Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di March James G.

L'arte della leadership

editore: Il mulino

10,00

L'arte della leadership

editore: Il mulino

pagine: 115

Questo libro fonda la sua analisi due posizioni: il tema della leadership è inseparabile da quello più generale dell'esistenza umana; su di esso si possono imparare molte più cose dalla grande letteratura che dagli studi organizzativi. Convinzioni poco ortodosse, se pensiamo che proprio a quegli studi March ha dedicato la sua brillantissima carriera. Eppure, noi tutti siamo chiamati ad affrontare, in forme e contesti diversi, gli stessi problemi che impegnano chi ha la responsabilità di guidare intere organizzazioni: la necessità di conciliare (o di scegliere tra) vita privata e doveri professionali, astuzia e trasparenza, estro e affidabilità, diversità e uniformità, ambiguità e coerenza, gerarchia e familiarità, atteggiamenti "maschili" e "femminili", pianificazione e improvvisazione. L'attitudine a misurarsi con questi dilemmi non potrà essere oggetto di una "scienza" più o meno esatta, ma dovrà piuttosto giovarsi della capacità di intuizione e introspezione tipica dell'arte. Shakespeare e Molière, Tolstoj e Cervantes, Goethe e Stendhal, Dostoevskij e Balzac saranno così i nostri "coach" e nelle loro pagine troveremo sicura ispirazione, oltre a precetti efficaci per il nostro lavoro e la nostra vita.
10,00

Prendere decisioni

di James G. March

editore: Il mulino

pagine: 296

22,00

Prendere decisioni

di James G. March

editore: Il mulino

pagine: 296

Nel volume vengono esposti i concetti fondamentali in un quadro ordinato della materia, con approfondimenti sugli aspetti più
20,66

Decisioni e organizzazioni

di March James G.

editore: Il mulino

pagine: 496

I saggi raccolti nel volume sono organizzati attorno a quattro nuclei tematici: l'allocazione dell'attenzione, il conflitto or
30,99
19,63

Governare la democrazia

editore: Il mulino

pagine: 368

Molte delle teorie contemporanee sulla democrazia si basano su assunti individualistici ed egoistici. Il perseguimento del bene comune e della virtù civica ha lasciato il campo alla negoziazione e alla competizione. Gli autori denunciano l'angustia di queste prospettive, tutte incentrate sull'idea di "scambio politico", e ribadiscono invece un'idea di governo fondato su norme e valori condivisi, obblighi reciproci e interdipendenti, identità politiche mature: fondato, in altre parole, su istituzioni politiche democratiche.
21,69
19,63

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento