Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Marco Alessandrini

La mente spiegata da Edvard Munch. Psicoanalisi in dialogo con un artista

di Marco Alessandrini

editore: Magi Edizioni

pagine: 152

La creatività artistica è una via tra le più elettive tramite cui il vissuto inconscio, prevalentemente traumatico, può essere percepito dalla coscienza. In tal modo l'opera d'arte dona senso e lenimento al dolore interiore, pur senza farlo scomparire. E genera, in chi la pratichi sotto questa profonda spinta, l'insopprimibile bisogno di dedicarsi ad essa instancabilmente. La biografia di Edvard Munch, tormentata almeno quanto affascinante, si svela ancor più essere il continuo tentativo di offrire, attraverso l'atto del dipingere, volto e soluzione a ferite della mente. E attesta anche l'impossibilità effettiva - tramite il solo medium artistico - di riuscire a sanarle definitivamente. Ne deriva che l'opera pittorica di Munch trattandosi di un artista con difficoltà interiori e relazionali di notevole spessore, ma anche dotato di straordinario talento - configura, rendendoli manifesti, molteplici vissuti e fantasmi della mente. Costellazioni di senso esteticamente e cognitivamente pregnanti che permettono perciò di riconoscere modalità e meccanismi che in misura diversa, e in varie forme, abitano l'interiorità di chiunque. In tale ottica, individuando i moti interiori che nell'opera di Munch sono divenuti evidenti, è possibile comprendere perché a molte persone sembri, in questi dipinti, di rinvenire qualcosa di proprio: qualcosa che anche in loro grida inseguendo una voce e una forma.
20,00

Un treno per le stelle. Psichiatria e psicoanalisi senza

di Marco Alessandrini

editore: Magi Edizioni

pagine: 142

Le storie sono come i volti, come le persone. Effimere, sono la sola cosa che valga la pena di essere raccontata, perché sono l'unica strada per capire la vita. Qui a narrare storie è uno psichiatra che è anche psicoanalista. Storie reali in cui l'incontro con i cosiddetti malati mentali è ogni volta un viaggio nell'interiorità delle persone, ma anche nell'interiorità del mondo. Un viaggio che è pero "senza" la psichiatria e la psicoanalisi, pur se nasce da queste e sempre vi ritorna, e che richiede che la psichiatria e la psicoanalisi siano anche un po' "senza" se stesse. Perché le storie, come i volti, come le persone e come il mondo, si aprono sull'ignoto e devono perciò vagare attraversando tutto, senza fermarsi mai in una sola prospettiva.
10,00

Vedere il sosia. Le emozioni come doppio impensabile

di Marco Alessandrini

editore: Magi Edizioni

pagine: 150

L'impensabile: il "compagno segreto", il doppio dell'esistenza di ognuno. L'anima di superficie e, nello stesso tempo, il nostro corpo più profondo, l'impensabile della nostra mente. È il nostro inconscio. Punto di partenza di ogni nostro gesto o pensiero. E allora l'autore ne scopre la natura e i contenuti affiancando ai casi clinici la psicoanalisi ma anche, sulla scia di quest'ultima, la mitologia, la letteratura, i dipinti di alcuni artisti, citando inoltre i passi più significativi di uno scritto psichiatrico del 1903, "I fenomeni di autoscopia" di Paul Collier. Tutto ciò affinché pensare l'impensabile, "vedere" il proprio doppio o sosia, diventi il vero compito dell'esistenza di ognuno.
12,00

Ripensare la schizofrenia. Delirio, sogno, psicosi. Ripartire da Philippe Chaslin

di Marco Alessandrini

editore: Magi Edizioni

pagine: 167

Ripensare la schizofrenia ripartendo da Chaslin significa spostarsi nel tempo e tornare agli anni in cui la malattia è stata s
12,00
10,00

Immagini della follia. La follia nell'arte figurativa

di Marco Alessandrini

editore: Magi Edizioni

pagine: 276

"Immagini della follia" è un insolito viaggio nella cultura e nell'arte, ma nel contempo è un sorprendente tragitto alla scoperta dell'anima. Più di 200 immagini testimoniano non solo le modalità, ora dolci e ora crudeli, ora magiche e ora mediche, tramite cui epoche e società si sono riferite ai folli e alla follia. Da Goya a Picasso, dall'antica Grecia al moderno Espressionismo, attraversando la melanconia e l'isteria, la schizofrenia e l'internamento manicomiale, con richiami che si estendono dai riti dionisiaci al carnevale, queste immagini documentano emozioni che nella visibilità di un gesto o di uno sguardo traspaiono più che da qualunque discorso.
30,00
12,91

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.