Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di Massimo Bucciantini

Pensare l'universo. Italo Calvino e la scienza

di Massimo Bucciantini

editore: Donzelli

pagine: 224

Il 9 maggio 1962 Italo Calvino scrive a Umberto Eco di voler redigere un manifesto «per una letteratura cosmica»
25,00

In un altro mondo. Galileo Galilei, Vincent van Gogh, Primo Levi

di Massimo Bucciantini

editore: Il saggiatore

pagine: 424

"In un altro mondo" racconta l'esistenza di tre figure rivoluzionarie e il momento in cui, grazie a un'inattesa scoperta, la l
28,00

Campo dei Fiori. Storia di un monumento maledetto

di Massimo Bucciantini

editore: Einaudi

pagine: 416

Campo dei Fiori è una biografia: la biografia della statua dedicata a Giordano Bruno sul finire dell'Ottocento nella celebre p
25,00

Siamo tutti galileiani

di Massimo Bucciantini

editore: Einaudi

pagine: 120

Far parte della vasta e multiforme comunità dei galileiani non dipende tanto dalla professione che si svolge quanto dal pensie
12,00
30,00

Un Galileo a Milano

di Massimo Bucciantini

editore: Einaudi

pagine: 251

Milano, 21 aprile 1963
27,00

Campo dei Fiori. Storia di un monumento maledetto

di Bucciantini Massimo

editore: Einaudi

pagine: XXIV-392

Campo dei Fiori è una biografia: la biografia di una statua
32,00

Esperimento Auschwitz­Auschwitz experiment

di Bucciantini Massimo

editore: Einaudi

pagine: 165

Narrare Auschwitz come se si trattasse di un esperimento mentale, simile a quelli proposti da Galileo o da Einstein: ecco l'op
16,00

Il telescopio di Galileo. Una storia europea

editore: Einaudi

pagine: 344

Questo libro parla di un delitto. E del suo autore, a cui quel crimine costerà molto caro. Tutto accade in poco tempo, tra l'ottobre del 1608 e il gennaio del 1610, quando il cielo che si credeva di conoscere viene distrutto. Il cielo contemplato da Omero e Ovidio, da Aristotele e Tolomeo, da Dante e Tommaso d'Aquino, a un certo punto non esiste più. Anzi, ed è questa la cosa davvero terribile, non è mai esistito. E a fargli violenza, a stravolgere l'idea di rassicurante ordine che da sempre simboleggiava, è un oggetto nato quasi per scherzo, che permette di trascendere i limiti imposti dalla natura ai sensi e alla conoscenza umana. Spesso descritta in modo lineare e al limite della banalità, l'invenzione del telescopio assume qui, grazie anche alla pubblicazione di numerose lettere e documenti d'archivio inediti, i tratti di una storia più complicata e sofferta, dove in primo piano non c'è solo Galileo. Con lui, protagonisti sono matematici, astronomi, filosofi e teologi come Paolo Sarpi, Johannes Kepler e il cardinale Bellarmino, ma anche artigiani, uomini di corte, ambasciatori, nunzi pontifici e sovrani come Rodolfo II, Enrico IV e Giacomo I, insieme a poeti e artisti della levatura di John Donne e Jan Brueghel. Una storia avvincente, raccontata istante per istante, dove la potenza visiva del nuovo strumento fini per incarnare significati che andavano ben oltre la scienza degli astri.
25,00

Calvino e le scienze

di Bucciantini Massimo

editore: Donzelli

Il 9 maggio 1962 Italo Calvino scrive a Umberto Eco di avere intenzione di redigere un manifesto "per una letteratura cosmica"
25,00

Galileo e Keplero

Filosofia, cosmologia e teologia nell'Età della Controriforma

di Bucciantini Massimo

editore: Einaudi

Massimo Bucciantini, ricercatore di storia della scienza, insegna attualmente presso l'università di Siena
26,00

Galileo e Keplero

Filosofia, cosmologia e teologia nell'Età della Controriforma

di Bucciantini Massimo

editore: Einaudi

Massimo Bucciantini, ricercatore di storia della scienza, insegna attualmente presso l'università di Arezzo
36,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.