Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Maria Rita Parsi

Onora il figlio e la figlia

editore: Salani

pagine: 184

L'"undicesimo comandamento" è il presupposto fondamentale per essere genitori: onorare significa rispettare e amare, e amore e
12,00

La principessa degli specchi

di Maria Rita Parsi

editore: Coccole books

pagine: 56

La principessa di questa storia non somiglia a nessuna delle principesse delle fiabe
8,00

Manifesto contro il potere distruttivo

editore: Chiarelettere

pagine: 231

"Il potere distruttivo esprime, nel microcosmo familiare come nel macrocosmo sociale, il malessere, il disagio psicologico, qu
16,00

La principessa degli specchi. Tecnica grafico-proiettiva di approccio psicoanimatorio al corpo

di Maria Rita Parsi

editore: Franco Angeli

pagine: 212

"La Principessa degli Specchi" è una tecnica grafico-proiettiva di approccio psicoanimatorio e bioenergetico al corpo, compost
27,00
17,50

I maschi son così. Penelope si è stancata

di Maria Rita Parsi

editore: Piemme

pagine: 176

Livia ha un marito amorevole e premuroso che, però, ha un debole per le prostitute. Elda si mette in storie sbagliate per sottrarsi a un padre iperpossessivo che le ha reso la vita un inferno. Francesca viene abbandonata dal fidanzato che le preferisce una donna molto più vecchia e benestante di lei. Alexis scopre di essere stata solo la donna dello schermo per suo marito, omosessuale nascosto. Penelope, invece, dopo aver accettato per anni i tradimenti del coniuge e averlo accolto a ogni suo ritorno, decide di andarsene e non tornare più indietro. Spesso le donne scoprono sulla loro pelle una verità difficile riguardo agli uomini della loro vita. I maschi non sono forti e sicuri di sé come vogliono far credere. Sono fragili, spaesati e a volte impauriti dal dover recitare il ruolo che le donne e la società si aspettano da loro. Però non sanno di esserlo, o non vogliono accettarlo, e camuffano con la fuga, l'inganno, il tradimento, l'arroganza, la prevaricazione, in certi casi con la violenza, quel senso di fragilità. Da qui si generano le incornprensioni, le distanze, gli equivoci tra i sessi, in un gioco di ripicche e accuse da cui nemmeno le donne sono immuni. Eppure trovare un modo di comunicare è possibile. Uomini e donne possono aiutarsi a comprendere i propri limiti e a superarli, a fare della fragilità una forza e un punto di partenza per relazioni ricche, equilibrate e libere da manipolazioni, rivendicazioni e sotterfugi.
16,50

L'isola delle cacche

di Maria Rita Parsi

editore: Coccole books

pagine: 32

A tre anni è difficilissimo separarsi dalla propria cacca. Quell'enorme vortice dentro il water non fa pensare nulla di buono sul luogo dove vada a finire. Per dispetto Teo rinvendica un suo sacrosanto diritto: "La cacca è mia e la gestisco io!". E se invece tutte le sue cacche finissero in un posto sicuro...? Allora sì... potrebbe farla tranquillamente! Età di lettura: da 5 anni.
11,00
17,50

Le parole dei bambini. Ascoltarli per capirli

di Maria Rita Parsi

editore: Mondadori

pagine: 227

"'Le parole dei bambini' è un libro che parla di quel che pensano e provano i bambini. Anzi, è un libro che fa parlare i bambini, dando voce, lettera dell'alfabeto dopo lettera dell'alfabeto, al loro mondo di valori, al loro modo di relazionarsi con gli altri e di vivere la realtà esperita attraverso l'originalità, l'ingenuità, la creatività, lo humour e, soprattutto, la magnificenza che li contraddistingue. Perché i bambini possiedono parole che gli adulti non sanno più trovare. Parole del cuore, legate alla loro immaginazione, fantasia, voglia di comunicare, che spesso, però, sono anche intrise dei valori, dei disvalori, delle sicurezze e delle incertezze, delle paure, delle necessità, del disagio e altro ancora che gli adulti trasmettono loro. Così, 'Le parole dei bambini' è una profezia che si autoavvera: alle parole rivelatrici dei 'profeti bambini' - che talvolta suonano come sentenze di assoluzione e talvolta come verdetti di condanna - gli adulti dovrebbero prestare massima attenzione e ascolto. Perché i bambini sono poeti: agiscono con le parole. Hanno il cinismo della sincerità, la qualità dell'innocenza, l'esercizio violento della verità. E tra le mani tengono la molle cera di loro stessi da plasmare. Ogni colpo resta impresso, ogni azione è traccia d anima." (Maria Rita Parsi)
17,50

L'isola delle cacche

di Maria Rita Parsi

editore: Coccole books

pagine: 20

A tre anni è difficilissimo separarsi dalla propria cacca. Quell'enorme vortice dentro il water non fa pensare nulla di buono sul luogo dove vada a finire. Per dispetto Teo rinvendica un suo sacrosanto diritto: "La cacca è mia e la gestisco io!". E se invece tutte le sue cacche finissero in un posto sicuro...? Allora sì... potrebbe farla tranquillamente! Età di lettura: da 5 anni.
10,00

Psicoterapia umanistica. L'anima del corpo

editore: Franco Angeli

pagine: 202

Come chiaramente dice il suo nome, la psicologia umanistica riconosce una sua discendenza dall'Umanesimo, cioè da quel movimen
26,00

Amarli non basta. Come comprendere il linguaggio misterioso dei nostri figli e riuscire a comunicare con loro

editore: Mondadori

pagine: 211

Amare i nostri figli spesso non basta per capirli. Capita di trovarsi sconcertati da certi loro incomprensibili comportamenti, preoccupati davanti a certi impenetrabili silenzi, muti di fronte a certi segnali che sembrano mandarci. Ma che non riusciamo a decifrare. "Sempre più spesso mi ritrovo a pensare cosa passi per la testolina della mia piccola: i suoi silenzi a volte mi preoccupano, temo possano celare tristezza e senso di solitudine..." "Sono proprio angosciata per mia figlia. Ogni giorno, a tavola, è un supplizio convincerla a mangiare qualcosa e a nulla sono servite dolcezza, minacce, ricatti, dialogo, comprensione..." "Il mio bambino morde, urla, rompe, scalcia, sembra in preda a ingestibili crisi di rabbia quando proviamo a impedirgli azioni o comportamenti pericolosi e inappropriati..." "Quando Gianluca insiste nel ripetere una parolaccia lo fa ridendo come se volesse sfidare me e mio marito..." "Ho un bambino che racconta sempre bugie. Mente su tutto, dalla scuola alle piccole cose quotidiane." "Nostro figlio Mattia non fa altro che giocare con i videogame..." Il gioco, il cibo, i disegni, le posture, i gesti e il linguaggio non corporeo, le bugie, le parolacce sono tutti segnali che, se interpretati con la chiave giusta, possono farci entrare in comunicazione profonda coi bambini. In questo libro Maria Rita Parsi, insieme alla dottoressa Angela Gangeri, mette la sua grande competenza nella psicologia infantile al servizio dei genitori e dei loro dubbi.
10,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.