Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Mario Lancisi

I folli di Dio. La Pira, Milani, Balducci e gli anni dell'Isolotto

di Mario Lancisi

editore: San Paolo Edizioni

pagine: 224

Chi sono i Folli di Dio? Nella spiritualità russa, sono i portatori di una sapienza che vive nella stoltezza
18,00

Processo all'obbedienza. La vera storia di don Milani

di Mario Lancisi

editore: Laterza

pagine: 167

Il 15 febbraio del 1966 si concluse a Roma un processo destinato a segnare la storia politica e culturale del nostro paese. In quel giorno, infatti, don Lorenzo Milani venne processato per il reato di apologia e incitamento alla diserzione e alla disobbedienza civile. La colpa del priore di Barbiana era quella di aver scritto la "Lettera ai cappellani militari" in cui aveva difeso l'obiezione di coscienza al servizio militare e il dovere della disobbedienza a ordini sbagliati. Nel pieno della guerra fredda, questa provocazione doveva essere punita in modo esemplare. Don Lorenzo, già gravemente malato, si difese con una "Lettera ai giudici" poi pubblicata in "L'obbedienza non è più una virtù", uno dei testi antesignani del '68 italiano. Assolto in primo grado, il priore di Barbiana fu condannato nel processo di appello, tenutosi nell'ottobre del 1967, ma la pena fu estinta per la morte del 'reo' avvenuta il 26 giugno dello stesso anno. Seguendo il filo della vicenda processuale, il libro ricostruisce il clima di quegli anni cruciali, i dibattiti e le polemiche intorno al Concilio Vaticano II, il ruolo e il peso di personalità straordinarie come il teologo del dissenso Ernesto Balducci, il 'sindaco-santo' Giorgio La Pira e il cardinale di Firenze Ermenegildo Florit. E soprattutto ricorda a tutti noi la grande lezione di don Milani: non esiste obbedienza vera, profonda, non formale, senza disobbedienza come processo critico di assunzione di responsabilità.
16,00

Nient'altro che la verità. La mia vita per la giustizia, fra misteri, calunnie e impunità

editore: Piemme

pagine: 264

A Palermo abitava in un bunker
18,00

Gino Strada. Dalla parte delle vittime

di Mario Lancisi

editore: Piemme

pagine: 223

«Questo libro non è una biografia di Strada. Si sa, i viventi non amano molto i libri su di loro. Forse per scaramanzia. Forse perché vogliono essere loro a scegliere il biografo. Forse per altre ragioni che mi sfuggono. Di questo libro porto per intero la responsabilità. La vita di Strada non è pertanto raccontata se non per quei cenni biografici ritenuti necessari a inquadrare la tesi che il libro si propone di sostenere. Il centro dell'interesse del libro sono le vittime di guerra e il no all'uso della forza armata senza "se" e senza "ma". Strada ed Emergency sono i testimoni di un percorso che il libro propone sulla scia della parabola del buon Samaritano. Non è un libro che si colloca al di sopra delle parti e neppure per intero da una sola parte. Ma al di sotto delle parti, là dove si annidano le comuni radici di un'umanità solidale con le vittime e con chi si preoccupa di curarle e rialzarle alla vita».
15,50

Fa' strada ai poveri senza farti strada. Don Milani, il Vangelo e la povertà del mondo d'oggi

editore: Emi

pagine: 64

A 80 anni dalla nascita di don Lorenzo Milani, l'EMI ripropone il suo messaggio attraverso i contributi di due autori che ne colgono la bruciante attualità. Mario Lancisi richiama il valore che ha costituito per il "maestro di Barbiana" l'opzione di farsi povero citando una sua frase in punto di morte: "Ragazzi, mi sono salvato, ho passato la cruna dell'ago". La ricerca del regno di Dio nello sforzo di liberazione dei poveri ha "salvato" e liberato quest'uomo-prete. Alex Zanotelli, figura emblematica della missione nel contesto italiano, inserisce la memoria di don Milani nella situazione attuale, caratterizzata dalla globalizzazione economica che uccide milioni di persone a causa dei meccanismi di ingiustizia e di violenza su cui si fonda.
2,00

Il segreto di don Milani

di Mario Lancisi

editore: Piemme

pagine: 120

12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.