrinelli

pagine: 393

Costretto all'esilio dal duca di Lu, Confucio disse: "Se la mia strada finisce salirò su una zattera e mi lascerò portare verso il mare". E così Kongzi, settantaseiesimo discendente diretto del grande filosofo, fugge con la moglie incinta e la figlia quando la Squadra della pianificazione familiare entra nel villaggio per sterilizzare con la forza tutte le donne fertili e interrompere le gravidanze di quelle che hanno già un figlio. Mentre la Cina si avvia a diventare la prima potenza mondiale, Kongzi e Meili vanno alla deriva lungo lo Yangtze, portando il lettore in un disperato e poetico viaggio attraverso il paesaggio che si trasforma e la tragedia provocata dall'esperimento di ingegneria sociale concepito per contenere, a costo di qualsiasi violenza sul corpo delle donne, la crescita demografica del paese. Dal coraggioso autore di "Pechino in coma", le cui opere sono tuttora bandite in Cina, un nuovo romanzo che racconta il volto oscuro del miracolo economico cinese.
19,00

Pechino è in coma

di Jian Ma

editore: Feltrinelli

pagine: 633

Dai Wei, in coma da dieci anni, è doppiamente prigioniero. Il 4 giugno 1989 è stato colpito alla testa da un proiettile durante la rivolta di piazza Tienanmen. Da allora "vive" su un letto di ferro: prigioniero del proprio corpo, prigioniero della polizia, che aspetta il suo risveglio per arrestarlo. Tutto ciò che rimane a Dai Wei per non perdere il contatto con il mondo è la sua acutissima sensibilità per le piccole cose che gli succedono intorno e una dolorosa e poetica capacità di dialogare con il proprio corpo. Mentre Dai Wei giace, immobile nel cambiamento, assistito dalla madre, la capitale della Cina cambia e lui ripercorre i giorni della rivolta studentesca - ma anche il decennio della Rivoluzione culturale - attraverso i ricordi: le mobilitazioni degli universitari di Beijing e le interminabili discussioni politiche, gli slogan gridati e i sentimenti sussurrati con riserbo. E intanto, forse, si risveglia a un nuovo inizio, mentre l'isolato dove si trova la piccola casa in cui abita viene abbattuto, con la vecchia Cina che muore, per far posto a uno stadio, il Nido, per le Olimpiadi del 2008.
19,50

Tira fuori la lingua

Storie dal Tibet

di Ma Jian

editore: Feltrinelli

pagine: 70

Uno scrittore cinese con alle spalle un matrimonio fallito parte per il Tibet
9,00

Spaghetti cinesi

di Ma Jian

editore: Feltrinelli

pagine: 189

Uno scrittore professionista e un donatore di sangue professionista pranzano insieme
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento